Nuovo aggiornamento per Genymotion, la nuova versione 1.2.1 dell’emulatore di Android include la nuova versione 4.3 e nuove funzionalità.

Genymotion 1.2.1
Anche se basato su Kernel Linux il sistema operativo Android è ben diverso da una normale distribuzione Linux. Dalla versione 3.x di Android, Google ha introdotto moltissime migliorie per tablet rendendo il sistema operativo mobile un’ottima alternativa ad una normale distribuzione Linux. L’arrivo di Intel con nuovi processori Atom per smartphone e tablet ha migliorato notevolmente il supporto e sviluppo di Android X86 versione in grado di supportare l’architettura utilizzata negli attuali pc desktop e portatili.
Per poter avviare al meglio Android X86 all’interno di Microsoft Windows, Mac o una distribuzione Linux è arrivato il progetto Genymotion, un’emulatore in grado di includere tool e ottimizzazioni varie per migliorare l’avvio del sistema operativo mobile di Google nel nostro desktop.

Il team Genymotion ha recentemente rilasciato la nuova versione 1.2.1 che oltre a varie correzioni aggiunge Android 4.3, aggiunge inoltre la possibilità di emulare lo zoom attraverso il muuse (esempio per zoomare un’immagine basta tenere premuto il tasto destro del mouse e dirigersi verso destra o sinistra questo aumenterà o ridurrà il zoom dell’immagine).
Genymotion 1.2.1 migliora il supporto per l’aggiornamento dell’applicazione, notificandoci la presenza di una nuova versione, dalle opzioni è possibile attivare la tastiera virtuale.
La nuova versione di Genymotion migliora il supporto per molte applicazioni e giochi tra queste anche Google Maps con tanto di emulatore di GPS, in Android 4.2 non è possibile installare applicazioni a pagamento a causa di un bug che molto probabilmente verrà risolto nei prossimi aggiornamenti.

Per installare Genymotion 1.2.1 la prima cosa da fare è installare Virtualbox scaricandolo da questa pagina, successivamente dovremo creare un’account Genymotion (che ci servirà anche successivamente per accedere in Android) e scaricare il file binario per Linux. Una volta scaricato il file binario basta dare un doppio click su di esso e dare Esegui se richiesto, inseriamo i nostri dati dell’account e procediamo con l’installazione al termine potremo avviare il nostro Android all’interno del nostro sistema operativo.
Se non si avvia il file bin basta spostarlo nella home e avviare il terminale e digitare:

cd
chmod +x *.bin
./*.bin

Home Genymotion

via – webupd8
  • UbuntuWillRule

    Scusami, ma se c’e’ piu’ di un bin presente nella tua home?! Non mi sembrano dei comandi adatti ad utenti che possano incorrere in facili difficolta’.

    • ciro

      Basta spostarlo su una cartella creata per l’ occasione: …. come segue

      cd /home/nomeutente/Genimotyon → invio

      chmod +x *.bin
      ./*.bin → invio (password se richiesta)

      (rispettare la dicitura “Maiuscole” “minuscole” altrimenti da errore)

    • in questo modo il comando va bene anche per le prossime versioni
      se hai più bin basta che lo avvi all’interno di una cartella

    • elibibbio

      Diciamo che è un doppio errore: di chi consiglia di eseguire comandi senza spiegare a che servano e di chi li esegue senza sapere cosa facciano…

No more articles