Da poche settimane è disponibile la nuova versione 5.0 di RAR aggiornamento che include moltissime ottimizzazioni, ecco come installarlo in Ubuntu Linux e derivate.

Rar 5.0 UnRAR 5.0 Ubuntu Linux
RAR è un formato di file proprietario dedicato all’archiviazione e la compressione di dati. Attualmente RAR è uno dei formati di file compressi tra i più conosciuti ed utilizzati anche da molti utenti Linux, la maggior parte dei file RAR che troviamo in rete o abbiamo salvato ad esempio nel nostro pc utilizza l’algoritmo RAR4, da poche settimane è disponibile il nuovo RAR5 uno standard con molte nuove ottimizzazioni che riguardano anche la sicurezza.
RAR5 aumenta la dimensione del dizionario di compressione a 1 GB (per la versione 64 bit), il nuovo standard inoltre include un nuovo registro di ripristino e ci consente quindi di usare anche i dati di ripristino parzialmente corrotti. Per la sicurezza il nuovo RAR 5 aggiunge il supporto per codificare i dati attraverso l’algoritmo AES a 256 bit.

Rar 5.0 offre quindi una maggiore sicurezza oltre ad ottimizzazioni vari che vanno a rendere sempre più compressi i nostri file con tanto di nuove funzioni che ci consentono di ripristinare anche file compressi corrotti.
Il nuovo RAR 5 è già disponibile per Windows, Mac e anche Linux attraverso i binari precompilati di  RAR 5 e il nuovo UnRAR 5.0. Ricordiamo che RAR5 è un formato proprietario e viene rilasciato da RarLab solo in versione a pagamento (è possibile testarlo per 15 giorni poi potremo acquistarlo oppure rimuoverlo).

Se vogliamo testare il nuovo RAR 5 / UnRAR 5 in Linux basta semplicemente scaricare il file d’installazione per 32 bit o 64 bit estrarre il file tar.gz e spostare la cartella rar nella home e avviare il terminale e digitare:

cd rar
sudo make install

e confermiamo al termine avremo installato RAR 5 e UnRAR 5.0 nella nostra distribuzione Linux.
Per rimuovere RAR 5 e UnRAR 5.0 basta digitare:

cd rar
sudo make uninstall

Home RAR

  • Valentino

    ma nooooo è a pagamento,perchè pubblicizzate cio’?

  • Dario Grillo

    Non capisco perchè ancora certa gente si ostina a comprimere in RAR, ma dico io, perchè non usare 7z che ha anche un miglior algoritmo di compressione?? perchè non usare zip per archivi meno “importanti”?? ancora oggi ad ogni nuova installazione devo necessariamente installare il pacchetto RAR perchè il 90% degli archivi sul web sono in questo formato

    • Quoto

    • telperion

      certa gente usa ancora avi e divx invece di mkv o mp4 e x264,
      mp3 invece di aac o aac+, bmp invece di jpg, eccetera eccetera …

      • cugio

        se.. poi mettilo tu un cd con le canzoni in aac nello stereo della macchina e vedi se ti parte ! non diciamo fesserie. ..

        • telperion

          ecco appunto certa gente usa ancora i CD e lo “stereo” nella macchina …

          • Dario Grillo

            Ma così mi offendi XD, pensa che la mia radio non ha nemmeno il supporto per gli mp3, e poi il cd ascoltato in macchina ha tutto un altro effetto, immaginati in montagna alle 2 di notte con una bella ragazza ascoltando i dire straits o in the air tonight di phil collins, DAI!!

          • millalino

            giusto, poi però ho provato la radio con usb e ho ritrovato una buona qualità audio in mp3 ed in piu la comodità di non avere piu custodie in giro per l’auto e tutti i miei “cd” scendono dall’auto con me.

          • Dario Grillo

            EHEHE, però son pigro e mi rompo a comprare 30 euro di radio con porta usb, quindi mi accontento di comprare 20 centesimi di cd e ogni volta andare a convertire.

          • cugio

            quanto sei stupido da 1 a 1?

          • cugio

            scusami per essere stato arrogante…
            non ci avevo pensato, ma devo dire che hai ragione.
            d’ora in poi in macchina mi porto dietro il computer e ci collego le casse così posso sentire la mia bella musica in formato aac!!

        • Erika

          certamente, ma basterebbe convertirli… sai da aac(+) a mp3 non è che ci vuole tanto…
          ah già ma è più comodo…. si scaricano e si masterizza…

          • cugio

            comunque dovresti usare il formato mp3, quello è il mio discorso..
            io poi sono il primo ad usare ogg….

          • Antonio G. Perrotti

            teoricamente sì. ma io ho circa 12000 file mp3, i primi scaricati nel 2008… mica mi metterò a convertirli tutti. e comunque non ho la macchina, quindi… ;D

      • Erika

        miii quelli che mandano in mail file grafici in bmp, sono grandissimi e OK per la risoluzione, ma a volte neanche quella…
        Capisco chi lavora in certi campi scientifici e/o professionali… ma quelli che fanno scan di un foglio e lasciano di default il “bmp” come scansione, e mandano il risultato e si lamentano della grandezza del file bmp….

    • HiThere

      Se scompatta in multi-thread può essere interessante, ma non so cosa offre la versione free…
      Io uso l’algo LZMA2 di 7z che è ottimo e veloce in virtù anche della compressione in multi-thread (inoltre copia per intero i blocchi non comprimibili):

      $ 7z a -txz -mx=3

      il tool xz è equivalente (stesso progetto), ma ancora non ha il multithread in compressione

    • Derapage

      La maggior parte dei pacchetti che scarico per le mie necessità è compressa in bzip2, gzip oppure xz. Quest’ultimo formato è stato adottato da GNU per distribuire i programmi del sistema operativo Linux. Nel mio caso rar non viene adottato per la compressione nemmeno dell’1% del software che mi interessa 🙂

      • Dario Grillo

        Questo appunto è il tuo caso, ma ti sembra normale che certa gente comprima in rar anche i sottotitoli, ma comprimili in zip, standard universale, o quelli che ti passano le foto delle vacanze e ti mandano il pacchetto rar, oppure ti sembra normale che negli uffici dell’ospedale usano copie scadute di winrar e io li a spiegare all’infermiere che è sbagliato usare formati proprietari negli uffici publici, che esiste 7zip per windows, nettamente migliore e non costa un caz*o, peccato che non si potesse installare visto che l’utente non era amministratore e che la password la conoscevano solo i tecnici (grandissimi…….) stesso discorso per l’istituto tecnico dove studiavo, ma la cosa più stupida che io abbia mai visto è l’exe di winrar compresso in rar.

  • luca ciccotelli

    non male come pensata, almeno non si è più obbligati ad usare winrar con wine. ho installato il tutto con manjero xfce ma ora fileroller li “apre male” gli archivi rar! se apro un archivio rar si vede
    ..A…. 1904640 1889930 99% … 0 byte

    ???

    con altri file archiver invece li visualizza bene, da nubbio è risolvibile la cosa?

    • Gustavo

      7zip gestisce i rar, e ora pure ark.. non serve wine

      • luca ciccotelli

        si gestisce ma non fa aggiungere (credo), anche file roller me li apre ma non mi fa aggiungere file in un rar già creato. fammi ricontrollare con 7zip 🙂

        no, neanche 7zip fa aggiungere file ad un rar già esistente. cmq con fileroller anche se non si “vede bene” il contenuto, l’aggiunta di file in un archivio rar ora funziona… peccato per la visualizzazione corrotta…

        cmq da nubbio di linux la cosa che rimpiango di più di winrar è l’opzione che se apri un file zip/tar etc. te lo converte in rar e ti cancella l’archivio originale (tools – convert archives – delete original archivers) per chi è “malato” ad avere tutti gli “archivi personali” in rar è di una comodità disarmante. purtroppo non sono riuscito a trovare un “file archiver” su linux che faccia la stessa cosa 🙁

        • Dario Grillo

          Devi installare il pacchetto rar per comprimere e unrar per decomprimere, funziona con tutti gestori di archivi, file archiver, ark, xarchiver ecc.
          Se usi manjaro per installare unrar dai il comando: pacman -S unrar, per installare rar devi usare AUR.

          • luca ciccotelli

            non sono esperto, ma anche con mint, ubuntu etc.
            anche installando rar e unrar (che di solito sono già installati) in un file rar GIA’ creato non sono mai riuscito ad aggiungere un file (non mi ci fa trascinare un file dentro, solo su zip, 7z etc). credo (???) che dipenda forse che rar non è libero? con peazip per esempio non c’è neanche la voce per creare un rar. con “b1 free archiver” ti dice esplicitamente che rar non è un formato libero. altrimenti a cosa servirebbe installare questa versione shareware? grazie e in attesa di delucidazioni 🙂

            ora con questo “pacchetto rar” anche se “file roller” non mi fa vedere il contenuto corretto dell’archivio, riesco a trascinarci dentro dei file in un archivio rar. se poi lo apro con winrar vedo che è stato fatto tutto in modo corretto.

            ripeto, con qualsiasi distribuzione che ho provato, aprire un file rar e decomprimerlo non è stato mai un problema, ma aggiungerci file si 🙂

          • Dario Grillo

            Perchè con winrar su windows potevi fare il drag and drop per aggiungere file all’archivio?? te lo chiedo perchè dall’ultima volta che ho usato winrar sono passati anni e non ricordo questa funzione, io per aggiungere file ad un archivio già esistente ho sempre scompattato il vecchio archivio e ne ho sempre creato un nuovo col nuovo file, comunque ti do un consiglio, per comprimere usa il 7z, migliore compressione e formato libero.

          • luca ciccotelli

            si con winzoz è possibile 🙁 anche con ubuntu/majaro si può fare, con qualsiasi tipo di archivio, basta che non sia rar 🙁

            cmq il problema ora è solo la non corretta visualizzazione con fileroller

          • Dario Grillo

            In effetti è una funzione utile, prova xarchiver, magari è un bug di file roller, perchè facendo una rapida ricerca su google ho scoperto che tutti i file archiver su linux supportano la funzione di drag and drop, solo che può non funzionare se si usano altri file manager

          • luca ciccotelli

            mi sono spiegato male, scusatemi. con rar e unrar “standard” / “free” delle varie distribuzioni linux, fileroller apre i file rar e li visualizza in modo corretto, l’unica l’imitazione è che non è possibile aggiungere file ad un archivio rar già creato (non te lo fa proprio creare un rar! solo aprire). è possibile aggiungere/trascinare file negli altri formati di archivi come zip, 7z etc.

            installando questa versione shareware (da quelli che hanno creato winrar) di rar ora è possibile aggiungere/trascinare file negli archivi rar anche con file roller, il problema ora è che non visualizza in modo corretto l’archivio aperto. credo che se qualcuno ci mette mano la cosa sia risolvibile (anche percè è possibile utilizzare la chiave “rarreg.key” che si utilizza in wizoz) 🙂

            http://oi40.tinypic.com/hsizw1.jpg

          • luca ciccotelli

            non so se il mio commento è stato approvato, comunque scusatemi non sono riuscito a farmi capire. con linux anche con “file roller” è possibile aggiungere file ad un archivio già creato, basta che NON sia un RAR. da quello che ho capito, rar non è software libero, sotto linux è possibile aprire e decomprimere un file rar, ma non crearlo! (peazip non ha neanche la voce per creare un file rar, “b1 free archiver” dice esplicitamente che rar non è software libero, etc. etc.)

            ora con questa versione shareware di rar (dai creatori di winrar) si riesce a spostare/aggiungere un file in un archivio rar già creato anche con fileroller. il problema ORA è che quando si apre un file rar, il contenuto non viene visualizzato in modo corretto (come accadeva con la versione freeware) anche se aggiungendo file etc. il tutto viene eseguito in modo corretto. spero sia un problema risolvibile anche perchè è possibile utilizzare il “rarreg.key” di windows anche con linux… 😉 ciao 🙂

          • Gustavo

            ho provato con ark e, dopo aver installato rar, permette di aggiungere file molto comodamente

        • Gustavo

          credevo che il problema fosse aprire i files.. non c’è una ragione al mondo per cui dovresti archiviare in rar 😉

          • luca ciccotelli

            25 anni di abitudine è dura a morire 😛

  • Marco Bassi

    ragazzi io ho installato come nella guida ma adesso non mi estrae ne legge più gli archivi. nella cartella non c’è nessun “uninstall”. come risolvo?

    • Speppa

      risolvi rivolgendoti altrove, questi articoli sono sempre alla stessa altezza..
      devi eliminare a mano i file che ti ha copiato, l’uninstall non c’è per cui il sudo make uninstall non funziona.
      ma provate quello che scrivete *prima* di pubblicarlo? (domanda retorica)

      • proviamo si le immagini sono nostre

        domanda retorica

        il comando sudo make uninstall funziona

        solo che se non lo dai all’interno della cartella del file d’installazione non lo rimuoverai mai rar

        prima di criticare sarebbe opportuno verificare:

        e forse sarebbe ora di iniziare a fare qualcosa di buono al posto di criticare che ne dici?
        se gli articoli non solo all’altezza in rete ce ne sono molti di blog che parlano di linux cambia finch’è non trovi articoli che facciano al caso tuo

        • Speppa

          il mio qualcosa di buono inizia nel momento in cui non scrivo fesserie, per lo meno non volontariamente. tranquillo, ci sono molti siti/blog/forum che fanno al caso mio, ma questo non mi impedisce di scrivere come la penso, anzi fa parte di quel “qualcosa di buono” 🙂

          resta il mistero di come hai fatto a dare l’uninstall se non c’è (ovviamente nella cartella rar, non credevo ci fosse bisogno di specificarlo).

        • Simone Losi

          confermo che il comando uninstall non funziona.

  • gambadilegno

    usare rar e unrar su gnu-linux da terminale permette di sfruttare le cpu multicore, usata da terminale questa utility e’ piu’ veloce della versione con interfaccia grafica?

No more articles