Il comune di Monaco ha iniziato di distribuire le prime copie di CD per incentivare il passaggio da Windows XP e Linux, la distribuzione scelta è Ubuntu 12.04 LTS.

Ad aprile 2014 termina il supporto per Microsoft Windows XP sistema operativo presente ormai dal 2001 ma ancora molto utilizzato da molti utenti in tutto mondo (solo in Cina più 70% degli utenti lo usa ancora).
Per incentivare gli utenti ad abbandonare Windows XP il comune di Monaco di Baviera ha deciso di offrire ai propri cittadini delle copie di Linux, sistema operativo gratuito facile da installare e molto più stabile e sicuro di Windows XP.
L’idea iniziale era quella di rilasciare cd con Lubuntu distribuzione leggera ottima per pc datati, nei quali molto spesso è presente XP, oltre a fornire un’esperienza utente simile a quella del proprietario di Microsoft.
Il comune di Monaco al momento della preparazione dei CD ha deciso di utilizzare Ubuntu 12.04 Precise LTS distribuzione non molto leggera con ambiente desktop Unity ben diverso da LXDE.

Utilizzare Ubuntu 12.04 Precise LTS in pc datati (con 512 MB o 1 Gb di memoria RAM) vuol dire avere un sistema operativo molto pesante lento sia da avviarsi che da utilizzare oltre ad avere un’esperienza utente ben diversa da XP.

Il comune di Monaco molto probabilmente ha scelto Ubuntu 12.04 Precise LTS visto che viene supportato 5 anni e include LibreOffice (in Lubuntu troviamo invece Abiword e Gnumeric), non controllando i consumi di risorse ben diversi da Lubuntu / LXDE e Ubuntu con Unity.

Secondo voi era meglio scegliere Lubuntu o Ubuntu come sistema operativo da installare post Windows XP?

via – omgubuntu
  • mauerosolart

    lubuntu tutta la vita. ce l’ho su un petium m @1.86ghz, e devo dire che è “utilizzabile”. non oso immaginare unity senza una scheda video decente.

    • Drumsal

      Il petium è un processore raffreddato con aria “inquinata”? 😀

      • Antonio G. Perrotti

        credo di sì, ma scorreggiami se sbaglio XD

        • Tomoms

          ahahah muoio!

    • UbuntuWillRule

      Fortunatamente io possiedo una potentissima ati4250 da 256MB funzionante con driver open per far funzionare a dovere Unity.

  • FA

    Mah… se hanno dei pc con almeno 1,5 gb di ram ubuntu 12.04 è accettabile, se ne hanno di meno la vedo dura. Se poi il fatto è solo una questione di LTS che qualcuno informi il comune di monaco che la distribuzione LXLE è una lubuntu 12.04 LTS con tanto di programmi più importanti installati.

  • ge+

    io, oltre che Lubuntu,avrei scelto piumalinux, visto che è basata sulla LTS di ubuntu (in pratica è Ubuntu LTS minimal con mate ed altri tweaks).
    Per installare libreoffice non ci vuloe nulla

    • ge+

      che poi, pensandoci a mente lucida, di distro leggere ne esistono molte altre: Puppy linux per esempio è un altra ottima candidata.
      Si vede che non è solo questione di leggerezza e di immediatezza d’uso per loro

  • Marco Missere

    Xubuntu 12.04 o Mint 13 XFCE e si va sul sicuro.

  • dino

    mah secondo me in germania i pIII li hanno già buttati da un po’ 🙂 e quindi non avranno problemi…

    • a monaco in questo periodo hanno in mente l’oktoberfest
      e non xp o lubuntu/ubuntu

      • Erika

        eh eh, birra e dance 🙂

      • EnricoD

        ahahahaha XD

      • Gustavo

        è proprio in periodo di oktoberfest che devono aver pensato ad una *buntu.. non c’è altra spiegazione 😉

        • Dario · 753 a.C. .

          ahahahhahahhahahahaha

  • Lubuntu non era una buona scelta per chi non mastica informatica… non che sia difficile da usare, ma mancano alcune importanti funzionalità come un pannello di controllo e la possibilità di creare collegamenti senza terminale.
    Ubuntu (nonostante odio unity) è più intuitivo per un principiante, ma effettivamente chiede troppe risorse… a questo punto avrebbe potuto benissimo consigliare win7 >.>

    Personalmente avrei scelto xubuntu o mint 13 mate, entrambe lts, leggere ed user-friendly e con tutta la comodità di ubuntu

    • EnricoD

      boh.. sarà che io odio ogni cosa che non si chiami lxde, openbox, tint2 XD… pero’ secondo me la scelta non era sbagliata… cioè … potevano benissimo far sviluppare una derivata di lubuntu ad hoc, con quello che mancava e rimuovendo le cose superflue.
      Mint 13 altrimenti sarebbe stata un’alternativa valida, ma ripeto, a me Mate, Cinnamon o quello che è, m’attrippano proprio…

      • Non è che puoi tweakare pcmanfm per aggiungerci i link simbolici o i servizi da tasto destro… ci deve pensare pcman xD
        E poi c’è già una dietro che ha queste caratteristiche e si chiama xubuntu.
        Poi mettiti nei panni di uno che il PC lo USA poco e niente: già gli sarà difficile cambiare OS, figuriamoci configurare openbox o personalizzare tint2. Se così non fosse allora meglio crunchbang che è leggermente più stabile e ha una bella community

        • EnricoD

          aah no vabbè.. mica dicevo di mettere tint2 XD.. noo.. diciamo che la mia è stata un commento basato sui miei gusti ;D

  • Erika

    avranno certamente fatto un indagine dei PC nei vari uffici amministrativi comunali, poi i corsi di aggiornamento software/hardware sono avanti rispetto che l’Italia… ah hanno anche un perfetto sistema di conoscenza dei PC in uso nelle aministrazioni comunali…
    In Italia in certi comuni hanno ancora PC col processore 486 e windows 3.1… e connessione net a livelli 56 Kb (che io non ho mai avuto la fortuna di usare)….

    • EnricoD

      al paese mio XD

  • MastroAttilio87

    Bah anch’io avrei scelto Lubuntu oppure Xubuntu, non solo per un fatto di risorse ma anche per una questione di usabilità: la 12.04 era più macchinosa da usare soprattutto quando si doveva passare velocemente da una finestra all’altra (miglioramento che c’è stato con la 13.04) e poi per chi viene da XP i classici menu a tendina li avrebbe trovati più comodi e veloci da usare secondo me…

  • mastrofascetto

    Già passare dall’eterno blu di winxp al marrone di ubuntu è uno shock, se ci aggiungiamo il fastidio e le qualità castranti di Unity, allora è la fine! Io avrei puntato su una distribuzione più simile a winxp, ma anche accattivante graficamente… quindi sicuramente Kde! Sarà pur pesante, ma non meno di Unity. Se si voleva restare sul leggero, le già citate lubuntu o xubuntu andavano più che bene!

    • loki

      basta fermarsi a “marrone” per capire di che qualità potrà mai essere il post…

      • mastrofascetto

        Caspita… che simpatia!

  • CuccuDrillu10

    Lubuntu non essendo lts è logico che non sia adatta alla distribuzione di massa per l’utilizzo in uffici pubblici, tuttavia ubuntu 12.04 sarà decisamente pesante da far girare anche in modalità fallback con pc poco prestanti. La soluzione ideale sarebbe stata ripiegare su xubuntu 12.04 o meglio ancora debian stable con xfce, entrambe ben supportate.

  • Torre

    Di certo non si sono alzati la mattina dicendo: “basta lubuntu! mettiamo ubuntu!”
    Avranno effettuato delle indagini per capire quale distro fosse più adatta al loro scopo.

  • enrico tognoni

    Hanno sostituito Lubuntu, quando hanno capito, che l’unico modo di avere le icone sul desktop era smanettare, e che poi non possono essere spostate, è stato orribile, la casalinga di Brandeburgo urlava, è stato il panico generale! 🙂

  • marco77

    Pc datati, con 512mb o 1gb di ram? Roba che avrà almeno 10 anni di vita sulle spalle…avrebbero fatto meglio a rottamarli. O a regalarli.

    • 3/4 anni fa trovavi i netbook con 1 Gb di ram e atom n270
      molti utenti usano ancora portatili di 4/5 anni fa con 512 mb o 1 gb di ram

    • mac89

      no non hai ragione io utilizzo ancora il mio vecchio Intel(R) Pentium(R) 4 CPU 2.53GHz con 507mb di ram e cammina ancora 🙂

      • mac89

        dimenticavo compie proprio quest’anno 10 anni

  • Gianky Fashion

    Ma potevano passare a MAC ! ma che stupidoni!

    • ange98

      Ma magari Linux e’ uguale e costa di meno! Ma che trollone!

      • Brau

        Lascialo dire, parla sempre di Mac ma in realtà Gianky è un luminare di Linux e parla così soltanto per vedere in quanti cascano nella sua trappola, magari è Torvalds che ci sta trollando XD

        • ange98

          No, Torvalds mi avrebbe già mandato a quel paese 😛 È ovviamente RMS sotto mentite spoglie!

  • Dario Grillo

    xubuntu 12.04 o linux mint 13 xfce non erano buone??

    • MastroAttilio87

      Secondo omgubuntu c’è stata una richiesta avanzata da Canonical di passare a Ubuntu 12.04, a quanto sembra non è stata una decisione che hanno preso esclusivamente da soli

  • varennikov

    Lubuntu (o il più completo Xubuntu) sicuramente erano più adatti. Secondo me ci ripenseranno presto, Ubuntu o Kubuntu necessitano di hardware più moderno.

    • XfceEvangelist

      Ma infatti un bel Xubuntu personalizzato con i pannelli sopra e sotto mi sarebbe più piaciuto.
      Non ce lo vedo il pensionato 60 enne ad usare la dash

      • millalino

        pienamente d’accordo

  • alesmuc

    Con tutti i soldi che hanno i tedeschi possono anche comprare un po di hardware nuovo eccheccazz!!!

  • alesmuc

    Oppure potrebbero overcloccare i processori raffreddandoli a birra!

  • Tomoms

    Ottima scelta (nel senso la LTS). Poi si fa il passaggio a Debian Testing, che è ubuntu Lts più stabile e con gli aggiornamenti attivati.

  • mag1

    Concordo con FA: meglio LXLE gira sul mio pc di 10 anni con Athlon XP2500 e 1 Giga di RAM! E poi ad aprile uscirà la versione 14.04 LTS pure quella e il cerchio si chiude. Non credo comunque che i pc di Monaco abbiano mediamente più di 5/6 anni e abbiano caratteristiche antidiluviane.

  • reft32

    Ubuntu.Smettiamola una volta per tutte con il denigrare ubuntu…è grazie a lui che Linux l’ho conosciuto, e la gente in generale conosce di linux , purtroppo o per fortuna, solo ubuntu

    • palù

      purtroppo il 90% degli utenti linux dimentica quale sia stata la sua prima distro e sputa nel piatto dove ha mangiato…

      • Gustavo

        stai parlando di redhat, mandrake o suse? no perché il 90% degli utenti linux ha cominciato lì..

    • mi trovo a dissentire…. ti dico solo che cominciai ad interessarmi a linux nel 2005 ( al eta di 14 anni) ed allora la distro piu userfriendly era la Suse (e gia allora si diceva suse è il male perche è troppo facile, usate distro più difficili come debian). poi la tendenza si inverti e tutti cominciarono ad usare ubuntu (che allora, alla versione 6.06 era uno spettacolo, un gnome quasi puro con un sistema di pacchetti piu che ottimo (anche fosse di debian). Riconosco tuttora che ubuntu ha un ottima infrastruttura di pacchetti, un apt sempre ottimo ma pecca molto nel esperienza utente.

      non sono d’accordo con te perche non è che la gente si avvicina a linux perche conosce ubuntu, è ubuntu che si impone a un utente quando quello vuole conoscere linux (e negli ultimi tempi da sempre un impatto molto negativo per giunta…). prova a cercare su google “linux download” e guarda che risultato ti salta fuori (https://www.google.it/search?q=linux+#q=linux+download&revid=627211473). ed è proprio per questo che inizialmente tutti gli utenti provano ubuntu, poi schifati si cercano altre distro.

      personalmente ne ho provate tante ma alla fine, dopo tanti anni sono riapprodato su opensuse, la quale secondo me è una distro che potra avanti un modello di stabilità che dovrebbe essere seguito da altre distro.

  • Dario · 753 a.C. .

    vedi che effetti fa troppa birra?? meglio se ragionavano da sobri

  • tizioqualunque

    Unity e’ decisamente piu’ user friendly di lxde, per utenti alle prime armi. O almeno, questo dicono i risultati dei corsi linux che tengo.

    Per far funzionare la 12.04 al 100% della velocita’ basta e avanza avere una macchina con un giga di ram e un processore da 1,5 ghz. Si parla quindi di hardware di 6/7 anni fa. Non credo che l’amministrazione tedesca sia composta da deficienti che queste cose non le hanno valutate, il deficiente e’ semmai chi suppone di saperne a priori piu’ di loro.

    • lorenzo s.

      Invece sono proprio dei deficienti, non potevano inviare un dvd con dentro le più importanti distro e poi i cittadini avrebbero scelto quella secondo loro migliore?
      Come si fa a pretendere di scegliere una distro per tutti?

      • loki

        ai cittadini non interessa scegliere

        • Lorenzo s.

          ragioni come microsoft

          • la signora di 50 anni che fa la segretaria e scrive documenti con word sicuramente sa scegliere tra arch, fedora, ubuntu, mint ecc. E ancora più sicuramente sa scegliere tra LXDE, XFCE, Gnome 3, Uniy, KDE ecc.

          • Antonio G. Perrotti

            beh, mia moglie usa lubuntu, ma non fa la segretaria, anche se ha 50 anni XD (si scherza, non attacchiamo flamewars come sull’articolo su Manjaro, per favore…)

  • lorenzo s.

    Secondo me sarebbe stato molto meglio organizzare un Linux Day così la popolazione avrebbe avuto modo di conoscere linux e scegliersi la distro che preferisce.

    • AndroidWolf59

      Il comune di Monaco è da tempo che si stà organizzando per passare a Linux. Qui al massimo si organizza un Linux Day tanto poi i comuni continuano a buttare soldi con le licenze Microsoft …

  • Falegnamino

    Secondo me Ubuntu è la scelta giusta,alle spalle c’è una grande azienda che ci investe molto e questo gli và riconosciuto.
    E comunque una volta passato lo shock iniziale tutto diventa semplice,sicuramente anche più di Windows.
    Certo,Ubuntu con Unity non è l’incarnazione della leggerezza ma si spera che la maggior parte dei pc riesca a farlo girare decentemente,poi c’è il detto “da cosa,nasce cosa” 🙂

    • Gustavo

      scusa e quale sarebbe la grande azienda?? quella con 400 dipendenti? wow proprio una realtà di livello mondiale..

      • paopu

        ma stai zitto

        • Gustavo

          lo so scusa, la verità fa male..

  • Stalingrad44

    Ottima scelta. Evidentemente i tedeschi che sono gente seria, hanno capito che W8 non è un OS serio.

  • calma

    Oggi ho fatto due volte la cacca.

    • Antonio G. Perrotti

      hai fatto bene a dircelo, queste sono cose che è veramente indispensabile sapere.

  • space_vampyre

    sapete cosa è che non capisco io?

    Tutto questo litigare su quale distro è la migliore e quale no…
    L’unica cosa che conta è che Linux sia conosciuto almeno oggi e se lo dobbiamo o no a Canonical con la sua Ubuntu poco importante!
    Conta solo che la gente inizia a capire che ci sono altro OS oltre al classico Windows

    • space_vampyre

      scusate gli errori ma non so come modificare il commento XD

  • erpirata

    Concordo con chi dice, anzi scrive, che l’importante è che le persone siano coscenti che esistono alternative oltre a windows, ma è anche vero che il mondo dell’open source è pieno di distribuzioni, che per la magior parte si basano sulle solite distro. Sicuramente le distribuzioni più stabili sono quelle che hanno sulle loro spalle molti anni di esperienza. Ma ricordatevi che ci sono anche le BSD che sono molto migliori delle distribuzioni Linux, ma per contro sono distribuzioni che non sono fatte per principianti. Ricordatevi anche che ogniuno di noi deve scegliere la propria distro in base alle effettive esigenze ed esperienze, quindi non vi fossilizzatevi sulle solite distro e provate nuove distro sia Linux che BSD e poi dopo averle provate sicuramente potrete anche trovare la vostra distro ideale. Ubuntu è una buona distro per iniziare, ma in giro ci sono altre distro migliori, facendo dei nomi OpenSuse, Arch, Gentoo sono delle ottime distro per linux, nettamente migliori di ubuntu e per le BSD alcuni nomi sono FreeBSD, OpenBSD e NetBSD. Per i principianti consiglierei OpenSuse per Linux e PC-BSD (è una distro derivata da FreeBSD).

No more articles