Ubuntu 13.04: arrivano di default gli aggiornamenti graduali (Phased Update)

25
9
Da alcuni giorni sono attivi di default i nuovi aggiornamenti graduali in Ubuntu 13.04 Raring e derivate che consentiranno una maggiore sicurezza durante i vari upgrade.

Ubuntu 13.04 - aggiornamenti graduali
Gli aggiornamenti sono una parte fondamentale per fornire una maggiore stabilità e sicurezza del sistema operativo. Ubuntu, come molte altre distribuzioni Linux, rilascia constanti aggiornamenti di mantenimento e sicurezza che vanno quindi a correggere alcuni bug o varie falle riscontrate dagli sviluppatori o utenti. Sia in Ubuntu che nelle derivate gli aggiornamenti vengono gestiti dai vari Software Update i quali aggiornano automaticamente i repository (senza alcuna richiesta da parte dell’utente) e ne segnalano la presenza di eventuali aggiornamenti attraverso una notifica ed in alcuni casi anche una finestra di dialogo che consiglia di effettuare l’aggiornamento. In Ubuntu 13.04 Raring sono stati inclusi in questi giorni i nuovi aggiornamenti graduali (Phased Update) che ci garantiranno una maggiore stabilità fornendo meno errori che possono riscontrati durante l’aggiornamento di un pacchetto, applicazione o alto ancora.

I nuovi aggiornamenti graduali (Phased Update) si differenziato dai precedenti nel semplice fatto che vengono rilasciati in maniera graduale, piuttosto che a tutti allo stesso tempo.
Il motivo è molto semplice in questo modo gli sviluppatori Ubuntu possono verificare eventuali bug riscontati dagli utenti post-aggiornamento cosi da poter operare immediatamente nella correzione prima ancora che arrivino ad altri utenti.
Tutto questo sarà rapido e soprattutto garantisce una maggiore sicurezza durante i vari aggiornamenti. I nuovi Aggiornamenti Graduali in Ubuntu 13.04 Raring vengono rilasciati immediatamente al 10% degli utenti, se non verranno segnalati errori da parte degli utenti dopo 6 ore verrà reso disponibile l’aggiornamento per altri 10% di utenti e cosi via fino ad arrivare al 100% degli utenti.
In caso di segnalazione di bug il processo verrà interrotto in modo tale da poter operare subito nella correzione di eventuali bug o altro riscontrati dagli utenti e sviluppatori.

Ciò che è importante capire su questo “cambiamento” non cambia nulla a livello di utente. Gli aggiornamenti verranno emessi in tempi brevi e sempre da Software Updater oppure da terminale.
In teoria non dovremo notare nessun cambiamento, tranne che una maggiore sicurezza quando riceviamo un’aggiornamento.
Questa tipologia d’aggiornamento potrebbe essere anche utile se Canonical prenderà in considerazione di passare a Rolling Release, includendo nuovi aggiornamenti immediatamente in repository testing per poi passarli gradualmente nei repository stabile.

Per maggiori informazioni sui nuovi aggiornamenti graduali (Phased Update) basta consultare il blog dello sviluppatore Brian Murray.

via – omgubuntu