Oggi vedremo quale sia, secondo i nostri lettori, la distribuzione da consigliare a nuovi utenti che si avvicinano per la prima volta a Linux. Meglio Ubuntu oppure una derivata? ed inoltre quale ambiente desktop consigliare?

Oggi parliamo di... Linux e quale distribuzione consigliare per nuovi utenti
Di recente abbiamo visto come il comune di Monaco abbia scelto Ubuntu 12.04 Precise LTS come distribuzione consigliata per gli utenti che attualmente utilizzano ancora Microsoft Windows XP,  decisione in parte saggia visto il supporto per 5 anni e la presenza della suite per l’ufficio LibreOffice anche se per utenti con pc datati c’è il rischio di trovarsi un sistema operativo molto lento oltre ad avere difficoltà nell’ambientarsi con il nuovo ambiente desktop Unity.
Fino all’arrivo di Unity come ambiente desktop di default, Ubuntu era sicuramente una delle distribuzioni Linux da consigliare ai nuovi utenti, facile da installare e configurare e soprattutto molto leggera ottima quindi anche per pc non recenti, netbook ecc. L’arrivo di Unity ha portato un cambio radicale rendendo la distribuzione più moderna basata sul Dash la nuova “lavagna” intelligente che potrebbe portare diverse difficoltà a nuovi utenti che arrivano da Microsoft Windows.

Molti utenti hanno indicato come Xubuntu un’ottima distribuzione da consigliare per nuovi utenti, l’ambiente desktop oltre ad essere leggero è molto personalizzabile risulta più intuitivo di Unity vista anche la presenza del pannello con tanto di collegamenti delle finestre ecc.
Xubuntu / XFCE ci consente di avere le stesse funzionalità di Ubuntu compreso Ubuntu Software Center con il quale possiamo acquistare anche giochi ed applicazioni a pagamento. Da notare inoltre che la versione 12.04 Precise di Xubuntu dispone di supporto a lungo termine ottima per gli utenti ed aziende che amano avere principalmente un sistema operativo stabile senza dover effettuare aggiornamenti di versione ogni 6/9 mesi.

Alternativa a Ubuntu / Xubuntu troviamo Linux Mint distribuzione tra le più indicate per chi si avvicina a Linux. Linux Mint è una distribuzione in grado di coniugare la facilità d’installazione e configurazione con un’ambiente desktop semplice e moderno come Cinnamon, dotato di svariate personalizzazioni, effetti ecc. Dispone di un’ottimo supporto (come per Ubuntu anche Linux Mint dispone di una versione LTS) e di un’ottima community, le applicazioni inoltre sono le stesse di Ubuntu, il nuovo utente avrà quindi a disposizione molti software e giochi compreso la piattaforma Steam.

Queste sono le tre principali distribuzioni Linux da consigliare ai nuovi utenti, alcuni lettori si sono avvicinati al sistema operativo libero anche con Debian, openSUSE, Fedora, Mandriva, Mageia e PcLinuxOS distribuzioni che sicuramente sono facili da installare e configurare.
Molto spesso la prima distribuzione che si prova non sarà l’unica, una volta che l’utente comincia a conoscere il mondo Linux ama testare / provare nuove distribuzioni prima di utilizzare quella che fa al caso proprio.

A parte le vostre preferenze, secondo voi quale è la migliore distribuzione Linux da consigliare a nuovi utenti?

  • Bertolini Alessandro

    Bello, però il Raspberry per me resta il meglio, senza package e con pcb nudo a vista ha un fascino irresistibile!

    • Salvatore Addesa

      chi di voi è riuscito a comprarlo il rasberry?

  • Rand Al Mucck

    Però penso sarebbe interessante un raffronto, numeri alla mano, delle prestazioni di questi computerini con un desktop tradizionale: per capirci, per avere prestazioni di un ARM da 1 Ghz, che x86 ci vorrebbe?
    E anche qualche raffronto delle prestazioni grafiche non guasterebbe…
    In ultimo: la RAM, eventualmente, è espandibile?

    • la ram non è espandibile
      pc tradizionale è troppo vario secondo me dato che un pc può avere anche un p2 300 che un intel i7

    •  Secondo me sono due cose distinte questa è più una postazione multimediale e cmq a conti fatti assemblarlo (che sarebbe l’unico modo per fare un confronto) ti costa più del doppio quindi sono confronti non realistici…

  • picomind

    Io sono interessato ma non trovo un venditore.
    Trovo solo una versione a 512 MB di RAM e per di più a 100$
    Qualche consiglio?

  • Fantastico, me ne comprerei sicuramente uno se ci fosse preinstallato un sistema Linux funzionante al 100%.

  • Scugnizzo

    Interessante ma come si acquista? 
    Sul sito la sezione del preordine porta alla versione A8 e non menziona la A10. 
    Qualcuno ha qualche indicazione?

  • a me piace unity, ma in effetti a chi si accosta per la prima volta a linux venendo da windows, suggerirei KDE, con sotto il cofano Ubuntu/Debian

  • Simone Picciau

    Mint, Manjaro, Fedora o OpenSUSE: sicuramente se dovessi consigliare ad un nuovo utente lo indirizzerei verso una di queste, spiegandogli anche qualcosa sul partizionamento e sul significato di avere i codec audio/video preinstallati

  • TopoRuggente

    Dipende molto dal tipo di utenza di partenza.
    Se parli di un utente tipo “uso office, email e internet”, Ubuntu, Fedora, qualsiasi sia semplice da installare e aggiornare.
    Se parli di uno a cui piaccia l’informatica e vuole capire di più, Arch, Slackware, Gentoo.

  • Lillo

    La mia prima distro è stata Ubuntu 8.10, quando ancora era roba seria: veloce, affidabile, anche simpatica e mi ha fatto imparare un sacco del mondo Linux. Ma l’amore è scattato con Fedora (15) che non è più mancata sul mio pc! Certo, le prime versioni di Gnome 3 erano una bella lotta per configurarle, ma devo dire che stanno migliorando, sebbene difficilmente lo consiglierei a un neofita. Secondo la mia modesta opinione, la migliore distro per cominciare è Linux Mint, con Cinnamon per DE: ricorda Windows, è semplice da usare e personalizzare. Poi è stabile, ciuccia un po’ in termini di risorse, però già che ti danno i codec preinstallati è una manna dal cielo…

  • giubani

    Io direi più linux mint. secondo me è più immediato da capire per uno che migra da windows.

  • Sam

    Mint mate lo trovo perfetto per iniziare , oppure xfce

    • Ermy_sti

      concordo

  • marchetto

    ubuntu

  • Andrea73

    Kubuntu e poi Mint

  • Alessandro Giaquinto

    Molto spesso ascolto pareri contrastanti circa la scelta della prima distribuzione. Ho ascoltato consigli di chi preferiva Slackware o Gentoo per imparare la costruzione di un Os, chi consiglia Arch per la sua filosofia, chi predilige il prodotto già pronto e confezionato senza sbattersi troppo Fedora, Ubuntu, etc… Eppure ad un qualunque utilizzatore che proviene dal mondo windows do sempre una risposta: “dipende da cosa pretendi dal tuo sistema e quanto vuoi spingerti in là verso la conoscenza”. Ad un utilizzatore che necessita di navigare in internet e scrivere documenti il mio primo consiglio è sempre Xubuntu, soprattutto se preferisce mantenere una certa familiarità con win XP, altrimenti Lubuntu se la macchina non dispone di hardware abbastanza recente, purtroppo qualunque sia la scelta ricevo abbastanza spesso qualche feedback negativo del tipo “dove si trova il pannello di controllo?”, “come faccio ad installare questo .exe?” o ancora “devo accedere all’anagrafe canina, come installo internet explorer?”. Per me non esiste una distro che viene incontro agli ex-windowsiani, che non si dispiaccia nel “copiare” la grafica e le impostazioni dei windows antecedenti alle ultime due versioni e che permetta mediante software apposito, interfaccia friendly + wine + automated installer, di poter sopperire a quelle mancanze che per un linuxiano sono trascurabili, per molti utilizzatori “inconsapevoli” o meno “eruditi” sono mancanze tutt’altro che banali. Mi farebbe piacere se tra tanti DE (non fork di distro, per carità) fosse possibile averne uno ad-hoc per chi cerca ancora un sistema xp-style, con tanto di pannello di controllo, gestione avanzata degli exe, buona uniformità della grafica e buona personalizzazione e qualche automatizzazione della stessa, ovviamente è una mia opinione personale 🙂 Scusate per la lunghezza del post

    • daniele dragoni

      linux non è windows. E come se uno volesse usare una moto invece di una macchina per spostarsi. Non ci si può aspettare le stesse cose dai due mezzi.

      • Alessandro Giaquinto

        Verissimo, anzi credo sia la più bella e sacrosanta verità dell’informatica. Proprio per questo linux potrebbe anche soddisfare le richieste di chi migra da windows di modo che possa raccogliere sempre più favore tra il pubblico. Non parlo di “windowsizzare” linux, per carità, parlo di rendere un DE maggiormente intuitivo seguendo certe impostazioni e inserendo dei software appositi per automatizzare operazioni alquanto noiose. Nell’ufficio dell’azienda dove lavoro il passaggio effettuato da windows a xubuntu non è stato indolore proprio per determinati fattori leggibili nel precedente commento. Del resto una moto non è come una macchina, ma tutte e due possono raggiungere lo stesso luogo in maniera differente e secondo attrezzature differenti (specifiche)
        Grazie per la risposta 😀

        • daniele dragoni

          Io credo che il vero motivo sia la pigrizia di certi nostri connazionali nel imparare cose nuovo. Linux fa cose le cose in modo diverso da windows e a “me mi2 piace come li fa linux.

  • marchetto

    vi soffermate solo sul desktop e se così fosse a quel punto dovremmo dire ZorinOS

  • CuccuDrillu10

    Secondo me l’utente “domestico” che non conosce l’universo linux ma che se ne sente attratto è in cerca di una distribuzione intuitiva e soprattutto già pronta al primo utilizzo. Ubuntu in questo senso è la migliore da consigliare soprattutto perchè ha alle spalle un’enorme comunità di utenti che consente di trovare risposta per ogni tipo di dubbio o problema.

  • alex

    Mah io tutta questa difficoltà nell’utilizzo di unity non l’ho trovata ed ho cominciato ad usare ubuntu dalla 10.10.
    Se poi ci aggiungiamo l hot corner come DE è abbastanza completo purtroppo poco personalizzabile. Comunque consiglierei anche elementaryOS o linux mint

  • Erika

    per consigliare una distribuzione GNU/Linux solitamente si chiede a chi vuole fare questa esperienza che uso e che esperienza ha sul PC, se me lo chiedono di persona chiedo queste informazioni, ho fatto un piccolo manuale con spiegato che cosa è GNU/Linux, uso e programmi che certamente non ci sono, spiego nel manuale le partizioni, i permessi dei file e delle directory, spiego il perchè vi è un amministratore, spiego l’importanza degli aggiornamenti… poi dalle domande che fanno cerco di capire quale distribuzione può essere consigliabile…
    Spiego la comunità GNU/Linux, come chiedere aiuto in Net….

    Solitamente mi chiedono Ubuntu e Io dò informazioni su Ubuntu e Unity…

    Sopratutto dico che programmi che «vanno» con Windows non «vanno» su GNU/Linux…

    Per chi non chiede, ma si lascia coinvolgere da amici o parenti, io consiglierei la Linux Mint con Cinnamon/Mate, forse la più completa in fatto standard come programmi e completezza, con i vari Codec già funzionanti, almeno quelli standard… poi man mano che diventano più consapevoli di cosa è GNU/Linux consiglierei Ubuntu con Unity… Poi dipende che hardware hanno a disposizione, se è di 4/6 anni e più indietro, consiglierei Xubuntu…

    Poi è tutto relativo all’età, esperienza, di chi vuole fare un esperienza diversa da Windows…

    Per gli utenti Mac alcune informazioni in più le hanno…

    • Andrea

      Poi dipende che hardware hanno a disposizione, se è di 4/6 anni e più indietro, consiglierei Xubuntu…

      Portatile del 2008 Unity va che è un piacere!!!

  • Giacomo Baiamonte

    X-light mind storm! (Di XFCE-italia)

    La robustezza di Debian coniugata alla semplicità e intuitività di XFCE, tool dedicati che autano l’utente nell’installazione delle applicazioni (già a primo avvio del sistema) e nell’aggiornamento del sistema

    • Erika

      si come distribuzione è veramente intuitiva, la seguo con simpatia…
      io la consiglio come seconda scelta, dopo un pochino di esperienza con Linux Mint o Ubuntu Unity….

      • Giacomo Baiamonte

        è stata l’unica distro che, installata sul mio netbook, è rimasta operativa (e lo è ancora) per circa 10 mesi. Non ho mai avuto esigenza di formattare, non mi è mai andato storto un aggiornamento, non mi si è mai piallata e chiunque ci abbia messo mano è sempre riuscito a capirne immediatamente il funzionamento. Vorrei tanto provare a installare gala come window manager, ma i ppa (che su xubuntu funzionano) non vengono accettati :/

        • tomberry

          Giacomo, se usi Xlm Storm, i pacchetti di gala plank e slingshot sono integrati nei repo x-light mind 😉

          • Erika

            Ciao @ tomberry88
            sei il Mod. di Xfce-Italia? se sì sei un genio insostituibile e preparato, grazie della bella X-light mind storm, e degli script e di come rispondete a chi chiede aiuto/spiegazione….

            Sto cercando ma non con la dovuta celerità(velocità) per via del poco tempo causa lavoro, di provare in laboratorio di usare X-light mind storm come server per mio uso, diciamo come studio… spero che come forum vi siano arrivati i miei piccoli contributi come donazione…

            Ci credo in questo Tuo/Vostro progetto, complimenti…
            Ciao 🙂

          • tomberry

            Ciao Erika.. ^^
            Sì, e sono il disgraziato del mega flame in un altro articolo di questo blog 😀

            Cerchiamo di fare del nostro meglio, do il mio contributo come posso, le tue donazioni saranno arrivate sicuramente e ti ringrazio a nome della comunità (se ne occupano gli admin a riguardo, io aiuto nel forum)..

            Sono entrato a far parte di questo progetto perchè come te anche io ci credo, e sono contento che hai provato/usi le nostre distro.. Grazie mille!

            Ciao ^^

          • Erika

            Ciao TomBerry88 ^^
            se tu hai mega flame, io ne ho il doppio 🙂
            complimenti per quello che fai… vedro` di farmi sentire nel vostro forum, il tempo non e` mai abbastanza ^^ …

          • tomberry

            Ciao Erika ^^
            Ognuno di noi ha i propri impegni, quello che facciamo lo facciamo per passione 😉
            Sul forum ti aspettiamo a braccia aperte… 🙂

    • Franco Rubatto

      inizialmente ho “mintizzato” amici parenti e vicini, ma ai primi aggiornamenti X-Lignt Mind Debian: basata su testing, è praticamente una rolling, sufficentemente stabile ed una volta configurate va che è una meraviglia, non cìè più da reinstallare ma solo da aggiornare con regolarità. Poi il nome Debian fa scattare, anche in persone insospettabili, la voglia di saperne di più, e imparano a cercare online le informazioni, grazie anche all’ottimo supporto. Visto che facevo assistenza tecnica sui PC (ora sono in pensione) molti mi chiedevano aiuto, ho cominciato a “scremare” rifiutando gli utenti M$, a meno che non fosse per tirarlo via e sostituirlo con un SO vero 🙂

  • I miei clienti si sono innamorati di Kubuntu, snobbando Linux Mint (roba da non credersi XD ).

    Lo trovano bellissimo con KDE e più familiare per chi è reduce da winzozzo.

    • Antonio G. Perrotti

      “reduce” è proprio la parola esatta ;D

      • Brau

        Chi usa Windows è un guerriero che combatte duramente, ma non si accorge di aver già perso, la battaglia col suo PC…

        • Antonio G. Perrotti

          e se ne accorgerà solo quando cercherà di chiedere la pensione di guerra alla Microzozz e gli verrà negata per aver guardato un porno con un Mac… ;D

  • FirasH

    Consiglierei openSUSE per il semplice fatto che la stragrande maggioranza delle configurazioni possono essere fatte grazie a YaST senza necessità di utilizzare il terminale.
    Inoltre è supportata da un’azienda competente (non certo Canonical), è compatibile con Windows (accordo Novell-Microsoft), è abbastanza stabile e fornisce addirittura una versione rolling release (Tumbleweed).

    • ange98

      Ma sono l’unico che ha l’impressione che OpenSuSE la usino solo i Sysadmin?

  • EnricoD

    Secondo me Linux Mint è perfetto, non gli manca quasi nulla, è facile da installare … graficamente è molto curato
    Ubuntu, Xubuntu…
    Elementary????
    per Lubuntu ci vuole già qualche piccolo accorgimento con lxde…
    Kubuntu no.. perché kde è da mal di testa veramente già per me che uso linux da anni, figuriamoci un noob.. magari dopo un po di esperienza… (gusti personali, magari mi sbaglio, ci si troverebbe bene un niubbio… a me piace la semplicità per questo mi viene il mal di testa! :D)

  • Gianky Fashion

    Pear OS è stupendissima!!!! 😀 che Desktopp usa?

    ma anche Android comunque è l’ideale.

    • EnricoD

      Che c’entra Android con le distro che consiglieresti? XD

      • oddio nooo se ora la gente inizia a volere android su PC è la fine…. ci ritroveremo tra 10 anni PC con android dove non puoi fare nient’altro che navigare, dove di linux e della sua ideologia c’è solo il kernel e tutte le altre pecche di android.

        android è un sistema operativo che deve rimanere per dispositivi mobile secondo me… io non vorrei mai android su un PC…

        non la considero una distro per PC, perchè secondo me non lo è… e poi alla fine android anche se ha kernel linux non è poi tanto diversa da windows e mac, il sistema operativo di se saarà pure opensource, ma la maggior parte della applicazioni sono tutte proprietarie, di applicazioni VALIDE opensource per android ce ne sono veramente poche.

        purtroppo la diffusione di android sta facendo si espandere linux sempre su più fronti, ma sta portando tanti sviluppatori con ideologie non opensource e di conseguenza ci ritroviamo android con pochissime applicazioni opensource

        • EnricoD

          hahaha.. hai ragione, so d’accordo, ma dille a Gianky Fashion ste cose.. XD 😉

          • Antonio G. Perrotti

            Gianky Fashion non esiste, secondo me. dai, già il nick fa pensare a qualcuno che prende per i fondelli e basta. se è veramente così, mi è quasi simpatico ;D

          • EnricoD

            ahhaha.. avevo immaginato.. 😀

          • Brau

            In realtà Gianky Fashion è (o meglio, era) utente Mac che, innamoratosi così tanto di OSX, creò un macchinario (tipo quello del film “Il Tagliaerbe”) con il quale poteva fondersi col codice del sistema, ma qualcosa andò storto, finì per perdersi in Internet e non riuscì a fondersi col suo tanto amato terminale… Ora, dato che non ha più un corpo fisico, si limita a bazzicare ogni blog nella speranza che, esternando il suo amore per la Apple, trovi qualche Apple fanboy che possa barattare il suo corpo per una copia di Mavericks leakata dai server della Apple…

          • Antonio G. Perrotti

            in versione siciliana: “Bedda Matrix!” ;D

    • Antonio G. Perrotti

      ma vuoi mettere PirlOS? la saprebbe installare anche l’ultimo dei pirla… ;D

      • ange98

        giuro che la creerò io e ci metterò questo motto 😀

  • Yuyu

    Manjaro è ottima, non proprio facilissima da installare ma per il resto è user-friendly.

    • MoMy

      Quale sarebbe una distro con installer facilissimo? Tanto per capire il tuo metro. =)

      • penso che il suo metro di paragone è la configurazione di android, dove devi cliccare sul droide, poi colleghi l’account google, imposti se vuoi l’orario automatico o manuale e hai finito la configurazione….
        perchè se dice che l’installer di manjaro è complesso mi viene in mente solo questo

        • MoMy

          Credo (nel senso che son convinto) che Manjaro abbia un installer estremamente semplice. Imposti lingua e tastiera, orario, per partizionare hai Gparted (e se non è lui gli assomiglia tremendamente), inserisci nome utente, hostname (se non ti piace quello proposto lo cambi), password…fine. Mi sembrava di installare una *buntu. :p

        • Antonio G. Perrotti

          io non sto più usando google neanche come motore di ricerca, mi sta sul piolo partecipare forzatamente a ricerche di mercato ed essere continuamente tracciato. faccio il trafficante d’armi, così perdo tutti i clienti ;D

    • EnricoD

      hmmm… non la consiglierei… provata.. ad es. molti lamentano problemi con la lingua della tastiera, anche io ho avuto questo problema, anche se la selezioni durante l’installazione poi ti ritrovi quella US… per un utente alle prime armi risolvere un problema del genere non è molto facile, e partire in quinta con una derivata di Arch non lo consiglierei… poi, Si, manjaro è user-friendly ma è sempre una derivata di Arch, rischi di farlo morire di infarto nel cercare soluzioni e triccketti sul web… dopo si attrippa e non usa manco più ubuntu.
      meglio partire da Ubuntu o Linux Mint secondo me. 🙂

      • Antonio G. Perrotti

        anche io mi spaventerei un casino se trovassi una lingua sulla tastiera… 🙁

  • nome

    Xubuntu, ovviamente!

  • ormai secondo me non ci sono più distro più facili e altre più difficili, ormai in linux il supporto hardware c’è (tranne AMD che continua a rilasciare driver penosi per quanto leggo in rete), quindi alla fine per me ogni distribuzione derivata è adatta ad un nuovo utente, (purchè non sia una derivata di derivata di derivata, che tanto alla fine quelli sono progetti che durano per poco tempo e poi muoiono) quindi per me un nuovo utente linux se sceglie ubuntu/xubuntu/kubuntu oppure fedora o opensuse, oppure manjaro, alla fine non ci sono differenze di complessità perchè sono tutte distro che puntano alla semplicità che forniscono una distro pronta all’uso.
    secondo me ormai queste distro linux, per uno che non ha mai avuto un PC in vita sua, sono più semplici da usare di windows, perchè su windows non hai nulla di default e ti devi installare tutto, inoltre secondo me i DE linux classici (su unity e gnome shell avrei alcuni dubbi) sono molto più intuitivi che il DE di windows.

    quindi la scelta spetta più che altro all’utente, che inizialmente secondo me può benissimo scegliere la distro con il logo o il nome più bello, poi quando avrà più dimestichezza con linux (se vorrà approfondire) sceglierà da solo la distro con la filosofia che più si avvicina a lui.

    io personalmente ho fatto tanti anni di ubuntu (fino alla 10.04) poi un po di debian e infine archlinux e quest’ultima penso sia la mia distro definitiva

  • Antonio G. Perrotti

    prima di consigliare una distro, bisognerebbe sapere su che pc verrà usata, cosa ci si deve fare, quanto il “nuovo” utente tiene all’estetica del DE. se uno vuole “installare e usare subito” forse mint, ma anche lubuntu o xubuntu, installare i codec non è questa grande impresa. ma sono abbastanza d’accordo con Dea1993, ormai a livello di user-friedliness il discorso si è abbastanza livellato. poi bisogna vedere se chi consiglia ha anche la pazienza di seguire il nuovo utente nella risoluzione dei problemi.

  • muchador

    Io mi sono avvicinato con xubuntu per necessità hw e poi ho scoperto la mint 9….da lì anche dopo la prova di altre distro nn mi sono più mosso…stile, completezza sw, stabilità, semplicità d‘uso mi fanno consigliare MINT..cinnamon o mate vanno bene uguale, il secondo per la maturità del progetto

  • MoMy

    Salve,
    Nel portatile di un amico sto installando Arch. Lui non sa cosa sia Linux, GNU/Linux, è vergine. Perché Arch? Semplice, primo perché dietro ci son io, secondo perché gli voglio resettare il cervello da sistemi Win & Co. e far si che sin da subito prenda confidenza con il terminale con tutti gli annessi, connessi e rischi.
    Ovviamente non consiglierei mai Arch a niubbi che non abbiano un supporto – diciamo – personale, però è anche vero che superato lo scoglio dell’ installazione la puoi usare e si fa usare come tutte le altre distro.
    In linea di massima consiglierei una *buntu, una Debian stable o una Fedora.

    Bye^^

  • Dario · 753 a.C. .

    xubuntu o mint con cinnamon

  • picomind

    Per nuovi utenti che vogliono sostituire xp
    Quello che o scelto io per sostituire xp per un vecchio computer, che lo utilizzano tutti in casa.
    Xubuntu con pannello in basso, whisker menu e libreoffice
    Lo consiglierei anche al comune di Monaco.

    • Antonio G. Perrotti

      bello! ma è la 12.04? mi piacerebbe installarla aggiornando xfce a 4.10, ma poi proprio whisker non parte, c’è un rimedio a questo problema?

      • daniele dragoni

        Se installi manjaro la xfce la trovi così. O se ti piace debian dai un occhiata a xlmd

        • Antonio G. Perrotti

          purtroppo per ora mi devo tenere *buntu, causa driver ATI legacy che fanno a cazzotti con qualsiasi altra distro. fra un mesetto dovrei potermi permettere un nuovo notebook e credo che passerò ad Arch pura.

      • Anna

        Per whisker per xfce 4.10 devi aggiungere il repository ppa:landronimirc/xfce

        • Antonio G. Perrotti

          grazie. ma funziona anche su 12.04 aggiornato? voglio tenere l’LTS, però xfce 4.10 è veramente molto meglio, finalmente i fonts sono ben definiti come sulle altre *buntu.

          • Anna

            Sì, l’ho installato sul portatile di mia mamma che usa Xubuntu 12.04.

          • Antonio G. Perrotti

            ottimo! mi sa che domani mi tento una bella netinstall con xfce 4.10 + il ppa che hai suggerito, grazie 1000 😉

  • Gianfranco Puzzu

    La migliore distribuzione e knoppix hai tutto quello che ti serve consuma poco ed e veloce niente da invidiare alle ubuntu basated che sono dei mattoni :ubuntu, xubuntu, lubuntu, ect.. consuma solo 120 mb di ram.veloce tanto quanto a xp cui la maggiorparte delle distribuzioni non tengono il confronto.

    • Brau

      Beh, alla fine Knoppix è Debian (come le -buntu) con LXDE, ed è fatta per andare tutta da Ram, quindi è normale che occupi così poco (all’avvio, perché logicamente più programmi fai andare + occupa)…

  • ale

    Ma io in genere consiglio debian,poi se qualcuno viene a dirmi che debian è difficile da installare quando c’è anche l’ installer grafico allora è meglio che lascia perdere

  • LelixSuper

    Sicuramente non consiglierei Ubuntu 13.04 (io ce l’ho)

  • MastroAttilio87

    Consiglierei Linux Mint in primis, credo sia quella più indicata. Poi Kubuntu e Xubuntu. Ovviamente tenendo conto anche del tipo di hardware che il nuovo utente dispone, se ad esempio ha un computer stravecchio e lentissimo allora opto per qualcosa tipo Lubuntu. E pensare che una volta avrei detto UBUNTU senza pensarci due volte…

  • rossocrama

    no ubuntu e derivate (mint compresa): pessima esperienza col multiarch nelle LTS e scarsa retrocompatibilità dell’hw vecchio sulle ultime;
    si debian testing lxde o kde (a seconda dei gusti): purtroppo sia LMDE che X-mint light debian sono un po’ abbandonate in favore delle versioni ubuntu, quindi per un esperienza “out-of-the-box” consiglio SolydX o SolydK (anche qui de-gustibus).

    • EnricoD

      bello .. non le conoscevo ste solyd.. ci daro’ uno sguardo di prova 😉

      • Erika

        Ciao 🙂
        provale, ma non aspettarti molto….
        LMDE buon esempio di distribuzione, ma ci si deve lavorare per settarla a modo… cosa che a me è meravigliosa…
        X-Mint*, progetto simpatico e Italiano, comunità disponibile e utenti capaci….
        X-light mind storm! (Di XFCE-italia), simpatica con un buon forum di supporto, utenti capaci, e poi è Italiana
        Solyd*, progetto simpatico, ma come per altre distribuzioni/derivate già viste, non portano nuove esperienze….
        🙂

        • EnricoD

          grazie Erika per la spiegazioni, preziosa come sempre 🙂
          X.mint lo provai, lmde l’avevo già messo in conto e mi ci divertirò a quanto pare :-D, Solyd mai sentito, lo proverò 😉

        • rossocrama

          beh Erika cosa intendi per nuove esperienze? per me una distribuzione rolling stabile con kernel 3.10 (ubuntu è ancora al 3.9) quasi tutti i pacchetti molto aggiornati (che in effetti è strano per debian testing) e una scelta dei pacchetti fatta dai ragazzi di Solyd (superiore a quello che ci si trova con una Debian pulita) è una nuova esperienza! le altre che hai citato son belline (sono un fan di MATE) ma ad installazione pulita ti ritrovi un sistema precedente a Wheezy che quindi “sporchi” al primo update…

  • Samuele

    Io consiglio Ubuntu 12.04 LTS oppure 14.04 LTS (quando uscirà), poichè io mi sono trovato benissimo con questa distribuzione, che proprio in questi mesi sta conquistando popolarità per la propria usabilità e la sua diffusione, e poi sta creando tanti nuovi progetti tra cui Ubuntu touch (tablet e smartphone).

  • angelo

    Linux mint con mate….

  • Salvatore Scialo’

    Se si sceglie la stabilità consiglio Debian mentre se si preferisce avere una distro sempre aggiornata allora Archlinux 😉

    • Erika

      si discute per i nuovi utenti, quindi si discute su utenti medi con un uso del PC prettamente da ufficio e/o hobbistico…
      Debian è favolosa ma un pochino ostica per chi non ha la preparazione delle partizioni e del sistema come amministratore…
      ArchLinux è stratosferica ma anche per utenti diciamo un pochino smaliziati è ancora complicata…
      🙂

      • Antonio G. Perrotti

        io credevo che l’installazione di Arch fosse una cosa da laureati. invece a suo tempo mi è riuscita in un paio d’ore. peccato per i fuckin’ ATI drivers… ma lo cambierò ‘sto baraccone, fra poco.

        • TopoRuggente

          Se ci prendi la mano, finchè pacman scarica il sistema passi su un secondo terminale e ti fai anche qualche settaggio.

          In 30 minuti (non contando i tempi morti di download) lo fai alla grande.

          • Antonio G. Perrotti

            sì, poi se hai un altro pc a fianco per verificare il tutto mentre fai è difficile sbagliare. appena avrò el dinero per un notebook “tutto intel”, possibilmente Asus, si rifà di sicuro.

          • TopoRuggente

            Nella directory root di installazione c’è il “manuale d’installazione” in formato txt.

            Da geniaccio l’ho scoperto dopo anni come utente arch !!!

          • Antonio G. Perrotti

            questo non lo sapevo, meglio ancora. anche se è in inglese non è un problema.

          • ange98

            Io spesso installo xorg-server, xf86-video-intel e firefox sul cdlive e caz*eggio mentre pacman installa 😉

  • eugenio

    Io consiglierei una .buntu anche guardando l’ hardware.
    Ma non disdegnerei neanche una pclinuxos che dopo installata è più adatta a chi viene da windows essendo stata pensata per un uso senza terminale.

  • Dario Grillo

    Linux mint 13 Xfce, semplice, leggera, stabile, lts, completa di tutti i programmi importanti fin dal primo avvio (forse ne ha anche troppi) non mi sento di consigliare xubuntu, perchè con quel tema scuro potrebbe scoraggiare qualche utente (so che è una cosa stupida, ma molti utenti hanno apprezzato xp solo per il tema luna che usa dei colori molto accesi)

  • Gustavo

    la discussione è sempre carina ma si manca il punto.. Se stiamo parlando di utenti che si cercano un nuovo s.o., perché si assemblano un pc o si sono stufati della configurazione di quello vecchio, non stiamo già più parlando di utenza inconsapevole.
    A quel punto una delle distro maggiori vale l’altra (dico quelle maggiori perché a me quelle minori alla lunga hanno sempre dato instabilità varie).

    Se invece vogliamo ragionare di persone che vanno a comprare un pc e, a loro insaputa, questo maledetto funziona tramite genio maligno che si chiama sistema operativo, allora credo che il futuro di linux sarà tizen di samsung.
    Sarà molto probabilmente totalmente compatibile con le applicazioni android e verrà preinstallato.. una brutta parola che noi poveri utenti linux poco conosciamo 😉

  • cacca

    Il problema è che molti di voi si sentono profeti (tipo quanto usate termini come “utente medio”), e in alcuni casi anche con molta arroganza.

    Sperate di convertire la gente, atteggiamento che avviene nelle religioni. A me le religioni non sono mai piaciute, infatti ogni volta che ho fatto passare qualcuno a Linux è stato per un’esigenza (tipo perchè il computer era vecchio).
    Per la PA è un altro conto, lì ci sarebbero un sacco di vantaggi concreti che non sto ad esporre, e che in quanto cittadino italiano mi interessano.
    Ma per quanto riguarda i singoli utenti domestici…bhè si possono far conoscere le opportunità del software libero, ma non si dovrebbe cercare di imporre Linux a tutti i costi per vantaggi e opportunità che, certo, esistono…ma cogliamo solo noi!

    • Gustavo

      vuoi dire che quando parli di linux, tu non disegni alcun pentacolo e non sgozzi manco un capretto????
      Stai lontano da me!! 😉

      • Erika

        io di solito disegno un cerchio nel pavimento col colore fucsia, accendo ceri rosa nei 4 angoli sud-nord-ovest-est, e poi mi metto al centro e installo e/o declamo a GNU/Linux la mia fedeltà… poi quando mi sento pronta cucino un capretto e lo magno alla luna… e poi bhè sono affari miei…
        🙂

        • Gustavo

          amen sorella!

        • Antonio G. Perrotti

          ma te lo magni tutto il capretto? massimo rispetto, te ne freghi delle diete ;D

          • Erika

            eh lo divido col mio ragazzo… e poi… 🙂
            le diete, eh sì noi ragazze ne siamo diciamo dipendenti, ma basta sapersi moderare, un pochino…

          • Antonio G. Perrotti

            capito. ancora più rispetto, allora 😉

          • Gustavo

            il discorso sta prendendo una brutta piega.. Sia chiaro: il capretto l’ho portato io e me lo mangio io..

          • Antonio G. Perrotti

            no! ce lo giochiamo a Xonotic, al limite.. ;D

          • Brau

            No! A Team Fortress 2, o, tra qualche mese, potremo giocarcelo ad Half Life 3, NOI… *megatrollfacexquellidiwindows*

          • EnricoD

            XD hahahha..me state a fa senti male XD

          • Brau

            Facciamo che sacrifichiamo un pollo (Richard Benson insegna), così per stare leggeri XD

        • Brau

          Eh no, prima si fa il cerchio, poi aspetti che ci sia la luna piena, cucini il capretto, quando è pronto metti le candele, declami a Linux la tua fedeltà, 1/3 del capretto va a te, 1/3 al tuo ragazzo, 1/3 alla community 😉

    • Erika

      Arroganza: spiegare ad un utente medio che con GNU/Linux fai tutto quello che si fa con Windows, vero ma non alla portata di chi fa il primo passo è ha una preparazione del PC da ufficio e/o hobbistico…
      Altresì:
      far capire:
      Spiegare le partizioni, perchè vi è un amministratore, i permessi dei file/Directory, spiegare che i programmi per Windows non girano su GNU/Linux, far capire che free non è gratis, far capire le comunità del mondo GNU/Linux e open, il perchè si deve installare i Codec…
      🙂

    • Antonio G. Perrotti

      no, dai… cacca proprio non si può leggere.. ;D

      • Erika

        eh sì proprio :-)…
        scegliere nick diciamo fantasiosi, ma quelle parolacce no….

        • Brau

          È da quando avevo 5 anni (ora ne ho 28) che “cacca” non era più una parolaccia o_O

          • Antonio G. Perrotti

            non è questione di parolaccia o meno, è solo un nick che puzza un po’… ;D

          • Brau

            Beh, dipende sempre da quello che mangi, a forza di sacrificare capretti a Linux poi ci credo che ti puzza l’intestino XD

    • deiezione

      Mi fa piacere che ci scherziate su, ma il mio discorso era abbastanza serio e se non è per un’esigenza non vedo il motivo per cui qualcuno debba passare ad un altro OS. Gli ideali sono cose personali secondo me.
      Comunque ho cambiato nick visto che qualcuno lo ritiene troppo volgare, spero vada bene adesso.

      • Antonio G. Perrotti

        a me piaceva, ma l’ironia proprio non arriva? a ‘sto punto userò solo EscrementOS, va bene? ;D

        • caccavistochetipiace

          avevo capito l’ironia, infatti anche io col mio precedente commento lo ero
          purtroppo con un semplice testo è facile fraintendersi

          • Antonio G. Perrotti

            eh, no, questa è notevole ;D non mi inchino, per ovvi motivi, ma ti rispetto…

  • giocitta

    Se si vogliono raggiungere risultati, bisogna essere molto deterministici e risoluti. Una valutazione comparativa che ormai da lungo tempo porto avanti sulle diverse distribuzioni Linux non mi lascia dubbi: se si tratta di agevolare il passaggio Windows XP vs. Linux, consigliare ELEMENTARY OS inizialmente, poi – una volta acquisita una certa maturita’ – in accordo con quanto sopra detto da FirasH, non c’e’ che OpenSUSE [stabile, veloce, realizzato con intelligenza, non necessitante di riga di comando se non appositamente ricercata].

    • Simone Dedo

      +1 per openSUSE

  • Marco Ragusa

    Ma fare un sondaggio invece di buttarla sui commenti?
    Dovresti fare piu’ sondaggi nel tuo blog, almeno…. a me piace vedere gli interessi degli altri lettori confrontandomi sui risultati di un sondaggio invece di stare a leggere 73 e passa commenti.

    • Marco Ragusa

      Comunque io opterei per fedora nella futura versione 20 (con il nuovo gnome-software ;D ) se solo anaconda non fosse meno incasinato

  • Matteo

    Anche secondo me ci starebbe un sondaggio su argomenti del genere, ma va detto che l’ultimo sondaggio che vidi su questo blog si distinse per gli utenti idioti che “baravano” e votavano decine di volte il proprio DE preferito per farlo vincere -.-

    Tornando a noi. Consiglio le seguenti distro per nuovi utenti che arrivano da Windows, per un uso domestico:

    1) Linux Mint 13 MATE/Cinnamon/Xfce
    2) Xubuntu 12.04
    3) PCLinuxOS Xfce (ma ogni tanto gli aggiornamenti fanno bruttissimi scherzi)

    Per un utente Mac, probabilmente consiglierei:

    1) Ubuntu 12.04
    2) PearlOS
    3) Elementary OS

    Per un’azienda che vuol sostituire windows, magari per utilizzare una suite d’ufficio libera e navigare in sicurezza in rete senza rischiare di prendersi un qualche virus:

    1) Debian 7.0
    2) Ubuntu 12.04 (o una sua qualsiasi derivata ufficiale)

  • glukosio

    personalmente ho cominciato con debian e ho avuto parecchio da fare per installarlo bene e farlo funzionare, ma un pro è che ho imparato ad usare il terminale molto meglio di quanto avrei imparato cominciando da ubuntu!!
    Se uno ha voglia di imparare ad usare linux e di fare qualche sforzo potrebbe partire proprio da debian o da qualcosa di simile, arch per i suicidi (almeno all’inizio)!
    Se invede non vuole fare nulla ubuntu per me è il più classico e più sostenuto come prima scelta!

  • ldm85

    Ciao a tutti,

    Ciao Roberto ^_^

    Dico anch’io la mia…

    Nel mio Paese, una piccola frazione di Teramo, Abruzzo, è arrivata la eMod Mania!!!

    Ovvero tutte le persone vogliono avere installato sul loro Pc, eMod Os.

    Questo Sistema è l’unico (forse) al mondo ad assicurare all’utente, una volta installato (3 clic) la completezza (quasi) assoluta di avere già tutto di serie (quel che manca, 2 clic dal software center).

    Si sta spandendo a macchia d’olio, dopo che alcuni miei amici l’hanno visto girare sul mio iMac in virtuale con Parallels…

    Sono rimasti subito estasiati dalla bellezza (obbietivamente parlando per molti=)

    e poi per la completezza e l’immediatezza dei tool che offre ^_^

    Vi posto alcune screen, sperando di non dar fastidio a nessuno xD

    https://www.dropbox.com/s/ws3w5bzmv9hbtkt/Pulito.jpg
    https://www.dropbox.com/s/ugpucjhwgdvderl/all%20downloader.jpg
    https://www.dropbox.com/s/4qi8uw4hc2oywq3/anteprima.jpg
    https://www.dropbox.com/s/zqvp77g3rrjiqv0/excell.jpg
    https://www.dropbox.com/s/55ch3f2p02d0jlc/File%20manager.jpg
    https://www.dropbox.com/s/fhzpotohcpwqx80/Fotoritocco.jpg
    https://www.dropbox.com/s/dalcv63yvfbhkiq/internet.jpg
    https://www.dropbox.com/s/4ryaaqk4fw05v31/Menu%20Start.jpg
    https://www.dropbox.com/s/6f6jlc6q9k2yzhm/terminale.jpg
    https://www.dropbox.com/s/dt984ixskq10rb1/video%20downloader.jpg
    https://www.dropbox.com/s/2fscns3hrv0vgnd/Videomontaggio.jpg
    https://www.dropbox.com/s/otil8ua6lcqlvs1/word.jpg
    https://www.dropbox.com/s/8gbka5k95rpnv89/tanto%20altro.jpg

    Per chi volesse scaricare gli screenshot, eccovi il link:
    http://d.pr/f/oaeo

    Sinceramente parlando questo è davvero l’unico Os che mi sento di raccomandare ad ogni individuo…

    Stabile

    Veloce

    Sicuro

    Completo!!!

    Al giorno d’oggi nessuna distribuzione offre tutto questo…

    Spero che il mio commento non rimanga in moderazione a vita (dato i link)

    o non venga per nulla pubblicato….

    Una buona serata a tutti voi.

    Ps. x Roberto:
    Il tuo Blog/Sito è il migliore indifferentemente tutti i cattivi commenti che la gente pubblica contro il tuo Italiano!!!!
    Ti stimo Fratello!!! ^_^

    • Ma scusa, dove può esser scaricato? da quanto ho letto sarebbe un elementary OS Luna moddato giusto?

    • Antonio G. Perrotti

      molto bello. ma purtroppo per chi come me ha GPU ATI, non è utilizzabile. con i driver open mi cuoce il pc, coi proprietari diventa scattoso e molto più lento, come tutto ciò che è imparentato con Gnome 3. ed è un peccato, anche con eOS “normale” ho dovuto rinunciare per lo stesso motivo. se riuscite a a patchare i suddetti driver (per me ci vogliono i legacy, scheda serie 4xxx), siete dei grandi.

    • Roberto Mirto

      Avevo scaricato la tua emod tempo fa, avevi aperto anche un canale su facebook che hai chiuso, impedendo di poter scaricare nuove iso più aggiornate. Vai sul gruppo di eOS di Google+ a vantarti della tua iso, e adesso ti fai pubblicità qui. Ormai non ci casco più. Sta emod non è niente di che, e solo eOS con qualche tema in più e un paio di configurazioni. In molti ti hanno già chiesto di unirti al team eOS, e se non ricordo male tempo fa hai avuto una accesa discussione con Mefrio uno dei programmatori del team elementary. Tu caro mio sei il “Classico Italiota” che approfitta delle magagne per farsi bello sfruttando il lavoro degli altri. Se vuoi fare qualcosa di concreto unisciti al team elementary, saluti e tante belle cose 😉

  • Davide Dallara

    che domande: slackware!
    o al limite chakra, mageia o solusos…

    • Tomoms

      Pensi di far ridere?

      • Davide Dallara

        assolutamente no, se voi provaste le cose invece di andare per sentito dire saremmo tutti più felici

        • ange98

          come vuoi far cominciare qualcuno con Slackware? Solitamente non si fa cominciare la gente con Arch e da oggi la si fa cominciare con Slackware?

          • Davide Dallara

            solo perchè si pensa che il nuovo utente deve essere messo nella bambagia non vuol dire che sia giusto

          • ange98

            Ma se fai usare Slackware ad un neofita, ti dirà sicuramente che Linux è difficile e che fa schifo (il 99,98%)

          • Davide Dallara

            non se gli spieghi due secondi cosa deve fare. Magari gliela installi tu (che poi anche il processo di installazione è a prova di minorato) e dopo per aggiornare basta usare slackpkg (come in ubuntu apt-get)

          • ange98

            Un neofita vorrà aggiornare mediante una GUI, pertanto le distro che consiglierei io sono Ubuntu, Mint o OpenSUSE

          • Davide Dallara

            un neofita vuole aggiornare tramite una gui perchè le distro più “blasonate” propinano solo gui

          • ange98

            No, lo vuole perchè non ha voglia di farlo. Mia madre senza GUI non ci penserebbe nemmeno ad aggiornare e dovrei farlo io. Lei non vuole sbattersi minimamente e vuole tutto con un click

          • Davide Dallara

            allora non installa slackware. se un neofita non ha la voglia di imparare non lo si può costringere, ma dire che ci sono distro non adatte a chiunque è un’altra storia.

    • ange98

      Slackware? Scherzi vero? Slackware è noto che non è la scelta ottimale. Molto meglio far leggere e far cominciare la gente con LFS

  • ldm85

    @Tutti:

    ho risposto anch’io, anche se al momento la mia risposta è ancora in moderazione, nell’attesa che sii visibile, vi indico di dare uno sguardo veloce su deviantart…

    Provate a cercare: Pulito

    e ordinate i risultati (sulla sinistra) in: Newest
    ((guardate se volete anche le altre immagini hostate dall’autore..))

    Che ne pensate di tale Os!? 🙂

    @Roberto:
    Roby aspetto che il mio commento superi la moderazione xD

  • ge+

    dunque,parlo da utente abituale e navigato che utilizza soprattutto Windows XP da molti anni ormai.
    Penso
    che mint con XFCE sia ottima, ha il whiskers menu ed è compatibile con
    debian, quindi puoi trovare molti pacchetti .deb da installare
    facilmente.
    Anche la versione con MATE ed il mint menù può andare benissimo

    Ma Mint “normale” deve essere reinstallata ad ogni
    nuova versione, e questo può essere uno scoglio per molti: per chi non
    vuole reinstallare ci può essere Mint debian edition con MATE ed il
    mint menù.

    Infine, quella che preferisco: Manjaro XFCE: ha pure
    lei il whiskers menu, e pacman è un ottimo gestore di pacchetti, forse
    il migliore, ed essendo derivata di Arch è veloce e sempre aggiornata senza bisogno di reinstallare nulla

    Penso anche piuma linux possa andare bene, anche se non l’ho ancora provata: ha mate come DE, è molto leggera ed è basata su Ubuntu LTS, quindi è supportata per 5 anni

  • Jacopo Ben Quatrini

    Considerando che deve essere una distro di passaggio da windows XP e considerando che l’interfaccia grafica più simile a windows come tipo di menu e barra unica di default è KDE , consiglieri openSUSE.

  • roberto mangherini

    kubuntu o mint kde.

  • lorenzo s.

    Xubuntu con pannello spostato in basso e Menu Whisker.

  • Fighi Blue

    linux mint cinnamon

  • fedefigo92

    Xubuntu su pc datati con docky o ubuntu su pc potente con accelerazione 3d..molto comoda la dash dove trovi tutto subito

  • Gianvincenza Deidipopolo

    Secondo me la migliore distro che possa sostituire Win XP e girare ottimanente su PC datati e netbook è proprio Lubuntu.
    Leggerissimo e affidabile, ha tutto quello che serve: il software center, si può installare libre office e il DE è si spartano ma comprensibilissimo.

    Quindi per me W Lubuntu!!!

    Mi piacerebbe avere la vostra opinione su Lubuntu, se lo avete mai utilizzato, ecc, (ovviamente tenete sempre in considerazione l’utilizzo su macchine datate o netbook!)
    Grazie!

    • Antonino

      si lo avevo lubuntu ed è ottimo, a me piace piu di ubuntu
      anche se adesso uso ubuntu

  • rossocrama

    (giusto per fare un po’ caciara) a tutti quelli che consigliano ubuntu / mint: vi auguro di avere la più corta lista di fail possibile quando assisterete amici e parenti al passaggio dalla 12.04 alla 14.04… i matti…

    • ange98

      Vuoi consigliare Arch ad una casalinga che accende il pc una volta al mese? No perchè sono io che li ti auguro di avere la più corta lista di fail possibile

  • Tullio (detto BIG)

    Ecco la mia scelta

  • borgio3

    Debian 7.0 Xfce. Tanto vale cominciare bene subito.

  • Xubuntu 12.04 (che tirerà per altri 4 anni visto che è LTS) con le opportune modifiche, rendendolo molto simile a windows e con whisker menu, infine, si può emulare perfettamente il tasto start di win7. Leggero ed efficente, se son computer troppo datati si disattiva il compositor.

  • NytroZ

    Secondo me, oltre che dall’hw a disposizione, dipende molto anche dal tipo di utilizzatore e l’uso che ne verrà fatto del sistema.

    – utente “base” (web/mail/office/multimedia) che vuole un sistema gradevole e funzionante senza smanettare: Mint Mate/Xfce.

    – utente “pro” che vuole un sistema più performante, personalizzato, sempre aggiornato ed è disposto ad investire qualche ora: Manjaro

    – utente “expert” (tipicamente uno del settore) che vuole veramente dedicarsi all’apprendimento ed ha a disposizione, specie all’inizio, un bel pò di tempo: Gentoo/Slackware

  • ge+

    ah , inoltre, se non si ha immediata esigenza di passare da windows a linux subito e si può attendere qualche tempo, io aspetterei di vedere come sarà il futuro LXDE-QT, ovvero il port in qt di LXDE realizzato dai team di LXDE e Razor-QT che uscirà nel 2014, ed attendere qualche distro con questo DE montato per confrontarlo con altri DE.

    Le distro con LXDE non le ho aggiunte perchè il suo essere “graficamente più spartano” rispetto a XFCE e MATE (sebbene più leggero) e la gestione del desktop di pcmanfm potrebbero disorientare (sebbene di poco) gli utenti windows più inesperti.
    LXDE-QT promette invece di essere graficamente più “accurato” ed anche più leggero dell’attuale LXDE in gtk2. Inoltre pare che alcuni tool saranno dei port di quelli presenti in Razor-QT.

    Io personalmente non vedo l’ora di testarlo, anche perchè LXDE personalmente mi piace molto

  • MoMy

    Ok! Il sasso è stato tratto, mo vediamo se nasce la bagarre. :p

  • Alberto

    Per lavoro, tempo libero: assolutamente DEBIAN.

    Se hw molto recente: assolutamente DEBIAN TESTING

    niente altro. Io ho provato diverse distribuzione ma alla fine, per il pc che uso tutti i santi giorni, uso DEBIAN. Mi sono stancato della derivata della derivata: queste distro sono solito “pacciugare” ed il risultato, sul mio hw, era pieno di lag.

    • ange98

      e come la installa un utente che è solito ad usare Win?

      • Alberto

        con il debian installer. Se la vuoi default con Gnome (che in modalità classic è molto bello) fa tutto da solo (compreso Grub). Inoltre con gestore pacchetti (front end grafico) installi ciò che vuoi.
        Se hai voglia invece la puoi configurare come preferisci. Non che io avessi chissà tali conoscenze, ma con 3 comandi ho installato debian base + xfce; uso questo sistema per lavoro sul notebook da mesi.

        comunque ho espresso la mia opinione non per partito preso, ma perché davvero Debian 6 e 7 sono stati i sistemi che ho usato per anni senza problemi.

        • ange98

          Grazie ci arrivavo anch’io che usava il debian installer, ma è un po’ più facile da comprendere Ubiquity 😉
          Perciò Debian non la consiglierei ad un utente “casalingo”

          • Antonio G. Perrotti

            l’installer di PadrePiOS ;D

          • Alberto

            Ubiquity è basato su Debian installer.. a memoria (l’ultima volta che ho installato Ubuntu è stato 2 mesi fa) non ho visto differenze notevoli cmq può darsi

          • ange98

            è basato ma non è lo stesso 😉

  • uburic

    Se per non sconvolgere chi proviene da Windows allora Zorin OS che i basa su Ubuntu 12.04.

  • Marco64

    Fedora, che domande! :-))

  • Cirimax

    Zorin OS 7.0 … un buon inizio per gli Utenti Windows.

  • ange98

    Che distro consiglierei… Consiglierei Ubuntu ovviamente. Poi dipende anche dall’utente:
    – Vuole un’interfaccia figherrima? eOS
    – Vuole un DE customizzabile fino all’ultima opzione? Kubuntu o Netrunner o OpenSUSE

    – Vuole un DE che gli ricordi Win? Xubuntu o Lubuntu
    – HW datato? Lubuntu/Puppy/DSL
    Però rimarrei sulle Ubuntu

  • Kenshiro

    Linux mint è la distro in assoluto più intuitiva che conosco, grazie al mint menù rende ancor più facile l’uso del sistema, il tutto corredato da un interfaccia amichevole, non dimentichiamo che si tratta di una derivata debian dove è molto facile trovare applicazioni aggiornate e supporto online.
    Linux mint è prorpio adatta per chi proviene da windows xp, quasi la maggior parte di utenti windows hanno un minimo di 1 gb di ram per poter usare al meglio xp, di conseguenza eviterei distro minimali come xubuntu o lubuntu, molto efficenti per carità ma ancora non sono in grado di offrire un esperienza completa sull’uso del pc.
    Un’altra candidata sarebbe zorin os, interfaccia simile a windows, ma ultimamente mi sono ricreduto su questo sistema che continua a portarsi bugs e ripetuti errori di sistema, anche dopo subito installato.

    • Raoul

      xfce non offre un’esperienza completa all’uso del PC?

      che deovrebbero avere per offrire questa esperienza..?

      • Kenshiro

        è inammissibile che per creare 2 icone come il cestino e la home si debba ricorrere ad un file di testo modificato, per non parlare di errori durante gli aggiornamenti, l’ho dovuto rimuovere su 5 computer, dove mi hanno preferito mint.

        • epic file

          a dire il vero le crei da impostazioni del desktop, facendo doppio clic sul desktop

    • iskander66

      Veramente Mint è una derivata di Ubuntu che è a sua volta una derivata di Debian, giusto per la precisione.

    • ange98

      “non dimentichiamo che si tratta di una derivata debian dove è molto facile trovare applicazioni aggiornate e supporto online.” Ok per il supporto online ci può stare, ma… Applicazioni aggiornate? Parli di Sid vero? No perchè sennò vuol dire che non hai ancora mai provato Debian (sebbene adoro questa distro, non possiamo sparare caxxate)

  • angelo

    precise pangolin
    se avete un pc discreto (dual core, 2/4 giga di ram) o qualcosa di piu’ nuovo
    lo lasciate cosi com’è.
    Se invece come me avete un P4 con 512mb di ram e una sk video intel i 845g,
    ovvero qualcosa di preistorico, sempre stesso os con gnome classiice e/o unity 2d senza effetti, gira ancora discretamente bene (con qualche ritocchino).
    LXDE XFCE (provati) non sono come GNOME e su sistema preistorico non ci guadagni poi tanto.

  • marco

    Zorin linux… il + simile a windows in assoluto… per la semplicità di utilizzo e la grafica molto simile, in + si possono installare i temi grafici di windows 7 o xp zorin-os.com

  • maruko

    mmm assolutamente Gentoo la più facile da installare e la più intuitiva

    • ange98

      LFS è la più indicata, ha pure i codec preinstallati!

      • EnricoD

        cos’è LFS?
        Linux for Stupids? .. XD scherzo ovviamente..
        seriamente… che distro è? mi sfugge al momento 🙂

        • ange98

          Letteralmente vuol dire Linux From Scratch ed è un libro (mi pare che ci sia questo e un altro con un nome simile) che spiega come costruirsi una distro linux da zero 😀 È un esperimento interessante (Arch è nata così) e devo dire che un giorno vorrei crearne anch’io una (amatoriale ovviamente 😉 nulla di serio, ma giusto per poter dire “L’ho fatto”)

          • EnricoD

            Fico.. si stavo vedendo. Interessante, sai che mi è passata per la testa questa idea anche a me? Ora non ho tanto tempo, ma quando ne avro’ mi ci metto anche Io… grazie per la dritta 😉

  • Peter

    Sicuramente “PClinuxOS KDE”
    Una delle più complete e facili distribuzioni in
    circolazione, molto meglio di altre blasonate
    solo nel nome…
    Purtroppo ancora poco conosciuta anche
    tra gli estimatori di Linux.

  • alfonso

    opensuse che tra l altro installero a breve quando sarà pronto il nuovo rilascio

  • Nicola

    Io quoto Debian, anche se con piacere segnalerei SolydXK in Xfce/Kde (dipende dall’hw). E’ basata su Debian. Oppure Knoppix.

No more articles