Il team GNOME ha annunciato il rilascio della nuova versione 3.0 di Rhythmbox il player audio open source di default in Ubuntu e Fedora passa a Python 3 oltre ad introdurre importanti novità.

Rhythmbox in Ubuntu Linux
Rhythmbox è un player audio multimediale open source sviluppato da GNOME e basato sulla piattaforma multimediale GStreamer. Presente di default in Ubuntu e nelle principali distribuzioni Linux con ambiente desktop GNOME include il supporto per i più diffusi formati di file audio oltre a disporre di strumenti per la gestione avanzata della libreria musicale, con un’editor di tag, gestione delle playlist e supporto per web radio. Include inoltre la possibilità di espanderne le funzionalità tramite plugin di terze parti come GMusic, CoverArt Browser, Web Menu e molti altri ancora. Da pochi giorni è disponibile l’attesissima versione 3.0 di Rhythmbox la quale oltre a svariate correzioni passa a Python 3.x per i plugin migliorando cosi in performance e stabilità.

Rhythmbox 3 porta con se alcune migliorie all’interfaccia grafica sviluppate per fornire una migliore integrazione con il nuovo GNOME 3.10 e Unity, tra le novità troviamo la nuova progress-bar posta di seguito all’elenco dei brani che vien usata principalmente per indicarci vari trasferimenti buffer di web radio e molto altro ancora. Migliora il supporto per i tab con un nuovo gestore / editor rivisitati i controlli di riproduzione utilizzando nuove icone novità anche per la gestione delle playlist con la possibilità di poterle salvare nel formato .xml. Nel nuovo Rhythmbox 3.0 troviamo anche l’encoding dei file in VBR e CBR, grazie a diverse correzioni il nuovo player open source di GNOME è molto più reattivo e veloce.

In questa pagina troverete il changelog completo del nuovo Rhythmbox 3.0 che sarà disponibile a breve per Arch Linux, Sabayon e nelle versioni in fase di sviluppo di Ubuntu 13.10 Saucy e Fedora 20.

Home Rhythmbox

No more articles