Da Asus arriva il video e i dettagli del nuovo pc all-in-one basato su schermo da 23 pollici e processore Intel Core di quarta generazione.

ASUS ET2321
In concomitanza con l’annuncio del nuovo VivoPC, da ASUS arriva il video e i dettagli del nuovo sistema all-in-one che dovrebbe approdare anche nel mercato italiano entro fine anno con caratteristiche davvero molto interessanti.
ASUS ET2321 è un sistema rivolto soprattutto per l’utilizzo domestico in grado di fornire ottime performance che garantiscono, oltre la navigazione e riproduzione di file multimediali, supporto per i più diffusi video game attualmente disponibili il tutto con un’occhio di riguardo nei consumi energetici.

Nei dettagli il nuovo ASUS ET2321 è un pc all-in-one dotato di schermo da 23 pollici IPS con risoluzione FullHD da 1920×1080 pixel multi-touch (opzionale) con processore Intel Core i3 4010U o i3 4158U (oppure i5 4200U e i7 4500U) con scheda grafica integrata Intel HD 4400 / 5100 e una GPU dedicata Nvidia GeForce GT740M e 16 GB di RAM.
Per lo storage troviamo un Hard Disk oppure un SSD da 128 GB, per la connettività troviamo Wireless dual band 802.11ac e Bluetooth 4.0 ottima anche la parte audio con due altoparlanti da 2 Watt, 2 Woofer da 3W e un subwoofer esterno (opzionale). Presenti 3 porte USB 3.0 e 3 porte USB 2.0, HDMI-in e HDMI-out e card reader.

ASUS All-In-One ET2321 verrà rilasciato con Microsoft Windows 8.1 preinstallato potremo comunque installare in dual boot Ubuntu, Fedora o altra distribuzione Linux che supporti Uefi Secure Boot attivo. Il nuovo all-in-one di ASUS sarà disponibile entro fine anno nei mercati europei, attualmente non è possibile conoscere il prezzo del nuovo sistema che potrebbe comunque avvicinarsi ai 1000 Euro.
  • sinceramente non capisco molto l’utilità di questi articoli, alla fine è solo la notizia dell’ennesimo PC all in one con windows preinstallato….
    allora bisognerebbe fare una notizia per tutti i PC che ci sono al mediaword, euronics o altri negozi, visto che in qualsiasi PC è possibile installare Linux

    • Guest

      concordo, non capisco nemmeno io l’attinenza con linux

    • E’ un bel allinone compatibile con linux 😛

      • Marco

        Mi spiegate quale distribuzione Linux ha le caratteristiche per sfruttare lo schermo multitouch?

        • non lo so non avendo uno schermo touch non so dirti quale distro sia compatibile ma a occhio e croce credo tutte quelle che supportano a pieno i DE tipo KDE o GnomeShell o Unity (è multitouch?) poi di più non so dirti perché come ho detto altre volte vedo molto inutili i touch in ambito professionale figuriamoci su un fisso casalingo…

  • Guest

    intervento originale: in effetti l’imac da 23″ mancava… si potevano sforzare almeno un po’ di farlo diverso dall’imac? Manca solo la mela…

    Edit: Ok non è uguale, la mia era una provocazione per via di alcuni dettagli particolari e distintivi dell’imac che asus SECONDO ME ha copiato; siete liberi di dissentire. E, come ho scritto ad altri, sono tutto fuorché un apple fanboy, anzi mi si potrebbe definire più facilmente Asus fanboy, dato che dall’ultima volta che ho comprato un prodotto Apple ne ho comprati 3 ASUS e ne sto valutando un quarto.

    • Gustavo

      hai ragione, ha la forma di uno schermo, avrebbero dovuto farlo almeno tondo per differenziarlo da uno schermo apple, che come si sa, ha brevettato/inventato la forma rettangolare..

      • Guest

        anche il piede ed il manico sono molto simili; altri All-in-one sono onestamente molto più differenziati dall’imac

        • Gustavo

          veramente io non ce la vedo proprio la somiglianza, nemmeno stilistica, visto che asus usa un classico piede a perno, mentre apple usa un supporto diffuso, largo

          • Guest

            non so, io mi riferisco a quello che si vede nel video, attorno al secondo 20; il modo in cui si attacca allo “schermo” è molto simile, anche se la forma è un po’ diversa.
            se poi è un rendering non rispondente a verità, allora ritiro tutto.

    • Daniele Cereda

      ma qualcuno sa spiegarmi da dove deriva la convinzione che si ha che Apple abbia inventato prima di tutti ogni cosa in campo informatico?ma secondo te se uno produce un All-in-one che mai dovrebbe farlo per non farlo assomigliare ad un Imac?sono curioso della risposta…
      per contro però ti anticipo :la differenza con Mac sta nel fatto che lo schermo è touch(non serve a nulla per me,ma è un surplus che apple manco ti da),la potenza maggiore e costa credo un terzo…ecco in quello sono differenti(e ti danno pure le casse esterne).

      • Guest

        io non ti so spiegare tale convinzione, dal momento che io non ce la ho e non ho certo scritto che sia così.

        Per esempi di all-in-one diversi dall’imac guarda i primi che ti vengono fuori con una semplice ricerca (curiosamente, alcuni dei modelli che si vedono sono proprio di ASUS!):
        https://www.google.it/search?q=all-in-one&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=2kNqUrP5FMOI4gTEmoD4Bg&ved=0CAkQ_AUoAQ&biw=1366&bih=656

        io dico solo che questo specifico modello è MOLTO simile come linee all’imac, non per il semplice fatto di essere un AIO

        • Daniele Cereda

          ca..o hai ragione,mi ero perso il brevetto apple della staffa. O.o

          • mi sono rotto dei troll

            bravo, bravo, continua a trollare, mi sono cancellato anche da qui

          • Daniele Cereda

            bravo bravo continua a pensare che apple abbia il brevetto di tutto e che tutti copino apple

            E’ uno schermo santo il signore?ma di che forma doveva essere per non urtare la sensibilità dei fanboy apple? esagonale?il tuo degno socio in un’altro post fa le piste perchè”al sec 20 l’aggancio staffa sembra tanto uguale a quello di imac?” e della tastiera non parliamo?copiare l’invenzione dei tasti quadrati con su scritte delle lettere e numeri?o dei cavi,questa ostinazione a fare queste cose uguali a quelli prodotti da cupertino.siete stucchevoli,veramente…..e poi mi chiedono perchè ci sono le code per comprare il 5s o il 5c o un macbook pro da 2500 euro…..siete il sogno di ogni venditore voi fanboy!

      • Guest

        La convinzione me la devi spiegare tu, dato che io non ce la ho e di certo non l’ho scritta; è un fatto però che l’apple producesse modelli molto simili a questo già nel 2007, quindi anche se non sono stati i primi in assoluto, sono arrivati almeno 6 anni prima di questo ASUS.

        L’all in one lo puoi fare in mille modi, come anche la stessa ASUS ha fatto in altre occasioni; basta che fai una ricerca per immagini ‘all-in-one’ e lo puoi vedere. Quello che intendo dire è che QUESTO SPECIFICO MODELLO è molto simili agli imac.

        Sullo schermo touch hai ragione, ma lo vedo poco pratico su uno schermo da 23″; la potenza maggiore… curioso, questo usa gli i3 mentre di base l’imac usa gli i5. Il costo: supponendo che questo costi 1000€ (core i3 e disco tradizionale, non certo i5 + SSD), indicami il modello imac che ne costa 3000, io non lo trovo.

        • Daniele Cereda

          per gradi:
          1)se scrivi”si potevano sforzare di farlo diverso all’imac,manca solo la mela” vuoi dire che il prodotto è uguale spiccicato all’imac ed hanno copiato,ora,tolto che cosa ci vedi di uguale me lo devi spiegare(lo schermo rettangolare?! urca)per il resto non si avvicina lontanamente allo stile Apple..ah già “al secondo 20 sembra uguale come si aggancia” eh già se produco uno schermo e un basamento devo costruire un qualcosa che non ricalchi l’invenzione Apple di un aggancio?ma dai suvvia,solo i fanboy apple si fermano a guardare se la vitina è uguale alla loro creatura pagata a peso d’oro,forse avete ragione,visto l’esborso quattrinale secca che qualcuno abbia cose simili pagate meno della metà.
          2)il prezzo potrebbe avvicinarsi ai 1000….ammettiamo un i5 con 16 gb ram e hd a 1tb più tutto il resto dell’articolo…fatti la configurazione su applestore e arrivi a sfiorare i 2000 euro e ancora non è uguale perchè mancano porte che apple non ti darà mai di default…vogliamo dire che il prezzo sale del 50%?va bene,mi correggo,costa “solo” il doppio e questo farebbe di apple una azienda che non lucra paurosamente sull’hardware?(ti ricordo che 8 gb di ram aggiuntivi te li fanno pagare 200 euro!).

          • Guest

            vabbè ho modificato l’intervento così siete più contenti.

            Quanto al prezzo mi sembra ovvio che i mille euro siano riferiti al modello base con core i3 e disco non SSD (non esiste un imac così), quindi se vogliamo confrontarci evitiamo voli di fantasia su prezzi ipotetici. Immaino che il modello con i5 possa essere attorno ai 1300, più o meno in linea con l’imac di pari potenza. Ne abbiamo fatta di strada dal triplo eh? Sei già calato al doppio, puoi fare meglio.
            Gli upgrade li fanno pagare cari, hai ragione, motivo per cui li sconsiglio a tutti, costa meno prendere il modello superiore.

          • Daniele Cereda

            personalmente dormo la notte contento uguale a parità di intervento,tanto la linea di pensiero che tiene penso la si sia capita.
            il raffronto che ho fatto l’ho basato appunto su specifiche uguali e di “basso “livello per stare sugli ipotetici mille euro del prodotto descritto nell’articolo…fai quella configurazione nell’appstore e ti sputa 1800 euro…siamo al doppio e più di quello non si scende…quindi i 1300 non vedo proprio dove tu li tiri fuori,puoi piangere in turco finchè vuoi ma la storiella che questo costa uguale ad un imac non regge manco morti,come sempre apple sovrastima del 50%.
            Upgrade?io mica faccio un upgrade,attenzione che questo è un discorso chiave:io non compro un mac e poi vado in negozio a dire”salve voglio più ram” e quello mi risponde”eh costa cara doveva comprare il modello supriore che costava meno” (eh già siamo la ladrocinio)…io configuro la macchina nell’appstore e quando passo da 8 a 16 gb di ram mi vengono messi in carrello 200 euro in più!quello non è l’upgrade,sto configurando il mio acquisto….piuttosto siano più onesti(durissima parola da abbinare a Cupertino)e blindino i prezzi senza far fare le configurazioni online.
            ma d’altronde da una ditta che vende un pseudo mostro(ti anticipo:pseudo perchè è tutto da dimostrare che quella forma ventili in maniera valida e buona!) come il nuovo pro a quasi 4000 euro e manco mi da tastiera e mouse..bè,la dice lunga sulla politica aziendale e sull’intelligenza di chi lo comprerà.

          • Guest

            allora proprio non ci capiamo, nell’appstore quella configurazione che dici tu non c’è, perché gli imac partono da core i5.
            Se, come immagino, il prezzo ipotetico di 1000 euro è riferito al modello base (quello con i3) non c’è un imac comparabile, quindi bisogna andare nella pura fantasia.
            Nella mia esperienza, tutte le volte che sono andato a vedere configurazioni equivalenti ai prodotti apple, con la stessa o paragonabile ricercatezza nella costruzione, puntualmente il prezzo era molto simile. Mi riferisco ai VAIO ed ai top di Samsung, se mi citi Acer come paragone vuol dire proprio che parliamo due lingue diverse.
            Si paga anche il design, ed a me sta bene, chiaro che se guardiamo i solo componenti elettronici il prezzo è alto.
            Ma è un’idiozia scrivere che costano il doppio o il triplo… il doppio o il triplo di che? Del computer offerta speciale del mediaworld… ma per favore

          • Daniele Cereda

            quindi apple è in linea con i top di gamma del resto del mercato?scusa dove vivi?
            nella mia “pura fantasia” anche mettessi un i5 ad un prezzo esagerato avrei un pc da 1100-1200 euro contro 1800….dai su smettiamola con la storiella che apple alla fine vende al prezzo del resto del mondo….(vogliamo ridere e farci 4 risate con i prezzi dei nuovi macbook pro?2500 euro?ti sembra allineato col mercato?).
            perfino i fanboy più accaniti si stanno scandalizzando per i prezzi(un amico fotografo di professione ha mandato,non ti dico dove,cupertino dopo che ha viso i prezzi del nuovo pro)e tu invece mi vieni a dire che è tutto nella norma?forse a fantasilandia…

          • io

            guarda, siccome non mi piace buttare i soldi, se mi trovi un ultrabook con caratteristiche paragonabili al macbook da 2500 € (che ti dimentichi di dire che il modello di punta, laddove il modello base ne costa la metà, ma vabbè…) che costa 1700 € iva inclusa in Italia (se lo trovi negli states non vale e mi raccomando disco SSD con interfaccia PCI e monitor ad alta risoluzione, se no continuiamo a parlare di nulla) ti do ragione e la chiudiamo qui. Ma se continui a paragonarmi modelli di punta di Apple contro modelli base degli altri è tempo perso.

          • Daniele Cereda

            dell xps 13….e ti dirò di più,laddove dell mi da:i7 a 3,10,8gb ram,Hd stato solido da 512 GB,materiali che sono forse addirittura migliori di quelli di apple il tutto a 1500 euro…apple o mi obbliga a prendere un 15″ per 2100 euro o mi devo prendere il 13″ che per 1900 euro mi da al massimo un i5.or ami dirai:ahhhh ma dell fa cag…e le vitine non sono come quelle che mi limano a mano in california per un macbook da quasi 2000 euro….guarda la chiudo qui,tieniti le te convinzioni e credi pure che apple sia competitiva per quanto ti propina come hardware(e software)d’altronde jobs su questa mentalità ha giocato e fatto miliardi.Adios

          • io

            appunto 8gb di ram, monitor 1080p da 13″. Abbiamo finito di parlare. Grazie per avermi dato ragione

          • Daniele Cereda

            ragione di cosa di grazia?ma sai leggere un listino?c’è un ssd che il doppio di storage del tuo caro apple,c’è uno schermo che è uguale,c’è un processore che si chiama i7 contro i 5….madonna voi fanapple siete la gioia delle mogli,ve le potrebbero trombare in ogni dove ma se siete convinti di avere a casa santa maria goretti non vedreste che siete traditi nemmeno se la trovaste nel letto con un’altro,direste che è il nuovo modello di scaldasonno imetec!quando si dice non voler accendere il cervello.

          • passo e chiudo

            bravo bravo cambia discorso e insulta, come fanno i nostri amati politici; la mia richiesta era semplice e non sei riuscito a rispondere e sai perchè? Perchè appunto non esiste, ho ricercato per mesi senza successo.

          • io non trollo, mi documento

            oppure invece che trollare senza senso potevate indicare i notebook della santech che sono configurabili a piacere e montano i processori haswell al posto dei fondi di magazzino che sono presenti sul dell. Non hanno nemmeno lontanamente un design ricercato come i macbook ma costano decisamente meno con hardware paragonabile, ed hanno anche qualche interessante extra come la possibilità di montare più di un disco per delle ottime configurazioni con SSD e disco tradizionale ad alta capienza

No more articles