Vi presentiamo il nuovo DeLorean-Dark-Stripped-Themes tema scuro, disponibile anche in 3 varianti, per GTK per Gnome, Unity, Xfce e LXCE / Openbox .

DeLorean-Dark Ubuntu Linux
Gli sviluppatori delle principali distribuzioni Linux molto spesso non puntano molto nella modifica dei temi di default dei vari ambienti desktop dato che molto spesso l’utente va a sostituirlo con uno dei tanti temi di terze disponibili in rete.
In rete troviamo moltissimi temi GTK da poter utilizzare con Ubuntu, Fedora, Xubuntu ecc come ad esempio il nuovo DeLorean Dark.
DeLorean Dark è un tema sviluppato da J. Brown-Williams (killhellokitty) noto designer da diverso tempo impegnato nella creazione di temi scuri per Linux.

DeLorean Dark è un leggero tema GTK2/GTK3/Metacity in grado di supportare le più diffuse distribuzioni Linux compreso Ubuntu, Ubuntu Gnome, Lubuntu e Xubuntu 13.04 (e versioni precedenti), Fedora 19, openSUSE 12.3 ecc. In DeLorean Dark avremo a disposizione ben 3 varianti che si differenziamo principalmente dal colore predefinito che cambia da blu (default) in verde, viola e rosso.
DeLorean Dark dispone di tema per Metacity/Mutter Themes,  tema per Ubuntu Software Center,  Xfwm4, Xfce-Notify, Xfce4-Panel Theme, OpenBox, Eclipse Kepler/Juno, LXPanel e Unity.

DeLorean-Dark

Per installare DeLorean Dark in Ubuntu 13.04 versioni precedenti e derivate basta digitare:

sudo add-apt-repository ppa:killhellokitty/themes.ppa
sudo apt-get update 
sudo apt-get install delorean-dark-themes-3.8

DeLorean Dark è disponibile anche per Arch Linux e Manjaro attraverso AUR.

Una volta installato il tema basta avviare Gnome Tweak Tool, Ubuntu Tweak o altro tool di personalizzazione ed impostare il nuovo tema DeLorean Dark.

Ringrazio Berto P. per la segnalazione

Home DeLorean Dark

  • riccardo

    il titolo è errato

  • Gabriele Castagneti

    Il compilatore AOT? Mono? Ma non avevano puntato su Python?

    Si sono accorti che anche con JIT e AOT i linguaggi CLI sono molto più lenti di C e C++ e che quindi la distro rallenterà invece che velocizzarsi? Casomai, velocizzerà le applicazioni scritte in un linguaggio CLI (e quindi eseguito dalla runtime Mono).

    PS: mi auguro Mono non approdi mai più su Ubuntu e rimanga tranquillo nel software center. La sintassi non è delle migliori, la tecnologia è stata creata da Microsoft…

    • ale91g

      python è un mattone… fosse per me sarebbe tutto in vala.

      • Gabriele Castagneti

        Fosse per me Python sarebbe in tutti i PC. Non mi sembra per nulla un mattone, ma per funzionalità in cui la velocità è critica si può usare Cython.

  • Steve

    Gnomeshell ISO = paura forse di un’eventuale uscita di GnomeOS (by Gnome)

    • molta gente non ama unity cerca alternative in questo modo canonical tenta di mantenere gli utenti con ubuntu che poi usano unity o gnome shell non interessa

  • Aniello Luongo

    il titolo è errato invece di 12.04 deve essere 12.10

  • anonimous

    E’ un’esperimento per vedere entro quanto dovranno terminare quel cesso di Unity!

  • Valkar

    Spero che LLVMPipe riesca a garantire le stesse o migliori prestazioni di unity 2D, in quanto sul mio netbook unity 3D funziona, ma decisamente non è reattivo quanto la versione 2D. Trovo curioso che Unity 3D mi “giri” più lentamente delle vecchie versioni di ubuntu con compiz e gli effetti tremolanti, cubo ecc. attivi.

  • Brau

    Esiste anche per KDE?

  • $74736855

    sì, ma Hello Kitty la deve lasciar stare, poverina… 🙁

    • Brau

      Appunto, che lasci a me il piacere di rendere giustizia al mondo dei gatti >:-)

      • MastroAttilio87

        Mi unisco anch’io! Me lo trovo ovunque, anche in posti impensabili.. è una persecuzione! Hello Kitty non è un gatto, è un truzzo stalker che deve essere annientato XD

        • $74736855

          a me fa tenerezza… 🙁 ma io sono un immaturo, non faccio testo…

  • Fabio De Falco

    Strano mi da questo errore..

    Impossibile trovare il pacchetto delorean-dark-stripped-themes-3.8

    ho aggiunto questo ppa :

    repository ppa:killhellokitty/themes.ppa

    • prova con sudo apt-get install delorean-dark-themes-3.8

      • Fabio De Falco

        Mi da lo stesso errore.. Grazie comunque

  • Roberto Mirto

    Mi fanno male gli occhi…

  • EnricoD

    de l’Oréal Paris .. XD

    Io continuo a preferire i temi chiari e luminosi, pero questo non è male 🙂

    • Brau

      C’è anche la versione light, sul grigino chiaro 😉

      • EnricoD

        grigio me fa ammorbà .. XD .. no no.. io lo voglio bianco come il latte XD 😉 la provo comunque 🙂

        • Brau

          Complimenti vivissimi per l’oculista, io, con un tema bianco come il latte, dopo 2 minuti devo chiamare i pompieri per togliermi le fiamme dagli occhi *_*

          • EnricoD

            hahaha XD

    • $74736855

      fra l’altro un tema prevalentemente chiaro dovrebbe essere più veloce all’avvio, se non sbaglio.

      • EnricoD

        non saprei… Io comunque sul netbook sono alla ricerca della leggerezza, e ho provato vari temi, anche di piu rifiniti, ma alla fine su lubuntu metto le icone di ubuntu, e coloro tutto di bianco nei menu vari con i colori personalizzati e con la selezione orange, e mi va velocissimo rispetto ad altri temi… 🙂

        • Andrea Boschi

          parlando di lubuntu, e di leggerezza per i driver di una ati mobile cosa mi consigliate ?.

          • $74736855

            dipende dal modello, le ati sono le più rognose, io ne ho una, purtroppo…

          • Andrea Boschi

            si tratta di un portatile di 2 anni fa mi arriva per disuso e quindi sapendo solamente le caratteristiche generali posso dirti solamente che possiede una ati mobility.

          • Andrea Boschi

            e avendo confermato Linux_Banfix che i dubbi son certezze per le ati su Ubuntu chiedo aiuto

          • $74736855

            c’è un comando da terminale per sapere il modello esatto, ma ora non lo ricordo (chi se lo ricorda lo posti…). se è una mobility radeon dei modelli col numero 4xxx (4250, per esempio, è quella che ho io), servono i driver Catalyst Legacy, l’ultimo è il 13.1, lo scarichi dal sito AMD, ovviamente controlla che sia quello per Linux. se è un modello successivo puoi provare i driver più aggiornati (non Legacy). piuttosto che usare l’installer che scarichi dal sito, in entrambi i casi, sarebbe meglio compilare i pacchetti deb, se giri un po’ su google trovi varie guide su come si fa. io ho i Legacy per Ubuntu già compilati, sia 32 che 64 bit. se viene fuori che ti servono quelli, fammi avere un indirizzo mail e te li mando. spero di esserti stato utile 🙂

          • tomberry

            $ lspci | grep VGA

          • $74736855

            ottimo! questa è collaborazione, ragazzi.

          • Andrea Boschi

            confermo 4250. grazie anche a tomberry88. hai un link banfix ?

          • $74736855

            guarda, posso anche mettere quì la mia mail “da battaglia”, tanto al massimo mi becco un po’ di spam, e la uso solo per queste cose: oldboy64@libero.it mandami la tua a questo indirizzo e ti passo i deb con due righe su come installarli. però mi sorge un dubbio: hai Lubuntu 12.04? se hai versioni successive si fa in un altro modo.

          • Andrea Boschi

            ti sto inviando la mail banfix. in ogni caso si parla di un installazione da zero di lubuntu. quindi se mi consigli la 12.04 installero’ la + perfermante per i driver.

          • $74736855

            fatto. driver spediti. sì, ti consiglio la 12.04, è una “quasi lts” visto che ha comunque gli stessi repository di ubuntu 12.04, solo il DE non riceverà aggiornamenti, ma LXDE è già molto stabile. il sistema base riceverà comunque aggiornamenti di sicurezza e bugfix fino al 2017.

          • Andrea Boschi

            Volevo ringraziare peronalmente l’aiuto che mi avete dato !!! Ottimo !. Vorrei sottolineare il contributo che Banfix ha dato nel guidarmi in una installazione ex novo di lubuntu con particolare rifermento alle schede Ati M. Grazie per la mail e l’archivio dei drivers, sbagliare era imposibile !

          • $74736855

            dovere… siamo tutti quì per collaborare, almeno in teoria. io cerco di mettere anche in pratica, nei limiti delle mie capacità.

          • Andrea Boschi

            personalmente …. ( scusate )

        • Guest

          io ora ho una ubuntu netinstall con lxde “vanilla”, ci ho messo il tema gtk Evolve, simile al Lubuntu ma un po’ più sul grigio molto chiaro, e per Openbox il tema egtk-git. tutto molto tenue e riposante. che ne dici?

          • EnricoD

            bello, mi piace, mo lo provo 😉 grazie per la info 🙂

        • $74736855

          io ora ho una ubuntu netinstall con lxde “vanilla”, ci ho messo il tema gtk Evolve, simile al Lubuntu ma un po’ più sul grigio molto chiaro, e per Openbox il tema egtk-git. tutto molto tenue e riposante.

          • EnricoD

            Il mio è cosi… il resto, cartelle e icone etc è chiaro .. a parte il grigio che mi è ricomparso con l’aggiornamento del tema.. ma ci sta bene

          • $74736855

            carino, mi ricorda gnome2 dei tempi di Lucid. certo che confrontando il mio e il tuo, alla faccia di chi dice che LXDE è poco personalizzabile 😉

          • EnricoD

            😉 vero, sono proprio d’accordo 😉

          • $74736855

            ma cambiati quello sfondo però, dai… 😉

          • EnricoD

            mi piace troppo XD

          • $74736855

            de gustibus ;D dei miei alberi metallici che ne dici? pasticcetto fatto con Gimp da un paesaggio preso non ricordo dove.

          • EnricoD

            Bello 🙂 ma preferisco le cose colorate e luminose :-)almeno il viola ci deve sta nei miei sfondi 😉

          • $74736855

            io ho un po’ una fissa per il grigio, specie quando riesco ad ottenere un aspetto “metallico”. sarà anche per i miei gusti musicali ;D (mentre scrivo in questo momento ho i Children of Bodom a palla…)

          • EnricoD

            HahaHaha mitico 😀 anche Io sono un metallaro incaxxato XD 😉
            Io sto co l ultimo album dei Soulfly XD

  • Alessandro

    A parte tutto, chi ha scelto il nome dell ppa è un GENIO!!! 😀

No more articles