Secondo i dati forniti da Net Applications gli utenti Linux negli ultimi mesi sono cresciuti del 0.40% passando dal 1.25% di luglio al 1.65% di settembre 2013.

Net Applications utenti Linux da 11/2012 al 09/2013
Linux è un sistema operativo libero, è possibile scaricare la propria distribuzione preferita e condividerla con i nostri amici, colleghi ecc il tutto legalmente. Per questo motivo è molto difficile sapere quanti utenti al mondo utilizzano Linux, stessa cosa anche per Microsoft Windows dato che molti utenti utilizzano copie pirata recuperate dalla rete. Per cercare di capire l’andamento dei vari sistemi operativo si utilizza il web, difatti servizi come Net Applications effettuano varie statistiche grazie ai dati che vengono raccolti da ogni nostra visita in un sito, blog, forum ecc. Secondo i dati forniti da Net Applications gli utenti Linux cominciano finalmente ad aumentare passando in soli due mesi da 1.25% a 1.65%.

L’arrivo della piattaforma Steam e le migliorie riguardanti il supporto hardware stanno portando i primi frutti, un’aiuto arriva anche dalla crisi visto che molti enti pubblici ed aziende cominciano finalmente a prendere in seria considerazione Linux e il software libero.
1,65% sicuramente è ancora molto poco confronto il 7,54% di Apple Mac sistema operativo che comunque negli ultimi mesi sembra abbastanza stabile. Microsoft Windows 7 si candida come il sistema operativo più utilizzato al mondo con il 46.43% seguito da Windows XP con il 31,41% e il nuovo Windows 8 con l’8.02%.

Net Applications sistemi operativi a settembre 2013

Ad Aprile 2014 potrebbe esserci un netto aumento degli utenti Linux visto l’abbandono del supporto per Microsoft Windows XP, già alcuni enti e distribuzioni hanno iniziato la propaganda per informare gli utenti che Linux è la migliore alternativa al sistema proprietario di Microsoft.

Piccoli segnali che fanno ben sperare per il futuro di Linux nel pc desktop 😀

  • ettore

    lo ammetto la colpa è mia ho installato ubuntu a mio zio e a mio cugino

    • manu89

      No aspetta non puoi prenderti tutte le colpe. Ebbene sì..lo ammetto…occorre considerare anche mia sorella e mio zio (che però sono stracontenti di non dover più deframmentare, di vedersi il pc in cui non compare il desktop neanche dopo 10 minuti dall’accensione, di non avere a che fare con worms, virus, trojan, spyware…eccetera , eccetera)…

      • CippaLippa

        come non concordare con questa analisi! senza dimenticare che gli antivirus spesso creano casini nel pc, su win sono difficili da configurare a dovere e costano pure parecchio le versioni per gli OS clo$ed…. eheheh, meglio cosi’ un problema in meno. W Linux.. siempre.

        • Marco

          Windows 8 ha l’antivirus integrato, fa auto-manutenzione e si accende in meno di un minuto (non oso dire 20 secondi).
          Chi ama linux dovrebbe elogiarne le potenzialità, e non criticare la concorrenza usando come riferimento i vecchi Pentium Windows di 5/10 anni fa. Quei tempi sono finiti!!!

          • tomberry

            – Antivirus integrato: si chiama così Windows Defender?
            – Fa auto-manutenzione: riesce a cancellarsi da solo? un progresso l’ha fatto allora..
            – Si accende in meno di un minuto: sì per i primi 3-5 giorni, dopodichè si comporta esattamente come le versioni precedenti (ho l’esempio, il pc di mio padre, che ha su win8 64, all’inizio era contentissimo, ora porcona davanti allo schermo)..

            Criticare Pentium di 5-10 anni con Windows 8 non ha senso, non si installerebbe nemmeno correttamente su quelle macchine.

            Comunque io ne elogio le potenzialità: qualsiasi distro basata su kernel Linux è superiore a Windows in tutto.

          • Marco

            Windows Defender lo trovi pre-installato e fa tutto da solo, avvisandoti solo quando trova qualche problema. Dove è la differenza?

            Linux non si rallenta per un semplice motivo: non si riescono a installare programmi stupidi. Lo trovi un vantaggio? Ok….

            Morale della favola? Microsoft & Apple dominano… La gente (normale) ha comunque bisogno di soluzioni (ecosistemi?) facili da usare, non di file .iso e processi di installazione che richiedono la presenza di nerd… (basti vedere la fine di Wubi…).
            Potremo discutere all’infinito su quale OS sia migliore, ma Linux ha le gambe tagliate già in partenza…

          • tomberry

            Non ho detto migliore, ho detto superiore..
            Non esiste un OS migliore o perfetto, ci sono esigenze diverse..
            Microsoft e Apple hanno creato qualcosa per lucro e guadagno, Linux è nato per passione e applicato a una filosofia, due cose molto differenti.. Linux non ha mai cercato di imporsi sul mercato, è una libera scelta 😉

            Linux oltre a non installare programmi stupidi, usa un filesystem che non richiede deframmentazione (vedi ntfs), più che vantaggioso direi sensato..

          • palù

            “Windows Defender lo trovi pre-installato e fa tutto da solo,
            avvisandoti solo quando trova qualche problema” e quando li trova i
            problemi?una volta su 100?Esperienza personale: ho installato
            ubuntu su consiglio di un amico 4 anni fa da totale nabbo e finora non
            ho mai avuto bisogno d’aiuto di nessuno.. ho cambiato tante distro e ho
            imparato molto così da poter salire di livello e usarne di più difficili
            (o per meglio dire meno preconfezionate) ma tutto ciò solo perchè mi
            appassionava! ci sono tante distro facilissime da usare che in confronto windows è da nerd! bisogna smetterla coi pregiudizi le cose si provano prima di parlare! anch’io 5 anni fa pensavo che linux fosse difficile adesso se penso a distro come ubuntu o mint mi vien da ridere!

    • Vipruss

      ahahahah! Commento magnifico

      Comunque, ironia a parte, è un buon segno

      • palù

        a parte lo scherzo questo 0,4 a livello globale credo che siano decine di migliaia di utenti che non son pochi! magari saranno solo PA però sono di fatto pc con windows in meno!

    • Zamone80

      aggiungiamo anche mia mamma che in quanto casalinga di 63 anni dopo che va internet (con rai replay ovviamente), mail, LO Writer per le deleghe dal dottore e la stampante ha finito le sue necessità in termini informatici. quindi la mia proposta è stata: se vuoi una mano per il PC ti monto Linux altrimenti ti fai dare una mano da altri…

      • Rinox1590

        idem ! se vogliono un pc li mando da qualcun’altro, se vogliono IL PC gli dico o gnu-linux o niente.

        • Zamone80

          ad un certo punto bisogna impuntarsi, non ho nessuna intenzione di passare il poco tempo libero che ho a risolvere problemi su windows, se proprio lo devo usare (il tempo libero) almeno metto cosa dico io

          • Gustavo

            la risposta che do io, a meno di amici a cui non posso dire di no, è che non uso windows da 8 anni e non sono più capace (il che è pure vero)

          • ange98

            Ti basterebbero 5 minuti per risolvere i loro “problemoni”

          • Gustavo

            di solito in quei casi la gente agisce come una cascata: mi guardi questo… e quello.. e poi quell’altro.. e come mai la E blu non va su internet se il pc è spento? e la posta, me la consegnano a mano? .. dovevo aggiornare l’antivirus? ma guarda che tutti gli anni faccio il vaccino…
            no grazie…

          • ange98

            Purtroppo io ci sono cascato 🙁

      • Dvd8921

        Uguale! Oltretutto ho dovuto penare perchè il pc si è rotto 3 volte, vecchie componenti che a quanto pare andavano buttate cmq ora va che è una meraviglia!

    • Dario · 753 a.C. .

      pensa che dopo che me lo sono installato io grazie a un mio amico, 3 miei amici vedendomelo hanno voluto che lo isntallassi anche a loro.. chissà se anche loro proseguiranno la catena di sant’antonio con altri

  • Ilgard

    Chissà il boom di utenti in più quando uscirà Steam OS (anche se però probabilmente sarebbe come barare a meno che Steam OS non sia davvero una distro completa e non solo qualcosa pensata per giocare).

    • ale

      Scommetterei per una distro “nascosta” da un interfaccia stile Big Pictures visto l’uso per cui è pensata. Essendo però basata su Linux, e da quanto detto open, immagino che anche se non fornisse direttamente la possibilità di passare ad una modalità desktop per l’uso generale come pc, sarebbe comunque semplice smanettare un attimo per ottenerla….

      • Ilgard

        Se fosse semplicemente un Ubuntu modificata per integrare alla perfezione Steam, il risultato sarebbe che molti inizierebbero ad usare Linux davvero: «Tanto ci uso Steam, ormai già che ci sono i file li metto qui, magari internet lo uso da qui…» e finisce che usa solo quella distro perché tanto l’utente medio deve far molto poco col pc.
        Comunque grazie a Valve penso che nel giro di 5 anni Linux non avrà più problemi in ambito hardware.

  • CippaLippa

    Nel 2012 in una intervista Mark Shuttleworth indicava nel 2015 il 5% di soglia raggiugibile x utenti SOLO per il “mondo” Ubuntu OS (non e’ chiaro se parlasse di tutti i prodotti/derivati da Ubuntu LTS inclusi) chissa’ se ci ha visto giusto? Se cosi’ fosse.. quanto dovrebbero arrivare in % tutte le distro nel loro insieme al 10-15% allora…? Sembrerebbe una stima mooolto ottimistica. Pero’ con la crisi in corso, la qualita’ di molto distro linux ormai (e dei relativi software annessi) prossima al software proprietario, il mondo opensource si candida ad essere quasi come gli OS proprietari nelle “features” offerte: piattaforma Steam, Spotify, compatibilita’ molto vasta su hw eterogeneo e driver video sia di ati/nvidia in costante miglioramento e finalmente una standardizzazione di molte procedure di installazione/disistallazione dei programmi, ulteriormente semplificata. Questi sono tutti ottimi aspetti migliorativi, una vera manna dal cielo.

    Infine le distro linux sono ottimizzate per ogni architettura di CPU (manca ancora il supporto APU/GPU/IGP per accelerare molte applicazioni, vedi browser Firefox e Gimp x filtri e altro, tipo Openshot…. ecc.) In ultimo le distro sono profondamente “moddabili” sotto ogni punto di vista 🙂 caratteristica unica e irripetibile del mondo gnu-linux che gli altri competitors non hanno! 😛 Consiglio Dark Unity (Ubuntu) un po’ pesante ma tra le piu’ curate nel panorama distro “eye-candy”.
    bye.

  • Jman_old

    E’ perchè hanno visto la puntata della fiction dei RIS vs debian

  • UbuntuWillRule

    Se si va a vedere il timeframe, lo stesso risultato (1.56% per l’esattezza) era gia’ stato raggiunto nel Gennaio 2012. Percio’, nessunissimo effetto Steam, nulla di nulla, se non forse l’effetto di qualche curioso che desidera provare qualche distro Linux. Spero comunque di sbagliare e che il trend possa continuare a crescere.

  • Carlo

    Mi sembrano metodi statistici altamente imprecisi e inadeguati al calcolo che si vuole fare. Cmq, io sto scrivendo la mia tesi di laurea. Ho sempre utilizzato linux. Tuttavia sono costretto a passare a Linux perchè per esempio il motore di calcolo che si nasconde sotto il programma chiamato R per i calcoli statistici da risultati sbagliati. Sbaglia perfino le medie…
    Non vedo pertanto come le varie distribuzioni linux gratuite possano avere futuro, fatta eccezione per piccolissime percentuali rappresentante da utenti curiosi ed intraprendenti.

    • Carlo

      intendevo dire… sono costretto a passare a Windows… lapsus! 🙂

    • dino librandi

      Strano che il programma in questione compia tali errori.
      Hai segnalato il bug? Hai verificato di usare una versione aggiornata? Se l’hai compilato tu hai verificato se ci sono caratteristiche da considerare?
      Se posti qualche link di riferimento ci si può dare un’occhiata 😉

  • cecio

    io non capisco solo una cosa: perchè l’autore deve sempre mettere una lunga ed inutile premessa all’inizio dell’articolo giusto per allungare il brodo??

    • MoMy

      Metti che mi nonno mentre sta cercando le figure di donnine nude con google, tra i risultati legga ”Crescono gli utenti Linux”, giustamente si pone il quesito ”che è Linux?” clicca e leggendo ”Linux è un sistema operativo libero, è possibile scaricare la propria distribuzione preferita…” chiude la pagina perché ha capito che Linux non c’ entra con le donnine nude. 😛

      • CippaLippa

        se puo’ rincuorarti.. questo non lo fa solo tuo nonno xD

      • cecio

        bhè almeno ha imparato più o meno cos’è linux…
        avete ragione.

    • ge+

      si chiama “introduzione”: introduce l’argomento trattato nell’articolo, ed è una tecnica usata in moltissimi articoli giornalistici.
      E’ una sorta di “tecnica letteraria” usatissima. Personalmente la ritengo il miglior modo per iniziare un articocolo

      Vai qui per informarti meglio (paragrafo Struttura dell’articolo):

      http://profmarilisa.blogspot.it/2012/01/come-si-costruisce-e-si-scrive-un.html

  • ge+

    forse è l’effetto “morte di Windows XP”: molti siti, tra i quali anche howtogeek, stanno da tempo inserendo Linux tra le valide alternative da prendre in considerazione ad Aprile 2014. Tra quelli che faranno il “grande passo” mi ci metto anch’io ovviamente

  • lorenzo s.

    Chissà cosa farà la pubblica amministrazione italiana. Visto l’ignoranza in campo informatico e l’assenza i soldi, cono convinto che ad aprile non cambierà nulla e la maggior parte degli uffici si terrà xp non aggiornato per molto tempo con evidenti rischi di sicurezza.

    • Brau

      In giro per gli uffici pubblici mi è capitato di vedere quelli con ancora Windows 2000 o_O

No more articles