In questa guida vedremo come utilizzare Cubox Installer nel mini-pc ARM Cubox con alcuni piccoli consigli su come utilizzarlo al meglio.

Cubox è uno dei più piccoli mini-pc ARM al mondo realizzato da SolidRun azienda di giovani imprenditori israeliani che sta puntando molto soprattutto in sistemi Linux a basso consumo energetico.
L’idea di Cubox è quella di fornire all’utente un completo mini-pc ARM da utilizzare in svariati modi visto le diverse distribuzioni Linux dedicate.
E’ possibile utilizzare Cubox come un completo Media Center con XBMC grazie a GeeXboX, oppure come server domestico con Debian Stabile, Ubuntu o Arch Linux o normale pc desktop a basso consumo energetico per navigare, riprodurre file multimediali, operare in server, gestione d’ufficio e molto altro ancora.

Da pochi giorni è stata inaugurata la nuova serie denominata Cubox-i disponibile in ben 4 versioni che si differenziamo principalmente nel processore e alcuni componenti hardware.
Il progetto Cubox è già presente nel mercato da quasi due anni creando un’ottima community la quale ha rilasciatomdiversi progetti dedicati oltre a migliorare il supporto per SoC Marvell con tanto di kernel dedicato, codec dedicati per un’ottima riproduzione di file multimediali e molto altro ancora (e repository per Debian / Ubuntu dedicati).
Dagli sviluppatori Cubox inoltre è disponibile il tool Cubox Installer un’utile progetto che ci consente di installare facilmente le principali distribuzioni Linux dedicate al mini-pc ARM oltre a disporre di utili script ad esempio per ripristinare il device, operare sul bootloader e molto altro ancora.

La guida è basata su Cubox Pro quindi se avete un Cubox-i molto probabilmente l’installer avrà distribuzioni diverse comunque la procedura per l’installazione dovrebbe rimanere invariata.

Utilizzare Cubox Installer è molto semplice quello che ci serve è una pendrive USB formattata in FAT 32 nella quale andremo ad estrarre il contenuto del file zip dell’installer che andremo a scaricare in questa pagina.
Per avviare l’installer basta quindi inserire la pendrive USB, la scheda microSD (nella quale andremo ad installare la nostra distribuzione preferita) oppure un’hard disk via Sata, colleghiamo inoltre la Lan e la porta HDMI ad un monitor pc o tv di nuova generazione.
In alternativa possiamo avviare l’installazione collegando Cubox ad un pc attraverso la porta microUSB, in questo caso ci collegheremo via PuTTY per farlo basta consultare questa pagina.

Al primo avvio dell’installer dovremo confermare la connessione interne, successivamente ci apparirà una schermata come sotto nella quale verranno indicate le distribuzioni disponibili.

Tra le distribuzioni troviamo ad esempio Arch Linux ARM, l’installer andrà ad installare il sistema base dal quale potremo successivamente installare il nostro ambiente desktop e applicazioni preferite.
Debian Stabile e Ubuntu / Xubuntu includono anche l’installazione da sistema minimale ossia installano i pacchetti necessari per installare il sistema base (kernel e gestore dei pacchetti) dal quale potremo o completare l’installazione con tutto l’ambiente desktop (esempio Xubuntu installeremo ambiente desktop con applicazioni dedicate che equivalgono a circa 1,2 GB di pacchetti) oppure potremo installare successivamente il nostro ambiente desktop e applicazioni preferite.

Al termine dell’installazione del sistema base oppure dell’intera distribuzione completa di ambiente desktop e applicazioni l’installer ci consentirà d’installare anche i codec multimediali e la creazione dell’user (di default cubox con password cubox).
Le distribuzioni includono di norma il supporto hardware per Cubox dovremo fare attenzione se utilizziamo una chiavetta Wireless per la connessione internet in questo caso dovremo installare il pacchetto linux firmware:

Per X | Ubuntu Linux digitiamo:

sudo apt-get install linux-firmware

Per Debian digitiamo:

sudo apt-get install firmware-linux firmware-linux-free

ora potremo collegare la chiavetta Wireless.

In caso di problemi con Cubox e Cubox-i potete consultare il Wiki o Forum dedicato al mini-pc ARM.

  • alex

    NON si capisce bene questo punto:

    “Per avviare l’installer basta quindi inserire la pendrive USB, la scheda microSD (nella quale andremo ad installare la nostra distribuzione preferita) oppure un’hard disk via Sata, colleghiamo inoltre la Lan e la porta HDMI ad un monitor pc o tv di nuova generazione”.
    Dunque si inserisce la penna usb, dove?
    Cosa c’entrano la scheda microSD e l’hard disk sata? Abbiamo detto che salviamo l’installer sulla pendrive giusto?
    L’installer parte da solo?

  • ciro

    Ma questo sito si segue per polemizzare sulla punteggiatura e per giocare a far il bastian contrario di turo o per restar informati ?

    ringraziate il cielo esista ……

    • EnricoD

      grande 🙂

  • ManigoldoNoCancer

    Figo….Seguo il progetto Cubox da quando era ancora solo un’idea su carta, recentemente l’avevo lasciato perdere in quanto pensavo che non avrebbe avuto seguito. Sono felice di dovermi ricredere

  • Danielsan

    In Debian il comando: “sudo apt-get install firmware-linux” installa un meta-pacchetto che ha come dipendenze “firmware-linux-free” e “firmware-linux-nonfree” ma per installare il meta-pacchetto bisogna avere attivi i repo “non-free”.
    In pratica basta solamente lanciare “sudo aptitude installa firmware-linux-free”.

No more articles