Vi presentiamo, Apper è un completo gestore dei pacchetti per ambienti desktop KDE ottimo sia per Arch Linux, Debian ecc.

Apper in Arch Linux KDE
Arch Linux è una distribuzione che non fornisce alcun ambiente desktop o applicazione predefinita, partendo da un sistema base sarà l’utente a scegliere quale desktop environment utilizzare e le applicazioni da installare. Per Arch Linux troviamo anche utili software center che ci consentono di installare e soprattutto effettuare ricerche nelle applicazioni e pacchetti disponili da una semplice interfaccia grafica. Se utilizziamo un’ambiente desktop KDE possiamo utilizzare Apper un ottimo gestore dei pacchetti basato su PackageKit.
Apper è un’utile software center open source per ambienti desktop KDE con il quale potremo effettuare ricerche, installare e rimuovere applicazioni oltre a disporre di un gestore degli aggiornamenti e molto altro ancora.

Con Apper avremo quindi a disposizione un software center universale per Linux, da utilizzare sia con Arch Linux che in Debian, openSUSE, Fedora, Kubuntu ecc. L’interfaccia grafica è molto ben curata e ci consente di avere un’elenco dei pacchetti suddiviso per categorie come ad esempio Giochi, Multimediali, applicazioni per KDE, Gnome, XFCE, strumenti per la gestione del sistema ecc.
Apper ci consente anche di aggiornare la nostra distribuzione fornendoci un elenco dettagliato dei pacchetti da aggiornare (è possibile anche aggiornare solo una parte degli aggiornamenti disponibili).

Per ogni pacchetto troviamo informazioni dettagliato compreso l’acceso al sito ufficiale del progetto, è possibile avere informazioni dettagliate sulle dipendenze del pacchetto, elenco dei file in esso presenti e molto altro ancora. Apper include anche un’ottimo supporto per KDE, grazie all’applet dedicato potremo avere la notifica di nuovi aggiornamenti disponibili con la possibilità di avviare l’upgrade direttamente dall’applet.

Apper - gestione aggiornamenti

Apper - informazioni pacchetto

Apper è disponibile nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux:

per installare Apper in Arch Linux basta digitare:

sudo pacman -Sy apper

per installare Apper in Debian, Kubuntu ecc basta digitare:

sudo apt-get install apper

per installare Apper in Fedora

sudo yum install apper

Home Apper

  • 313xpaperinik

    Su Android mi piace di più Seesmic. Linea pulita, app completa, insomma, consigliata.

  • MaxMetal89

    Applicazione interessante, è gia presente di default in Debian Wheezy e la uso con piacere 🙂

    • Fabio

      Mah, Apper è effettivamente molto carino da vedere ma ad ogni aggiornamento mi toccava riavviare altrimenti mi freezava KDE (e questo in 3 installazioni di Wheezy). Tornato al mitico Synaptic è sparito ogni problema, come da tradizione di mamma Debian.

  • CuccuDrillu10

    è di default anche in opensuse, lo utilizzo per gli aggiornamenti al posto di yast e del terminale perchè segnala con regolarità gli aggiornamenti, li installa con un click senza bisogno di permessi root, segnalando anche eventuali dipendenze necessarie.
    Molto pratico e veloce, mai un problema.

    • MaxMetal89

      A me su Debian invece mi chiede sempre i permessi anche quando fa gli aggiornamenti impostati in automatico. c’è qualche impostazione particolare?

      • Gustavo

        questo deriva dalla sfuriata di Torvald contro opensuse, perché chiedeva troppo spesso le password (come è giusto che sia). Quindi quelli di opensuse hanno messo la possibilità si spuntare un riquadro per non richiedere nuovamente le password.. Non so se questa cosa riguarda solo suse

        • CuccuDrillu10

          si infatti mi pare che apper chieda la password al primo utilizzo e basta. quando installai opensuse 12.3 alla sua uscita, apper segnalò aggiornamenti richiedendo i permessi. una volta inserita la password, non la chiese più per gli aggiornamenti successivi

      • CuccuDrillu10

        penso che questo dipenda dall’integrazione del programma in debian. In se, apper non ha impostazioni per evitare l’inserimento della password….a limite puoi provare a dare al tuo utente i privilegi di root, così non dovrebbe più chiedere password in generale

    • Gustavo

      infatti opensuse la limita agli aggiornamenti, e la sconsiglia come gestore dei pacchetti, poiché ancora molto immaturo

      • CuccuDrillu10

        .Non penso che sia così immaturo perchè è da due rilasci almeno che, almeno in opensuse, è presente di default. Più che altro sui forum ho letto che sarebbe meglio usare un tool unico per gli aggiornamenti e non aggiornare una volta con yast, un’altra con apper e un’altra ancora da terminale.
        Utilizzare possibilmente un programma solo per evitare che sorgano problemi.

        • Gustavo

          è presente di default solo per aggiornare, scritto nella pagina ufficiale i opensuse. Apper è totalmente incapace di valutare i pacchetti che servono e gli eventuali problemi di versione, cosa che fa perfettamente yast, proponendoti le giuste alternative, in caso di conflitto.

          • cerash

            si, e quando aggiorni con apper e sta tre ore a impallarsi?

  • ange98

    Tra questo e Appset, qual’è il frontend che si integra meglio con pacman?

  • non so voi ma io lo trovo pessimo, un interfaccia non chiara e il gestore in se un po paccoso

    • cerash

      anche io… di gran lunga meglio muon, lo vorrei sia su debian che su osuse.

      su osuse usavo solo yast, su debian ho un synaptic integrato di merda ma che almeno funziona bene.

No more articles