Dagli sviluppatori KDE arrivano i primi video riguardanti i primi test sullo sviluppo del nuovo KDE Frameworks 5 e Plasma Workspaces 2.

KDE Frameworks 5 e Plasma 2
Da alcune settimane è disponibile la nuova versione 4.11 di KDE aggiornamento che avrà un supporto a lungo termine per garantire una versione stabile durante lo sviluppo del nuovo Plasma Workspace 2.
KDE Frameworks 5 e Plasma 2 (integrati nel nuovo KDE 5.0) non andranno a cambiare drasticamente l’esperienza utente come accaduto con il passaggio da KDE 3.x al nuovo KDE 4.x ma renderanno ancora più completo e performante il desktop environment open source. Gli sviluppatori KDE sono già al lavoro sul nuovo KDE Frameworks 5 e Plasma 2 integrando pian piano le nuove ottimizzazioni e migliorie varie per le applicazioni della suite, già nel prossimo KDE 4.12 avremo già diverse novità da segnalare.

Gli sviluppatori KDE hanno rilasciato un video riguardante i primi test sul nuovo Plasma Workspace 2 nel quale troviamo il nuovo task manager e nuovi applet dedicati soprattutto agli sviluppatori per testare le ottimizzazioni introdotte per OpenGL.
Da notare inoltre il gestore dei Plasmoidi più veloce nel passaggio tra le varie categorie e i primi dettagli sui nuovi plasma widget che, grazie anche alla nuova piattaforma di sviluppo, dovrebbero essere più completi e soprattutto più leggeri.

KDE Frameworks 5 dovrebbe arrivare in versione stabile nella prima metà del 2014, per Plasma Workspace 2 potrebbero già arrivare le prime alpha già nei primi mesi del nuovo anno.

via – phoronix
  • Gabriele Castagneti

    Perché dovremmo installare Microsoft Office su Linux, scusa?

    • office è sicuramente la migliore
      libreoffice è un’ottima alternativa
      molti utenti per problemi di lavoro o altro devono utilizzare office 

      • Non mi trovate purtroppo d’accordo con quanto detto qui.. Ovviamente anche il programma per l’editing è relativo all’utente. Per uno potrebbe andare bene anche gedit o vi.. Per qualcun’altro che ha determinate necessità potrebbe bastare Libre/OpenOffice e chi proprio non volesse rinunciare può installare Microsoft Office, ma almeno dovrebbe avere il buon gusto di comprarselo se vuole proprio un programma professionale.

        • Si ma tu in questi tempi, senza soldi lo compreresti mai MS Office a 150 euro??? Io no… perchè non mi serve… io l’ho installato perchè la scuola me lo ha chiesto, altrimenti io non avrei usato né LOo né OOo ma Google Docs

          • Infatti non lo comprerei.. Piuttosto userei 5 programmi diversi che nel loro insieme fanno quello che fa Microsoft Office. Comunque io non vedo in Google Docs una valida alternativa, forse perché l’ho usato poco o forse perché ormai sono abituato a lavorare con un “sano programma installato e raggiungibile senza browser”.  Un giorno capita di essere senza internet, e quel giorno non voglio farmi trovare impreparato e di certo preferisco avere sempre sotto le mie mani i miei documenti nel mio hard disk. Sento di non potermi fidare di un’azienda che ospita (gratis, e qui il sospetto inizia) i miei documenti, quando so che potrebbe trovare molto interesse nel sapere cosa ho scritto nei documenti.
            Insomma è come consegnare la propria chiave di casa (con tanto di indirizzo) a un ladro. Preferisco una tasca piena ma con la libertà e la vera sicurezza dei miei dati. 
            Sono punti di vista, e rispetto senza dubbio la tua idea, ma non la condivido, la vedo troppo lontana dalla mia concezione di informatica.

          • Bettino Craxi

            Completamente d’accordo, ovvio che poi Google farà uno scan di quello che hai scritto e per poi vendere le statistiche a terzi. I documenti sono miei e stanno a casa mia.

      • Alberto Grasso

        Roberto ha ragione. Il fatto che, se necessario, si possa installare Office anche su Linux è assolutamente positivo. Questo non significa che uno lo debba usare o che sia necessariamente migliore.

        Io sono un sistemista che lavora (o meglio è costretto a lavorare) prevalentemente in ambiente Windows e posso tranquillamente affermare che uno di più grossi ostacoli che si frappone, per l’utente medio, al passaggio da Windows a Linux è l’impossibilità di usare proprio Office e, in particolar modo Outlook che, c’è poco da dire, è uno dei migliori strumenti integrati di posta, ed è l’unico che consente di usare tutte le funzionalità di Exchange Server, abbastanza diffuso nelle PMI.

      • Gabriele Castagneti

        Beh, come ho scritto, spero di smentirti con i prossimi aggiornamenti a Libò.
        Nell’interesse della community, naturalmente.

  • linuxfunboy

    …e la domanda sorge spontanea: cosa ha DI PIU’…MS Office rispetto a LibreOffice / OpenOffice ?

    • da user linux ed inoltre utente che da anni si batte per rimuovere wine almeno dai repo ufficiali delle distribuzioni ti posso dire che purtroppo molti formati proprietari hanno problemi con libreoffice 
      molti utenti hanno problemi con alcuni database di access ad esempio 
      le differenze tra la suite ms e libera sono minime oltre la licenza logicamente

    • ha poco… ma quel poco conta tantissimo… ci sono tardivi digitali e ignoranti in materia che conoscono solo Winzoz e ti insultano perché nn usi winzoz (esperienze personali) e quindi come estenzione di file tutti usano o .doc o .docx perchè solo quello conoscono. LOo e OOo la possono fare la conversione ma esce sempre male a causa di MS Office. Se fosse per me io usere Google Docs a vita… perché è semplice ed è il migliore

      • Brado

        Insulti addirittura? Al di là del fatto che ovviamente te ne devi altamente fregare perché credo non sia chi ti “insulta” a mantenerti e a metterti pranzo e cena nel piatto, mi chiedo se le tue frequentazioni siano rimaste all’età dell’asilo, perché solo dei bambini o adulti con cervello non sviluppato possono arrivare ad offendere per motivi ti tale pochezza. Te comunque puoi sempre ricordare loro che sono molto probabilmente dei ladri, considerando il fatto che la stragrande maggioranza del software installato sui loro computer sarà molto probabilmente contraffatta. 

    • Fabio

       Le differenze tra le due suite sono notevoli, e non solo dal punto di
      vista economico. Impress, Calc e soprattutto Base attualmente non sono
      nemmeno lontanamente paragonabili ai corrispettivi Office per quanto riguarda alcune funzioni avanzate. Funzioni che però servono si e no al 5% (e forse anche meno) degli utenti, a tutti gli altri Open/LibreOffice ma anche Calligra bastano e avanzano! Quindi, a meno di particolari esigenze (tipo in ufficio si usa Office e per problemi di compatibilità lo devo usare pure io altrimenti le macro non vanno), non c’è motivo di impestare una linuxbox con Wine per metter su Office.
      Detto questo, proprio in riferimento a quelle particolari esigenze di cui sopra, grazie Sorrentino per le dritte.

  • Andrea

    Ma poi occorre attivarlo, no? Va via tutto liscio?

    • tu devi solo trovare il setup.exe e installarlo. Poi procedi per quello che ho scritto con i wineprefix ecc.

    • attivalo in che modo?
      se hai la licenza inserisci il codice 

      • Touch Style

        Come “se hai la licenza”?! Questo commento, a mio parere, può essere sufficiente per oscurare questo sito.

        • Noppolo

          Se ha la licenza la inserisce, se non la ha può rinunciare all’installazione o procedere all’acquisto. Qualcuno potrebbe proporre di oscurare chi non legge con attenzione o trae conclusioni affrettate… 😉

      • Touch Style

        Come “se hai la licenza”?! Questo commento, a mio parere, può essere sufficiente per oscurare questo sito.

    • tutto dipende solo dal file di setup… comunque esiste questo programma http://www.nirsoft.net/utils/produkey.zip (si può scaricare da qui) che trova automaticamente la Product Key del prodotto

    • garuax

       se ce l’hai craccato, tra l’altro non ti crea problemi perchè non cerca gli aggiornamenti di sicurezza, da linux.

  • Ivan De Felice

    Grande…..era un po aspettavo lo emulasse x non perderci la mano

    • grazie sono contento che ti piaccia. Tra poco farò anche una video guida… e voi così potrete capire meglio

      • PatrisX

        Non dimenticare di inserire il link al crack 😉

        • Agno

           Non penso si possa fare

        • Brado

          Ma mi spiegate cosa vi ha spinto nel mondo linux e open source per poi ricercare crack e quant’altro per contraffare del software a pagamento? È come entrare in chiesa e bestemmiare, anche se il paragone è esagerato e blasfemo, ma spiega bene il concetto. Se l’acqua che beviamo e libera e pulita per tutti, privatizziamola ed inquiniamola….mi pare un ottima idea.

          • Zuff

             Mai sentito parlare di monopolio e pratiche commerciali scorrette?

          • inoltre sai quanti usano office (che pesa anche molti mb) magari craccato solo per scrivere la lista della spesa alla mamma? oppure photoshop craccato ovviamente solo per raddrizzare un’immagine 🙂

  • roberto mangherini

    ma che ha office in più di libre?
    voglio le specifiche e non che può leggere i file .doc  perchè per contro posso dire che msoffice non può leggere odt.

    • garuax

       exel ha funzioni compatibili con MATLAB, fondamentali in ambienti ricerca scientifica, nonchè altre piccolezze grafiche. Ti basta? 🙂

    • grogdunn

      in verità gli ODT li apre ^^

      • roberto mangherini

        beh libre apre i doc… ma non credo sia la stessa cosa aprire doc con ms e libre e idem per libre.

  • garuax

    WINETRICKS è inutile

  • Giorgio

    Migliore software di editing per documenti? Ma per favore….  

    • Agno

       Quoto !

    • Armando Sodano

      Concordo con te giorgio. MSoffice non è affatto il miglior editing per documenti. Forse è il più bello da vedere, (e il più pacchiano) ma di sicuro non è il migliore. A riprova porto un caso pratico. Quando seguivo il corso di statistica economica e dovevo fare una regressione su una matrice multicollineare l’unico software che non mi portava errore era excel. L’agoritmo di excel non si accorgeva che c’erano colonne combinazione lineare tra loro e al posto di segnalare che l’operazione era impossibile dava numeri a caso. Alla faccia della qualità.

      • personalmente ms office non lo uso e nemmeno lo conosco
        penso che avrà qualcosina in più di libreoffice ma minimale
        e sopratutto per l’uso professionale non per scrivere un documento
        io nemmeno uso libreoffice per scrivere un documento uso abiword mentre per i fogli di calcolo uso spreadsheet di google docs

  • Brado

    Io la vedo in questo modo, se si vuol provare per curiosità ad installare e far girare i principali programmi microsoft e non su linux non lo vedo un problema, ma se questo è un modo per sopperire alla mancanza quasi psicologica che sfocia nella dipendenza da questi programmi e li si installa nella convinzione di non poterne fare a meno, a mio avviso siamo proprio fuori strada per quanto riguarda il concetto di open source e mi chiedo per quale ragione si sia passati ad una piattaforma di questo tipo. Senza contare che un suite microsoft office andrebbe regolarmente acquistata, mi chiedo quale confusione si possa avere in testa nel momento in cui la si acquista per installarla su un sistema linux. Morale, interessante comunque l’articolo, ma se non si riesce a fare a meno di microsoft forse è meglio rimanere con microsoft. Mi dispiace che ci siano persone nel mondo open source che continuano a dedicare il loro tempo e le loro conoscenze nel tentativo di far girare in qualche modo programmi windows su linux invece di dedicarsi allo sviluppo di software che realmente ai più “mammoni” non faccia sentire la mancanza del sistema da cui provengono, lo trovo anche controproducente, baravi certo, ma li trovo inutili. Se non si è capito, il progetto Wine e il concetto che porta in se non mi piacciono per niente!

    • FarangGeek

        > Se non si è capito, il progetto Wine e il concetto che porta in se non mi piacciono per niente!

      Senza Wine dovrei usare Windows su una macchina virtuale perché per lavoro uso un programma che gira solo su Windows.
      Con Wine questo programma gira meglio, su un sistema più leggero sicuro e stabile.

      Insomma, voglio dire un grazie molto sentito agli sviluppatori di questo fantastico non-emulatore: senza di voi non avrei potuto liberarmi dalla schiavitù di Windows.

      • Brado

        Avrei preferito che qualcuno avesse creato per te un programma che ti permettesse di fare le stesse cose che fai con il programma windows senza dover essere costretto e non emulare windows per far girare questo programma su linux. Poi è ovvio, se sei costretto sei costretto….ma una cosa fatta in costrizione non è una cosa fatta in libertà. 

    • Giul

      Personalmente non sopporto Ms office e la sha ribbon (oltre al fatto che sia un Ms software).però non ne posso fare a meno perché la compatibilità non è al 100% e il mio capo usa office per una serie di motivi (il primo è per esempio che ha 20 anni di carriera in xls…).se questa guida mi permettesse di abbandonare windows e poter utilizzare un sistema operativo open (e tanti altri programmi open) sarebbe già un passo avanti,non credi?.putroppo uno sul proprio computer di casa può fare quello che vuole ma al lavoro bisogna dialogare con il mondo esterno,il quale di solito usa office.

      bisognerebbe per lo meno che microsoft usasse un protocollo aperto per il salvataggio dei file.un po’ quello che le era stato chiesto con i vari docx,peccato che poi in definitiva non usi lo standard da lei dicbiarato..

      • secondo me il protocollo libero aiuterebbe ma non sarebbe sufficiente, attualmente per quanto ne so (e chiedo conferma) ci sono problemi di compatibilità anche fra i vari software che usano l’odf…

  • suoko

    Ma non avete letto che se acquistate un windows phone non dovrete più pagare le licenze windows e office ? /DocumentsToGo

  • Luitri2060

    e su opensuse come lo installo?

  • Touch Style

    Come “se hai la licenza”?! Questo commento, a mio parere, può essere sufficiente per oscurare questo sito.

    • Zed

       Ma sei poco furbo??? Mi rispondo da solo basta guardare la tua foto!

      • Touch Style

        Anche la tua di foto non è male… tutta grigia… pari un po’sciupato. Hai provato con l’omeopatia o, chessò, con una donna?

  • Gianni

    Su precise64 ho un problema per l’installazione di winetricks. Posto che ho installato la versione di wine1.5 e va benone, se cerco di installare winetricks mi notifica la rimozione di una quindicina di pacchetti… tipo google-earth-stable, alien, gettex, lsbcore, etc… ragion per cui non procedo oltre.
    Come fare? è proprio necessario?
    Grazie
    Gianni

  • Alex L.

    Io ad esempio uso M$ Office solo quando devo vedere documenti .docx con formule matematiche che libreOffice purtroppo non vede, infatti il 99% dei miei amici usano M$ Office e quindi mi passano i documenti in docx, e ogni tentativo di farli passare a Math è stato inutile… anzi se qualcuno sa come sopperire al problema delle formule mi farebbe molto piacere se mi spiegasse come fare! 🙂

  • Enrico Sorrentino

    proprio l’anno scorso mi sono trovato nella necessità, per la tesi, di avere office installato su linux… e wine mi è stato veramente d’aiuto,anche se alla fine ho preferito virtualbox, perchè avevo cmq problemi con i copia-incolla e altre piccolezze… purtroppo libreoffice non andava bene, sono impazzito cercando di usarlo, ma ogni volta che tornavo dalla prof avevo delle modifiche da rifare perchè office non mi leggeva bene il file… un vero incubo

    sarebbbe bello poter usare i software liberi sempre e comunque, ma non sempre si può, e quindi occorre arrangiarsi con quello che si ha. e questo non vuol dire piratare i software, certamente.

    detto questo, wine esiste proprio per agevolare l’utilizzo del sistema consentendo l’utilizzo di software propietari windows-only. office 2010 mi piace, ma vorrei usare la versione lite, quella che  non ha problemi di licenza su nessun pc, perchè ha gli ads… e con wine non funziona… c’è solo word ed excel, ma mi basterebbe.. 

  •  MS Office il miglior software per documenti? Da installare su Linux? Mi spiace dirlo ma questo articolo mi fa seriamente dubitare di questo blog. Vi rendete conto di ciò che consigliate di fare? Imparate cosa significano le parole “open-source” prima di scrivere cose a caso.

    • sono roberto amministratore di questo blog
      intanto sia io che molti altri colleghi da anni ci stiamo battendo non solo per l’open source ma anche per togliere wine dai repository ufficiali delle principali distribuzioni linux
      ne ho parlato anche nei mesi scorsi con questo articolo
      http://www.lffl.org/2011/08/ma-serve-davvero-wine-in-linux.html
      molti utenti però hanno segnalato difficoltà ad arrivare a linux per la mancanza di alcuni software proprietari su linux
      inoltre alcune scuole richiedono l’utilizzo di microsoft office al posto di software liberi questo non è un problema mio e ne de blog che amministro
      a questo punto mi chiedo se un’utente che è obbligato ad utilizzare ms office o altri software proprietari è costretto quindi ad utilizzare windows
      no si può anche fare utilizzando linux ed ecco la guida
      che poi office sia meglio di openoffice o libreoffice questo non mi sembra esser scritto sull’articolo inoltre ne io ne lei possiamo dire quale sia il migliore dato che per alcuni utenti può essere migliore office per altri il software libero

      non si è scritto cose a caso come da lei indica inoltre tengo a precisare non c’è alcun obbligo a leggere questo blog
      saluti

      • Gabriele Castagneti

        Mi spiace ma ti sbagli. Cito dall’inizio:
        “Tutti noi conosciamo MS Office e posso (anche possiamo) dire che è il miglior software per editing di documenti.”

        Beh… Sono comunque d’accordo, e spero soltanto che LibreOffice nei prossimi mesi possa smentire Simone.

        • ho corretto l’articolo
          non avevo letto bene la prima parte 🙂
          mi scuso con tutti i lettori dell’accaduto sperando che non accadano più questi inconvenienti 🙂

          Il giorno 18 aprile 2012 15:41, Disqus
          ha scritto:

          • Gabriele Castagneti

            Beh, ora ha già una sua logica. Illogica ma ha una logica 😉

      •  Si hai ragione anche tu, scusa i toni. Davvero. 🙂
        Mi sono alterato un po’, so che questo è un ottimo blog (anzi grazie di tanti articoli), ma questo articolo per come era impostato proprio dava l’aria di: “guardate, MS Office è il top e nessuno può farne a meno, utenti Linux adeguatevi”. Quando invece sappiamo tutti che il fulcro del monopolio di MS sta nel formato del documento, non tanto in Office stesso. Come ho detto a garuax, bisogna fomentare l’uso dei formati open standard, cercando di limitare l’imposizione dei formati proprietari.
        Resto però dell’idea che installare un programma proprietario come Office (per di più made in MS) sul pinguino sia allucinante. Parere mio cmq.

      • RV

        caro roberto, non sono d’accordo sul discorso “ci stiamo battendo per togliere wine dai repository” : così si fa un discorso uguale a quello della Apple e Microsoft (solo software della nostra piattaforma e basta) . Linux e l’open-source sono sinonimi di libertà, quindi libertà di scegliere se essere “puri” o “pragmatici”. Io sto ad ingegneria informatica e volevo usare Linux come OS di base per fare tutto. Lì l’open-source non viene adottato (stranamente) per tutta una serie di motivi. Un esempio che mi ha costretto ad usare Windows è stato che per la tesi dovevo usare dei font che venivano ben visualizzati solo su Office (altrimenti dovevo imparare LaTex) e dei programmi pesanti che giravano solo su Windows (impensabile una macchina virtuale quindi). Dunque offrire tutte le possibili scelte all’utente linux non farà altro che rafforzare questo OS.

    • garuax

       Impara tu cosa significhi open-source. Il fine ricorda che è la produttività, non assumere atteggiamenti radicali e integrati. Io seguo questo blog proprio perchè si mostrano tutte le possibilità esistenti. Tra l’altro, nel caso specifico è vero, MS Office resta ancora un software per alcuni aspetti insuperabile e non mi dilungo perchè sono argomenti già trattati da altri in questa pagina.
      Ciao, uomo a caso.

      •  Non sto criticando Wine, solo l’aspetto: “usiamo MS office perché tutto il mondo vuole così, quindi noi utenti linux dobbiamo correre ai ripari”. Wine va benissimo, è la fissa su MS Office che non lo è e, soprattutto, consigliarlo come “migliore” scelta che abbiamo.
        Io come tutti sono andato a scuola e ora lavoro, posso dire che nel 90% dei casi non si impone l’uso di office ma dei formati proprietari .doc .xml, supportati da Libreoffice. In una ditta, e una rete di aziende, in cui office fa da padrone io lavoro con Libreoffice. Se poi il mondo intorno a te ti forza sui formati tu, da bravo utente Linux, dovresti fargli la paternale in modo che siano gli ALTRI ad usare formati open e standard, non noi utenti Linux che dobbiamo sempre seguire l’onda del marketing.

        • il problema è che alcuni enti pubblici non conoscono libreoffice inoltre hanno una mente chiusa e pensano che costi 0 o perchè fa schifo oppure sotto sotto c’è la triffa
          è dura far cambiare mentalità alla gente nata con la dittatura microsoft e alla voce costa = software buono

  • Girolamo Aloe

    E che me ne faccio?! …. ormai uso Google Docs da tanto tempo e mi trovo magnificamente. Però devo dire che per alcuni anni ho usato MS Office con CrossoverOffice e mi sono trovato tremendamente bene 🙂

  • Roberto Eccher

    a robbè, lassemo perde windows!!

  • Ivan De Felice

    L’ò istallato,ma sto cavolo di “corefont” dov’è situato nel CD…mica lo trovo

  • user

    cioè ma c’ ancora gente che usa microsoft office?????siamo pazzi!!!!
    openoffice=libreoffice ormai lo usano anche negli uffici pubblici.
    e poi come si diceva con google documents si fa tutto senza software da installare…
    cerco ancora di capire da chi usa ms office dicendo che è migliore quali siano queste migliori caratteristiche…e non parlatemi di compatibilita’…..poi se c’è gente che usa ancora le tabelle excel per fare gli elenchi telefonici…questo è un altro paio di maniche.

    • uffici pubblici ce ne sono pochi che utilizzano software liberi la maggior parte utilizza software proprietari idem per le scuole
      per il resto personalmente non conosco ms office
      controllando le differenze pare che siano minime e solo per funzionalità professionali

    • Gian

      Uso Linux e solo Linux da 8 anni, ma PURTROPPO per un qualunque uso “serio” excel è assolutamente superiore a open/libre office.
      Calc va benissimo finché non ti servono tabelle pivot degne di questo nome  (perché le “data pilot” hanno tanti limiti da essere inutilizzabili). 
      Non cito poi la difficoltà a creare macro. Copia/incolla si fa con due righe di codice in excel e 50 righe di codice in open office… 
      Lunga strada da fare per open office, purtroppo.

    • Alberto

      Ciao, come traduttore, ad esempio, ho provato ad usare anaphraseus su openoffice, ma non c’è verso, è lentissimo. Motivo per cui devo per forza usare wordfast su word (office). Triste, molto triste, ma è così.

  • MalettoWEB

    sarebbe meraviglioso avere una guida simile per i prodotti adobe.. come Flash o Fireworks…….

    • puoi utilizzare playonlinux dovrebbe già preimpostare le configurazioni per qui software anche se personalmente non lo ho mai installati 😉

  • Ivan De Felice

    Ma ACCESS non si riesce a farla girare????? sarebbe comoda….

  • Claudette

    Oddio che angoscia, son già costretta ad usarlo sul pc del lavoro, uno strazio.
    Mio padre che usa Evolution si trova strabene! Mai un problema, linux <3

  • lucapas

    Quanti commenti, allora c’è ancora qualcuno che usa MOffice! XD

    A parte gli scherzi il mio pensiero è che sia molto più conveniente installarlo dentro una macchina virtuale tipo VirtualBox con XP.

  • matala

    Provando ad inserire un codice ORIGINALE al 100% non si riesce a concludere l’attivazione… qualcuno ha provato e ci è riuscito?

    • Ivan De Felice

      Precrackato di Office 2010 Plus funziona e non la richiede piu l’attivazione!!!!!!

  • Giul

    Ho finamente avuto il tempo per provare a installarlo su ubuntu 12.04 a 64 bit.

    Pero’ dice che i dll si possono installare solo su 32 bit
    C’e’ un modo per aggirare il problema?

  • dove trovo i “corefonts” e come si installano? non sono un esperto e mi è sfuggito questo passaggio, qualcuno mi può aiutare?
    grazie in anticipo:)

    • Fabio

      A quel che dice qui http://wiki.winehq.org/winetricks dopo aver installato wintricks dovresti digitare 
      sh winetricks corefonts
      Ciao

  • Giggi85

    quanta ipocrisia. Come se nessuno avesse mai craccato qualcosa.. molti utenti sono giovani e v’assicuro che craccano per necessità (ambito scolastico/lavorativo in primis).
    Open? aperto a tutti? vedete il cracking come una sorta di mezzo per raggiungere questo scopo: rendere aperto ciò che non lo è.
    La paternale si dovrebbe fare ai responsabili marketing di MS, se abbassassero i prezzi renderebbero i loro prodotti non elitari. Non lo fanno? Bene, significa che son disposti ad accettare e quindi sostenere (economicamente parlando) effetti distorsivi, come il cracking.. Per quanto mi riguarda, finchè ne avrò necessità, userò i prodotti che reputo (i gusti son gusti, o no?) migliori.. quando potrò sostenere una logica di sperperamento inutile di risorse mi adatterò di conseguenza. Nel frattempo, inviterei ad un maggiore attenzione sulle questioni sociali, avvicinandosi con meno ottusità e più buon senso, meno ipocrisia sputata dal pulpito e più pragmaticità nelle vesti dell’uomo odierno, visti anche i tempi che corrono.
    Cari professori puritani, penso sia l’ora di guardarsi più allo specchio e meno dal di fuori, armati di paletti di frassino e aglio anti-strega.

  • Neri G

    Avete provato su Chakra? A parte l’installazione dei vari pacchetti, per le librerie dll funziona uguale? Eventualmentye potreste fare una guida testata e fuzionante su Chakra? Grazie!

  • Ivan De Felice

    A 64 non si riesce ad istallarlo tanto per curiosità????

    • Rik

      Dubito ti rispondano, io ho un 12.04 64 bit ed è una settimana che tento di installarlo e non va. A me da un problema il msxml6 che pare non compatibile per le versioni a 64 bit. Mhà a me piace ubuntu ma sta roba mi sta stufando… Nessuno risponde perchè nemmeno chi ha fatto la lista lo sa. Vogliono farci fare esperimenti sui nostri pc hai capì…

  • Salute a voi,
    su ubuntu 10.10, con le guide che ho trovato qui, non riesco ad installare “LIbre OfficE”.
    Aiutooo HelppP

  • Luca

    A me il terminale chiede la password e non so che immettere qualcuno mi può aiutare?

    • elena

      neanche io non lo sapevo, comunque devi mette la password con cui permetti ai programmi di scaricarsi e la password che usi quando si avvia il pc. la password non si vedra’ per’ te cmq scrivila e dai invio vedrai che funzionera’.
      ciao

  • Lucano Mario

    Salve. Ho seguito le tue indicazioni e ho installato office 2010 su ubuntu 14.04, ma ho riscontrato un problema su access. Non mi prende alcuni automatismi sulle maschere e tra l’altro non mi riporta neppure le date di creazione e ultime modifiche sempre sulle maschere. Cosa posso fare? Grazie. Mario

No more articles