Approdano altre interessanti novità riguardanti il nuovo Gnome Software in Fedora 20 che ci consentirà non solo di installare codec liberi ma anche codec proprietari di terze parti.

Sono molte le novità previste per il nuovo Fedora 20 una delle prime distribuzioni ad includere una sessione con il nuovo server grafico open source Wayland.
Installando quindi Fedora 20 Gnome sia da livecd, DVD o NetInstall averemo a disposizione due sessione una con il buon vecchio X.org e l’altra con il nuovo server grafico Wayland che stando agli sviluppatori dovrebbe offrire un’ottima stabilità e performance. Oltre al Wayland in Fedora 20 troveremo il nuovo Gnome Software il quale sarà più stabile e soprattutto completo di nuove funzionalità come il supporto per installare i codec multimediali di terze parti.

Gnome Software in Fedora consente quindi d’installare codec multimediali open source presenti nei repository ufficiali con un semplice click, la funzionalità sarà estesa anche per i codec proprietari presenti in RPMFusion.

Gnome Software installazione codec

A confermare la novità è lo sviluppatore Richard Hughes con un post nel proprio account Google+ indicando di come questa funzionalità facilità l’installazione di codec multimediali in Fedora agevolando cosi nuovi utenti che non dovranno installare manualmente ogni singolo codec open o proprietario.

Ringrazio il nostre lettore / amico N-Di darth per la segnalazione.

  • vortex67

    Ottima guida,che tu sappia fedora utils è già aggiornato per la 17?

    • mi ero dimenticato di inserirla comunque c’è il supporto per f17 domani semmai lo segnalo con un’articolo 😀

    • Yes 🙂

    • cristianpozzessere

      si ma cercate di non usare i vari tools per le installazioni di software.
      usate magari le guide fantastiche che si trovano in giro sul web,(come questa)

  • Alfr3do92

    fedora 17 è semplicemente straordinaria! è dannatamente stabile velocissima ad avviarsi/arrestarsi…Secondo me viene ingiustamente snobbata. Io la sto preferendo ad ubuntu dato che ormai li non c’è più una comunità ma decide tutto quel mark shutterwotkevntwoi…. sembra più chiuso di windows sotto certi punti di vista!

    • Bertolini Alessandro

      Mi vien proprio voglio di provarla a sentire ciò che si legge in giro, però peccato che sono passato da poco a Fedora 16 Verne e non ho tempo di sbattermi visto che non mi convince troppo l’upgrade alla 17….

      • Alfr3do92

         io ti consiglio di fare l’upgrade da verne. Se poi non va a buon fine puoi tranquillamente installare tutto da capo…si installa in pochissimo tempo e poi in un oretta hai già tutto pronto ed aggiornato! Io l’ho fatto e la differenza si nota molto con l’installazione di ubuntu che solo per risolvere tutti i bug ci metti una vita…

  • lelozzo13

    Gran bella guida! Chiara e coompleta, a prova di nubbio (come me).Complimenti.
    Grazie

  • Emiliano

    Ottima guida, grazie. Da quando ho scoperto Fedora 15, mi sono sempre trovato benissimo. Si adatta alle mie esigenze e posso personalizzarla in libertà.

    • quoto inoltre f17 è veramente un gioiellino
      personalmente penso che sia una delle migliori release mai realizzate da fedora
      impressionante la velocità e reattività da utente arch linux ti posso dire che si avvicina molto 😀

      • Emiliano

        Infatti, mi sto trovando benissimo con Fedora 17. Sarebbe perfetta se riuscissi a fare funzionare la mia tavoletta grafica, per il resto, sono proprio soddisfatto 🙂

        • che tavoletta è ?

          Il giorno 30 maggio 2012 13:40, Disqus ha scritto:

          • Emiliano

             E’ una Nilox Art Painter Pro (prodotta da Hanwang/Hanvon). C’è il modulo Hanwang nel kernel e viene anche caricato…ma non riesco a fare niente.

  • The Fedora Utils project page is offline for some reason. Download Fedora Utils here http://sourceforge.net/projects/fedorautils/files/latest/download

  • PincoPallino

    dovresti aggiungere la guida per l’installazione dei driver delel schede video!! per il resto guida ottima e stupenda distro!!!

    • su fedora no servono i driver proprietari
      i driver open sopratutto in kde funzionano meglio che non i proprietari
      inoltre f17 offre il supporto per gnome shell anche su pc cui l’accelerazione grafica non funziona 😉

      • PincoPallino

        non lo sapevo ottimo grazie 😀

      • Avevo provato anche la versione della 17 con gnome su Virtualbox e un pc vecchiotto, si blocca con lo schermo nero.

      • cristianpozzessere

        Quoto in Toto!!

  • Pessimo su Virtualbox! Molto lento l avvio ripetto a Chakra e a Ubuntu, ma il il peggio è che è impossibile aggiornare da grafica, solo col terminale sono riuscito e poi si blocca allo spegnimento, con il kernel nuovo si blocca in kernel panic quindi ho dovuto avviare con il kernel originale, le guest addiction non si riescono a caricare….un bidone.

    • Stig

      C’è qualcosa che non quadra in tutto quello che segnali. Io ho installato, aggiornato il kernel e tutto ha dunzionato perfettamente. E ho caricato le guest addiction senza alcun problema, su virtualbox 4.1.16, ovviamente dopo aver installato i pacchetti necessari alla sua compilazione.

      • quoto 🙂

      • e quali sarebbero i pacchetti per la compilazione?

        •   evidentemente sei ciappina o hai un bidone di pc 😀

    • probabile che hai sbagliato qualcosa
      premetto che non uso virtualbox ma criticare una distribuzione solo per qualche errore molto probabilmente causato da un tuo errore mi sembra assurdo

      • ora le cose sono migliorate perchè si spegne bene e per le guest sono riuscito a montare il disco ma si sono installate solo in parte, il nuovo kernel di oggi va sempre in panico però. Non è la prima volta che la installo, non è paragonabile per immediatezza e chiarezza ad Ubuntu, nemmeno questa 17, un principiante butterebbe tutto subito, non è invitante come distro se uno deve aggiornare per forza col terminale già al primo avvio…. 

        • giocitta

          Sono perfettamente d’accordo. Pur essendo un discreto smanettone, ho avuto difficoltà già nell’installazione. Ad esempio, avendo solo root all’atto dell’installazione non riesco a installazione conclusa ad andare in ambiente grafico (gnome). Mi trovo una schermata nera e debbo chiamare Ctrl+Alt+F3 per poter aggiungere un utente ordinario dal quale chiamare startx. Comunque quando rilancio il sistema la situazione si ripete. La scheda grafica è un’ATI recente. Spero di ricevere un aiuto a risolvere il problema da Roberto. saluti

  • Dovresti aggiungere anche che skype non funziona bene su fedora se installato solamente da quel rpm.  Bisogna fare questo procedimento
    http://linuxmx.it/guide/fedora/199-installare-skype-su-fedora-x8664.html
    e le video chiamate non sempre funzionano!

    Prima di scrivere, provate le cose….altrimenti fate solo dell’informazione sbagliata e perciò inutile.

  •  evidentemente sei ciappina o hai un bidone di pc 😀

  • ciao a tutti
    avrei bisogno di aiuto con l’installazione di crome, o meglio col funzionamento. son riuscito a scaricarlo e installarlo ma cliccando sull’icona non si apre,anzi… non fa proprio nulla.questo sia x crome che x skype. chi può aiutarmi???
    grazie
     

  • Antonio

    Dopo queste operazioni Fedora diventa piena di software proprietario soprattutto, la maggior parte del quale non uso e mi trovo benissimo.
    Inoltre un appunto, continuate a proporre di disabilitare SELinux senza motivo come se fosse un’operazione normale da fare; se è attivo c’é un motivo e vi consiglio di non farlo.

    • se te non usi software proprietari o altro buon per te
      selinux per un uso “normale” non serve quindi conviene disattivarlo e risparmiare risorse
      poi ogniuno fa quello che vuole dato che nell’articolo c’è proprio scritto

      questa guida contiene solo dei consigli, poi ogni utente è libero di installare ciò che preferisce.

      • Antonio

         Anche disattivando un Firewall si risparmiano risorse ma non penso sia consigliabile farlo. Ripeto, non disattivate SELinux.
        Mi dispiace contraddirti, i “consigli” di cui parli  stanno diventando la normalità e questo NON deve succedere.  Cinnamon e Mate, perché installarli contemporaneamente ? Java, perché se esistomo gli open ? JDownloader, perché se ne esistono tanti altri completamente open ? 

        • chi ha detto che bisogna installare cinnamon e mate insieme
          se non ti piacciono i consigli ok ma non criticare inutilmente vuoi far qualcosa di buono? perchè non la fai te una guida con i tuoi consigli senza girare per la rete criticando l’operato di altri
          chiudo

          Il giorno 02 giugno 2012 13:48, Disqus ha scritto:

          • Antonio

             Che esagerazione !
            Perché non rispondi alle mie domande ?
            Sei consapevole che in rete sei soggetto anche a critiche negative ?
            Non te la prendere così. 🙂

        • iSadic™

          Solo una cosa, ma JD non è abbastanza open per i tuoi gusti? Cos’ha di proprietario?

  • Talponesoldato

     Qualche tempo fa avevo letto che Fedora stava lavorando a un repo rolling. Se ne sa più niente?

    • no era un repo che lo integravi e avevi le applicazioni aggiornate all’ultima versione stabile ma pendo che sia ancora in fase di sviluppo

  • cristianpozzessere

    Sempre in prima linea!!!
    Grazie LFFL!

  • Marco

    Bravissimo. La guida e’ stata utile anche per un semi-smanettone 😀

  • Edoardo Debenedetti

    A me non va comunque gnome shell, che su ubuntu andava con llvmpipe, con qualche problema, ma andava… Perché?

  • cristianpozzessere

    Scusa ,volevo chiederti se sai qualche trucchetto per aggirare il Lacunoso Bug di Alacarte…ormai è una croce in fedora…il mio sistema è 32 bit.
    Grazie anticipatamente!

  • Ho installato fedora 17 LXDE. Purtroppo manca un package manager, ovvero un’applicazione per installare direttamente pacchetti RPM…
    Sai qualche programma utile???

  • giocitta

    Caro Roberto, spinto dalla curiosità e dai giudizi lusinghieri su Fedora 17 apparsi su questo blog, ho provveduto a installare la versione KDE-Live su una apposita partizione, accanto agli altri 14 sistemi operativi, nel mio computer di punta. Ho avuto molte difficoltà che ti riassumo nella speranza di rendermi utile a rendere perfetta anche per un principiante la tua utilissima “Guida post installazione”.
    Primo. Al termine dell’installazione è necessario procedere uscendo subito dall’ambiente grafico e chiamando un terminale, ad esempio con Ctrl+Alt+F6, e accedere come root onde poter procedere all’aggiornamento (yum upgrade). Ciò perché la konsole non funziona correttamente (scompare “al volo” dal desktop non appena chiamata, come in realtà quasi tutti gli altri programmi chiamati). Ciò fatto, riavviato il sistema, le cose si normalizzano.
    Secondo. Non è possibile, con le modalità suggerite, procedere alla selezione della lingua italiana, la quale non è installata. È prima necessario installare con yum i due programmi “kde-l10n” e “kde-l10n-Italian” (quest’ultimo con la “I” maiuscola, attenzione!). È comunque prudente, a questo punto, verificare che in ~/.dmrc siano presenti le tre righe: [Desktop], Session = kde-plasma, e per ultima Language = it_IT.utf8.
    Ecco, a questo punto entra in piena validità la tua Guida, a conferma del prezioso lavoro fatto e dell’aiuto dato ai meno esperti (come certamente il sottosceritto).
    Un caro saluto a tutti gli amici del blog.
    Giorgio Cittadini

  • riccaficca

    salve a tutti io uso kubuntu dopo esser impazzito appresso a gnome shelle unity….ma questa fedora è più veloce di ubuntu??e soprattutto avendo un hp dv 5 che manda alle stelle le temperature con i driver open sono incuriosito dopo aver letto che fedora cura molto i driver open e magari posso non cuocere le uova sul mio hp (amd turion ultra x2 4 gb di ram ati hd 3470)

  • Ghost

    @ferramroberto mi servirebbe gentilmente un aiuto.
    Allora, ho installato google chrome con PostInstallerF ma è in inglese, ho provato a rimuoverlo e scaricarlo dal sito google, ma è uguale e sono rimaste anche le configurazioni, preferiti ecc, non c’è un purge per fedora?
    da yum c’è un modo per installare i programmi già in italiano, senza dover prendere la lingua a parte?
    avendo fedora kde ho provato ad installare il tema united e kawai (qt curve) anche manualmente, ma dopo un log out e riavvio non me li visualizza, mentre caledonia anche se disinstallato mi rimane sempre disponibile, soluzioni?
    Grazie

    • chrome dalle preferenze lo imposti in italiano

    • in alternativa vai nella cartella .config e rimuovi la cartella chrome da li avrai le impostazioni da 0 e dovresti avere la lingua italiana

  • oleh_

    Mi sapete dire cortesemente se Cinnamon qui viene installato in italiano? Non trovo nessuna distro che lo presenti in italiano a parte LMDE 🙁

    • Pietro

      Io ho provato, e qui cinnamon è in italiano. In più è stato messo nei repositories ufficiali, perciò è sempre aggiornato!

  • Andrea Franco

    Ho installato java con:

    yum install java-1.7.0-openjdk 

    ma se visito questa pagina:

    http://tools.boerse-go.de/index-tool/

    mi dice che devo installare il plug-in al sito:

    http://java.com/it/download/index.jsp

    qualche dritta?

  • Andrea Franco

    x quanto riguarda Java, non basta quanto citato…
    in questo modo non viene abilitato il plugin Java nel Browser;

    da terminale: 

    su yum install java-1.7.0-openjdk icedtea-web

    fonte: 

    http://doc.fedoraonline.it/Personal_Fedora_17_Installation_Guide_di_Mauriat_Miranda#Java_Runtime_Environmentll java-1.7.0-openjdk icedtea-web

  • Daniele

    ciao, visti i commenti positivi su questa distribuzione vorrei installarla, però mi piacerebbe installare sia la versione KDE che la versione Gnome Shell, come faccio? (sono nato con gnome ho appena scoperto kde non so se riesco ad abbandonare completamente gnome) mi conviene partire da KDE e installare gnome-shell o il contrario?

  • mark

    Veramente utile questa guida, grazie davvero 😉

  • ciao io avrei un problema, non riesco a settare la funzione lumonisità e blocco nelle impostazioni di sistema. mi porta al blocco dello schermo dopo tot. di inutilizzo e non poso far altro che riavviare il sistema. qualcuno ha qualche consiglio?’ grazie a tutti

  • GMA

    HO ABBANDONATO UBUNTU AMD 64!
    dopo 3 anni mi sono svegliato finalmente e ho visto che l’implementazione e gli aggiornamenti hanno provocato smepre effetti negativi sulla mia macchina.
    Instabilità, Incoerenza e notevole ricorso a Patch su Patch per far girare applicazioni e pacchetti .deb. Concludo con la caratteristica peggiore: la scheda video che Fedora riconosce da Live CD su Ubuntu non si installa neanche con intercessione di San Bill Gates! Ubuntu ha concentrato la sua attenzione su interfaccia grafica e altre cose da fumo neglio occhi. Il Kernel è deludente e incasinato. VIva Fedora che conosco dai tempi di Fedora 3.0 già da allora velocissima e potente che si era installata in 20 minuti sul mio vecchio M60 Dell..
    Viva anche OpenSuse, Spaventosa per la facilità di installazione e autoconfigurazione della rete quando vi serve di “attaccarvi” a una rete Microsoft.
    Cià!

  • Francesco

    Questa guida per fedora 17 è quasi (ahime!) il massimo! 98% ok

    Le stesse procedure posso effettuarle per fedora 18, cambiando quà e là 17 con 18?

    Le differenze tra le due versioni sono molte da rendere questa guida inutile per la 18 (spero di no)?

    Avete già creato una guida per ottimizzare fedora 18 ed io sto scrivendo altrove =P?

    Grazie ancora

  • Davide

    è possibile che quando clicco su un file .rpm non succede nulla?
    premetto che ho installato fedora 18 ma non credo sia un problema, in ogni caso succede che quando scarico e apro un rpm e la procedura di installazione risulta terminata in realtà non è successo proprio nulla…. i programmi che dovrebbe avere installato in realtà non li ha installati…

No more articles