In questa guida vedremo come risolvere uno dei problemi più diffusi quando installiamo Ubuntu o una derivata in dual boot con Windows 8 con UEFI Secure Boot attivo. 

Ubuntu, Uefi Secure Boot e Microsoft Windows
L’avvio di Windows 8 ha portato non pochi problemi a Linux riguardanti sopratutto il UEFI Secure Boot un nuovo sistema di sicurezza richiesto da Microsoft in ogni pc con preinstallati il nuovo sistema operativo proprietario.  UEFI Secure Boot consente l’avvio di un sistema operativo solo se questo include delle chiavi d’autentificazione che convalidano il sistema e ne consentono l’avvio. A risolvere il problema UEFI Secure Boot ci ha pensato Red Hat acquistando una chiave d’autentificazione la quale, grazie ad un piccolo leader denominato Shim, ci consente di caricare Grub e avviare quindi al nostra distribuzione. Le ultime versioni delle principali distribuzioni Linux includono quindi il supporto per UEFI Secure Boot che ci consente quindi di installare ad esempio Ubuntu in dual boot con il nuovo Microsoft Windows 8.

Diversi utenti che hanno installato recentemente Ubuntu Linux oppure una derivata hanno segnalato un problema con il bootloader Grub il quale al primo riavvio post installazione non riconosce Microsoft Windows 8 permettendo quindi solo l’avvio di Linux.

Il problema è dovuto a Grub il quale non riconosce correttamente la partizione nella quale è installato Windows 8 indicandolo come un percorso errato nel file di configurazione.
Per risolvere questo problema basta installare il Boot Repair il quale va a riconfigurare correttamente GRUB correggendo i problemi con la partizione di Microsoft Windows 8.
Basta semplicemente digitare da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:yannubuntu/boot-repair
sudo apt-get update
sudo apt-get install boot-repair
Una volta installato basta avviare Boot Repair dal menu e cliccare in Riparazione Raccomandata come da immagine sotto.

Boot Repair Ubuntu UEFI Secure Boot Microsoft Windows 8

Una volta corretto il bootloader Grub potremo riavviare la distribuzione e accedere all’avvio anche in Microsoft Windows 8.

Se utilizziamo maggiormente Linux oppure Microsoft Windows 8 possiamo fare in modo che il bootloader imposti come di default l’ultimo sistema operativo avviato, per attivare questa funzionalità basta consultare questa guida.

via | linuxmx
  • LordMax _

    Sembra ottima anche per macchine virtuali

  • Pepper

    credo tu intenda Tor e non Top

  • Leo

    E’ una distro davvero molto interessante…

  • Alessandro Garuffi

    se la volessi usare come distro principale sul mio netbook è facile da usare? è localizzata in italiano?

  • Millalino

    avevo provato al volo la rc3 e devo dire che mi ha piacevolmente impressionato, è senz’altro una distro da tenere in considerazione. Complimenti agli sviluppatori.

  • Mole70

    Ciao, qualche info in più su dove reperire materiale informativo in Italiano esiste?

  • Igor Messina

    ciao sembra una bella distro, ma forse per usi specifici! cioe’ nel senso: io grazie a voi ho conosciuto prima crunchbang e poi archbang, che sono diventate le mie distro, ma benche’ minimali sono sempre debian e arch, e quindi si puo’ attingere a una serie sterminata di pacchetti tramite i relativi gestori di pacchetti. SliTaz ha un gestore di pacchetti in proprio mi pare,anche se sembra possa installare i deb previa conversione, e poi dice che si possono costruire facilmente e immediatamente pacchetti. ma allo stato attuale puo’ diventare la distro per uso generico e quotidiano di un utente medio? i pacchetti a disposizione sono pochini, mi pare. forse il suo scopo e’ quello di essere usata in ambiti specifici. ma e’ una distro source based?

    ciao igor

  • provato su p3 800mhz, 640mb di ram e geforce 4 mx. il sistema è veramente veloce ma solo i menù sono localizzati in italiano (non ho approfondito la cosa più di tanto). ma purtroppo come con bodhilinux (non ricordo chi lo consigliava, anche se è più lento di slitaz è tutto localizzabile in italiano), installando flash, midori appena si carica un sito che utilizzi flash, termina con “istruzione illegale” (da quel poco che ho cercato, dipende dalla misera cpu in uso). quindi per quanto possa essere utilizzabile flash su un p3 800, non credo che queste distribuzioni possano essere usate per uso casalingo (per far navigare il nonno o lo zio) su vecchi pc. al limite per un “server torrent” o qualcosa del genere. ciao 🙂

  • Alessandro

    Segnalo che io quasi due mesi fa avevo avuto problemi di questo genere e per risolvere ho usato Super Grub Disk 2

  • Barabba

    Ottimo grazie 🙂
    Ora spero di riuscire a risolvere la parte video… la shecda video Intel non mi gira in OpenGL (niente Google Earth e Cairo DockGL…, poi non riesco a disattivarla e far partire solo e direttamente la GeForce.
    Ho aggiornato all’ultimo kernel, meso Bumblee.. ma nulla 🙁 Mi tocca metterci Win 7 alla fine…

  • lucapas

    io ho semplicemente disativato il secure boot dal bios

  • maruko

    Ho risolto con una mia guida molto facilmente ho estirpato tutto win 8 dalla radice all’ultima foglia

  • Franco Santoro

    Per maruko:errato,sul mio Dell 630i xps,ho installato prima windows 8,dopo la beta 2 di ubuntu 13.10,tutto funziona in modo impeccabile.Il Boot mi permette di partire indistintamente sia con ubuntu oppure con windows8.Saro’ fortunato………………..

  • ciro santoro

    nel mio caso, l’uso di boot-repair ha solo portato ulteriori problemi.. non lo consiglierei

  • William

    Grazie, problema risolto

  • Claudio Fieschi

    Confermo quanto detto da Ciro, ha solo peggiorato le cose

No more articles