VMware Player 6.0 Rilasciato, ecco come installarlo in Ubuntu Linux e derivate

8
135
VMware Player è da pochi giorni disponibile nella nuova versione 6.0 che include un’interfaccia grafica rivisita e diverse ottimizzazioni soprattutto per nuovi sistema operativi, in questo articolo vedremo in dettaglio tutte le novità e come installarlo in Ubuntu Linux e derivate.

VMware Player 6.0 Ubuntu Linux
VMware Player è software proprietario freeware dedicato alla virtualizzazione (virtual machine) e ci consente quindi di eseguire macchine virtuali / SO all’interno della nostra distribuzione. Simile per alcuni aspetti a VirtualBox, VMware Player supporta sistemi operativi Windows, Linux, FreeBSD ecc a 32 e 64 bit. Dal portale VMware è possibile scaricare moltissime macchine virtuali (con molte distribuzioni Linux) già pronte per essere avviate attraverso VMware Player.
E’ disponibile da alcuni giorni il nuovo VMware Player 6.0 versione che porta con se moltissime migliorie e ottimizzazioni varie soprattutto per i nuovi sistemi operativi di Microsoft e nuove distribuzioni Linux.

VMware Player 6.0 migliora l’installer integrando gli strumenti di gestione della configurazione software enterprise, migliorata l’interfaccia grafica con nuove opzioni dedicate alla gestione delle macchine virtuali che possono essere condivise con limitazioni varie e altro ancora. Il nuovo  VMware Player 6.0 include il supporto per nuovi sistemi operativi come Microsoft Windows 8.1 e Windows 8.1 Enterprise, Windows Server 2012 R2, per Linux troviamo il supporto per  Ubuntu 13.10 Saucy e  Fedora 20 e ottimizzazioni varie per CentOS, Red Hat e OpenSUSE.

Nel nuovo VMware Player 6.0 troveremo integrato anche VMware Hardware 10 che e introduce nuove funzionalità per l’hardware virtuale e opzioni varie che  consentendo a VMware di eseguire sistemi operativi legacy nelle nostre macchine virtuali. VMware Player 6.0 ci consente di creare macchine virtuali con 16 CPU virtuali, per avere questa opzione dovremo avere un sistema con una cpu octa core e Hyper-Threading abilitato, la nuova versione include il supporto per dischi superiori a  2 terabyte oltre a migliorare la gestione / supporto delle porte USB 3.0.
In questa pagina troverete le note di rilascio del nuovo VMware Player 6.0.

Per installare VMware Player 6.0 in Ubuntu Linux e derivate (compreso Linux Mint ed elementary OS basta digitare da terminale:

sudo apt-get install build-essential linux-headers-`uname -r`

– Per Ubuntu e derivate 32-bit:

mkdir ~/VMware && cd ~/VMware 
wget -c http://goo.gl/QTHVtv -O VMware-Player-6.0.0-1295980.i386.bundle.tar 
tar -xvf VMware-Player-6.0.0-1295980.i386.bundle.tar 
chmod +x VMware-Player-6.0.0-1295980.i386.bundle 
sudo sh VMware-Player-6.0.0-1295980.i386.bundle

– Per Ubuntu e derivate 64-bit:

mkdir ~/VMware && cd ~/VMware 
wget -c http://goo.gl/JpvULv -O VMware-Player-6.0.0-1295980.x86_64.bundle.tar 
tar -xvf VMware-Player-6.0.0-1295980.x86_64.bundle.tar 
chmod +x VMware-Player-6.0.0-1295980.x86_64.bundle 
sudo sh VMware-Player-6.0.0-1295980.x86_64.bundle

al temine dell’installazione riavviamo ed ecco installato VMware Player 6.0.

Per installare VMware Player 6.0 in Arch Linux e derivate basta consultare questa guida.

Home VMware Player

via – upubuntu