Ghost è una nuova piattaforma open source per la creazione di blog moderni e professionali con tanto di client per Linux.

Ghost clent in Arch Linux
La maggior parte dei blog e siti web si basa su piattaforme open source come WordPress, Drupal, Joomla ospitate in server Linux. Esistono inoltre altre piattaforme poco conosciute ma in grado di offrire ottimi strumenti per la creazione di blog, sito, e-commerce ecc con molta facilità. Oggi vi vogliamo segnalare una nuova piattaforma per blogging open source denominata Ghost nata dopo aver raccolto i fondi necessari per lo sviluppo attraverso il portale Kickstarter. Ghost è un nuovo progetto che punta a fornire a tutti gli utenti la possibilità di crearsi un proprio blog personale o professionale il tutto con estrema facilità grazie ad una nuova interfaccia grafica web che include svariati strumenti di editing e gestione del blog.

Come per WordPress, Drupal, Joomla ecc potremo caricare la piattaforma su un nostro server oppure su un hosting gratuito o a pagamento con la possibilità di poter operare in esso dal nostro pc grazie anche al client dedicato.
Il progetto è ancora in fase di sviluppo e sicuramente non può ancora competere con il famoso WordPress, attualmente sono disponibili solo poche funzionalità ed un editing minimale, in futuro sicuramente verranno integrate molte altre funzionalità e opzioni varie.
Da notare inoltre che il fondatore del progetto Ghost è John O’Nolan ex capo gruppo di WordPress che ha voluto puntare su un progetto proprio.

Ghost clent in Arch Linux editor

Attualmente per poter utilizzare Ghost basta creare un’account gratuito e scaricare il client / piattaforma per Linux, Windows e Mac.
Aspettando che arrivino i pacchetti per Ubuntu, Debian e derivate è possibile installare Ghost su Arch Linux e derivate (come ad esempio Manjaro) grazie ad AUR. Una volta installato Ghost dovremo attivare il demone digitando :

systemctl enable ghost.service

a questo punto riavviamo e al riavvio apriamo il nostro browser e colleghiamoci all’url http://127.0.0.1:2368/ghost e avremo accesso alla nuova piattaforma per blogging,

Home Ghost

  • Fabio

    Scusate la tontaggine… ma come si usa? Ho provato a fare una scansione dei canali ma non mi ha trovato nulla… c’è da aprire qualche porta nel firewall del router?

    • Luca Ioviero

       Mi piacerebbe capire anche a me come funziona. Da quel che ho capito si può aggiungere il canale manualmente, ma non mi pare che lo salvi.

      • scaricati un file m3u dalla rete o cratelo te lo carichi e poi lo da li aggiungi o rimuovi i canali che vuoi

    • devi inserire gli url dei canali a mano la scansione serve per attivare la guida tv

      • Fabio

        Grazie Roberto. Ah, se a qualcuno può interessare ho installato quello per Lucid su Squeeze e funziona.
        Ciao

  • Ciro

    ma si può effettuare una ricerca canali o bisogna dargli in pasto la channel list? casomai dove si potrebbe reperire?

    • io ho fatto un file m3u vuoto e inserito i canali

  • Tacchia

    a robbè grazie tanto per l’articolo ma come accade spesso dai info molto molto limitate e poi automaticamente vieni bombardato da un infinità di domande.. fa una scansione canali?..bo!! pare di no…liste channel,dove si potrebbero trovare? bo!!!….m3u..dove si potrebbero trovare?..bo!!.. ecco..mo me poi pure mannà affan…. non mi offendo

  • Ivan De Felice

    Si infatti Robi e la lista dei canali dove la si puo trovare?????

  • Orzetta

    troppa carne al fuoco in questo sito..sarebbe meglio qualche articolo in meno e qualche spiegazione in più, tenendo conto che è seguito anche da persone che non sono geni informatici e che magari sono alle prime armi con linux

    • se te riesci a far meglio buon per tutti noi

      • Orzetta

         se getti le fondamenta per creare una casa dovrai prima valutare  se hai le risorse per finirla 😉

        • Alex L.

          Non sono d’accordo, una persona non può essere impegnata con altro e non avere tempo di aggiornare un blog? Potrebbe anche abbandonare il blog a se stesso o chiuderlo, nessuno deve dare conto a nessuno. Inoltre, quando un blog dovrebbe risultare “finito”? Un conto è una casa un conto è un blog. E poi, queste persone che “non sono geni informatici” hanno comunque a disposizione Google se hanno qualche problema, io risolvo sempre così, prima cerco con Google poi come ultima spiaggia chiedo aiuto alle persone in carne e ossa, che non stanno certamente dietro a me per risolvermi i problemi!

          • Alex L.

            Ah e poi vorrei sapere cosa trovi di difficile in questo articolo, ti da i comandi da terminale belli e pronti, cosa vuoi di più?

          • nico9889

            @Alessandro Longo A me i comandi da terminale non funzionano e non me lo installa ad esempio…In più ti dice che puoi installarlo anche su Arch Linux ma non ti dice come…Anche secondo me è un blog abbastanza incompleto

          • ho appena controllato e i ppa sono corretti quindi funzionano
            probabilmente hai sbagliato qualcosa nell’impostare i ppa
            Tano in arch linux è su AUR se sai cos’è forse dovresti sapere anche come si installa
            se il blog è incompleto dammi una mano te a completarlo

          • Orzetta

            1) quella della casa era una metafora ma evidentemente non l’hai capita
            2) i ppa non c’entrano proprio niente, non mi riferivo a quello
            3) che c’è google lo sanno anche i sassi ma se si fa un articolo su un software sarebbe opportuno spiegarne bene anche le funzionalità. le “critiche” se prese bene, possono essere anche costruttive.

          • Alex L.

            1) Quella della casa è chiaro che è una metafora, ma è del tutto errata perché una casa è un progetto che ha una fine ben precisa, un blog no. Una persona può creare un blog, portarlo avanti per qualche anno e poi stufarsi, un blog non ha un momento in cui è completo come quando stai costruendo una casa. Spesso capita che le persone abusino di quelle che loro chiamano metafore a supporto delle loro argomentazioni, ed è il tuo caso. Che tu la intendessi come metafora l’ho capito, non penso ci sia qualcuno tanto stupido da intendere diversamente, è l’associazione che è sbagliata;
            2) Precisa ciò a cui ti riferivi allora;
            3) Dalla tua critica si ricava ben poco: dici di dare maggiori spiegazioni ma non specifichi in merito a cosa. Io personalmente ho trovato l’articolo completo di tutto, poi se tu ti aspetti che una persona si metta a scrivere “il secondo tasto fa questo”, “quello accanto serve a quest’altro”, bé allora mi sa che ti aspetti un po’ troppo.

          • Orzetta

            va bene hai ragione tu alessandro..buona serata

    • Ivan De Felice

      Io trovo ottimo il sito di Robi e concordo sul fatto che forse tanti utenti nemmeno si rendano conto della mole di aggiornamenti c’è quotidianamente e del fatto è praticamente impossibile pubblicare tutto ciò si vorrebbe….Io trovo che si critica spesso e volentieri e pure ripetutamente chi si sbatte di piu dedicando GRATUITAMENTE il proprio tempo agli altri e con passione ….allora si è capito veramente ben poco….perchè un appunto va bene….ma altrimenti concordo pienamente sul fatto ci sia S.Google e basta fare qualche ricerca!!!

  • Peppe

    il problema è trovare gli url funzionanti..della rai ne ho trovati un infinità ma non ne funziona nemmeno uno, mediaset neanche a parlarne, la7 idem.. 🙂 c’è qualche buon samaritano che ci da qualche dritta? hahaha..grazie robi

No more articles