Ranger è un ottimo file manager accessibile da terminale che ci consente di accedere facilmente a tutti i file e cartelle presenti nel nostro sistema con un’esperienza utente simile ad un normale file manager grafico.

Ranger in Ubuntu Linux
Il file manager è uno strumento indispensabile per qualsiasi sistema operativo dato che ci consente di accedere ai file e cartelle presenti nel nostro sistema oppure in partizioni e memorie ecc.
In Linux troviamo molti file manager come ad esempio Nautilus, Dolphin, Thunar, PCManFM che si differenziamo principalmente nell’interfaccia grafica e funzionalità presenti (esempio navigazione in schede, supporti per plugin, personalizzazione ecc). Esistono inoltre svariate alternative davvero molto interessanti come ad esempio Ranger.
Ranger è un file manager open source scritto in Python con interfaccia ncurses accessibile quindi da terminale o console Linux.

Caratteristica principale di Ranger è quella di fornire un file manager facile da utilizzare e soprattutto molto leggero e accessibile da terminale ottimo quindi per sistemi server o pc datati con poche risorse disponibili.
Grazie ad un’interfaccia ncurses ci consente di visualizzare l’albero di directory in due dimensioni: la gerarchia di directory in una e l’elenco dei file nell’altra, con un’anteprima sulla destra in modo da sapere dove si andrà.
Ranger include il supporto anche per mouse oltre a disporre delle stesse scorciatoie da tastiera di Midnight Commander, Vim, Emacs ecc con la possibilità di operare nel file manager con solo i tasti freccia.

Ranger è presente nei repository ufficiali delle più diffuse distribuzioni Linux per installarlo in Ubuntu, Debian o derivate basta digitare:

sudo apt-get install ranger

Home Ranger

  • scontin

    Lo sto provando…….. interessante.
    Se setto come term emulation gnome-terminal si introducono una miriade di caratteri strani. Il mio charset è UTF-8. Dove sbaglio?
    Si può usare solo xterm?
    Grazie

  • Erika

    veramente un ottimo File Manager… meraviglioso…
    per i Developer è un ottimo amico di lavoro, anche e forse molto utile per chi gestisce Server per ogni tipologia, ha numerose funzioni e installando i programmi consigliati anche sul sito ufficiale, si ha tutto veramente, senza che si abbia bisogno di un DE, ah il terminale, un “Amico” essenziale…
    per chi usa ArchLinux ecco un link da Wiki ArchLinux per usarlo al massimo…
    “https://wiki.archlinux.org/index.php/Ranger”…

    Grazie Roberto per averlo segnalato… 🙂

  • luca ciccotelli

    ciao, ma esiste per linux (qualsiasi distribuzione) un file manager che scegliendo la “visualizzazione come lista dettagliata” permetta di NON selezionare l’interà riga di un file e specialmente di una cartella? su winzoz quasi tutti i file manager da “total commander” a “speed commander” hanno l’opzione per disabilitare “full row select” e anche con l’explorer standar sotto winzoz 7 si può disabilitare la cosa ormai. è di una scomodità allucinante la cosa, in questo modo spostando file da una finestra all’altra di un “file manager” capita che spesso i file vadano a finire per sbaglio dentro una cartella “selezionata”. è uno dei motivi principali che non uso linux come os principale… eppure ho provato “double commander”, “gnome commander”, “ghost commander” etc. etc. e tutti gli ambienti desktop disponibili ma nulla… credo che sia proprio una cosa intrinseca in linux… felice di essere smentito

    • Erika

      non ho capito che cosa centra “full row select”, basta leggere la documentazione del file manager che si usa, e mettere nel file di configurazione o del file .*rc i settaggi di quello che serve, io ad esempio metto sempre di chiedere obbligatoriamente dove voglio copiare o spostare un file/directory….
      “Winzoz” non lo conosco, mentre conosco Windows e i suoi file manager, e anche su Windows metto come default di chiedere sempre dove copiare/spostare file/directory…
      Se dici che file manager usi su GNU/Linux potrei consigliarti su quello che chiedi…
      🙂

      • luca ciccotelli

        mi sono spiegato male io sicuramente, metto un link ad un’immagine che si capisce meglio. cmq su varie chat ubuntu/arch la cosa che dico io non è fattibile. mi dovrò abituare

        http://i299.photobucket.com/albums/mm302/Harrythephot/WWL2.jpg

        • Erika

          🙂 ho capito,
          con Gui si seleziona tutta la riga, e quindi si ha il problema che puoi spostare/copiare se si muove il mouse se si ha due pannelli o due viste oppure si sposta fuori (drag), ma avresti anche il problema se si seleziona solo il nome Directory/File… non mi ero mai posta questo problema perchè uso sempre la tastiera per operazioni su Directory/Files che per me sono operazioni con alta probalità di errori/sviste, sia su GNU/Linux che Windows oppure freeBSD…

          Ciao e grazie della chiarezza del tuo problema, 🙂 ^^

          • luca ciccotelli

            la “cosa” curiosa che per qualsiasi distribuzione linux ci sono migliaia e migliaia di temi e personalizzazioni e “ci si perde” in una cosa semplice così. mettendo in un motore di ricerca “linux file manager full row select” è pieno di gente che ha “questo problema” (ovviamente saranno utenti che verranno da windows, ma per chi viene da questo os è di un fastidio allucinante la cosa), per esempio questa immagine è stata postata da un utente mint che chiedeva la stessa cosa. ciao e grazie 🙂

          • Erika

            certamente è un problema, molto serio visto che molti come dici si lamentano….
            Non so perchè su Windows sia così protetto la gestione dei Files/Directory e su GNU/Linux no nelle GUI e nei vari DE…
            Forse perchè *NIX è sempre stato gestito diciamo con permessi e sta all’amministratore dare i giusti parametri…
            Poi che nelle varie distribuzioni si è diciamo amministratori con qualche limite che con una semplice password si scavalca, mentre si ha la più banale gestione dei file/directory dando la possibilità di fare danni…
            Ma se il root da i giusti permessi la cosa è risolvibile, infatti ho installato un files manager con gui e da DE ho fatto prove, replicato il problema… o danno che dir si voglia…
            poi da root ho dato i giusti permessi e ho risolto, ecco il problema, chi è utente su le distribuzioni è che è poi anche root dovrebbe configurare i permessi come se fosse su un server, poi da user ha le protezioni sui Files/Directory come su Windows…
            Non me ne ero mai accorta di questo, anche perchè uso CLI (terminale) se lavoro su spostare/copiare files o directory, adesso che ho visto che le Gui e in DE si ha questo problema, basta che da root si mette i permessi come se si fosse su un server, dando all’user i giusti permessi e lavorando anche con Gui DE per la gestione dei files e directory, salvaguardandolo da imprevisti…
            Ciao 🙂

        • ge+

          mi pare che Dolphin e Konqueror facciano al caso tuon, ma non ne sono sicurissimo, correggetemi pure se sbaglio

    • Marco

      SpaceFM non ha questo problema, in ROX devi “mirare” in mezzo alle 2 cartelle ma non ha il problema.

      • luca ciccotelli

        grazie ma li ho provati tutti! non è questione di file manager, è questione che in “linux” in “modalità dettagliata” file e cartelle sono selezionatè così. a prescindere da distribuzione, ambiente grafico o file manager 🙂

        • Marco

          E io ti ripeto che quelli non hanno quel problema, li ho appena provati…

        • Marco

          In SpaceFM trascinalo piu’ a destra, dalla colonna “Dimensione” in poi funziona, e’ tipo Windows 7

No more articles