Ojo è un’ottimo software che ci consente di visualizzare rapidamente le nostre immagini digitali, ottimo sua per nuovi ambienti desktop come Gnome Shell e Unity oppure su desktop environment leggeri come Xfce e LXDE.

Ojo in Ubuntu Linux
La maggior parte degli utenti sceglie Linux sia per la sua sicurezza e personalizzazione che per la possibilità di poter ridar vita a pc datati con preinstallato Windows Xp o Vista.
Linux grazie ad ambiente desktop “leggeri” come XFCE, LXDE, E17 o window manager come Openbox ci consente di avere un completo sistema operativo che richieda pochissime risorse. Questi ambienti desktop “leggeri” includono anche applicazioni dedicate sviluppate per richiedere pochissime risorse senza rinunciare alle classiche funzionalità presenti sui sistemi operativi moderni, tra queste vi vogliamo segnalare il nuovo reader / visualizzatore d’immagini Ojo da poco disponibile per Ubuntu Linux e derivate.

Ojo è un nuovo reader d’immagini open source basato su Python, GTK, html/js/css e WebKit, realizzato principalmente per ambienti desktop leggeri oppure per fornire valida alternativa a Eye Of Gnome, Gwenview, Ristretto ecc. Tra le principali caratteristiche di Ojo troviamo la possibilità di avviare immagini anche di grandi dimensioni più velocemente (anche del 90%) confronto altro visualizzatori d’immagini.
Dispone di supporto per RAW cosi da poter visualizzare immagini digitali direttamente dalla SD o dalla fotocamera collegata nel nostro pc, Ojo dispone inoltre di funzionalità basilari presenti in altri reader d’immagini come zoom, rotazione, funzione copia / sposta ecc. Dispone di visualizzazione di miniature di tutte le immagini presenti i una cartella con la possibilità di spostarle o copiarle in altre cartelle o hard disk ecc.

Ojo è un progetto appena avviato che comunque promette molto bene, è candidato in futuro a diventare di default in qualche distribuzione Linux con ambiente desktop leggero come XFCE o LXDE.

E’ già possibile installare / testare Ojo in Ubuntu Linux o derivate (compreso Linux Mint ed elementary OS) digitando da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:ojo/daily
sudo apt-get update
sudo apt-get install ojo

Home Ojo

  • Ma non è più semplice https://launchpad.net/plymouth-manager/+download
    ??? 😛

  • Fabio

    Intanto complimenti per l’articolo! Poi, quel che volevo chiedere è: se uno ha una scheda nvidia deve aggiungere
    # KMS

    drm

    nouveau modeset=1
    anche se si utilizzano i driver proprietari? Scusate la domanda forse per alcuni banale, ma la mia Squeeze va tanto bene che ho paura a fare qualunque cambiamento…

    • Marco Pagliaro

      No, non è sempice, in quanto Plymouth Manager innanzitutto è un programmino per Ubuntu e non è detto che funzioni anche su Debian, essendo due distro diverse (Ubuntu è basato su Debian, ma con modifiche “pesanti” al sistema, non è solo una Debian con un tema diverso), poi su Debian bisogna prima installarlo plymouth, mentre su Ubuntu è installato di default.. Plymouth Manager non fa  altro che riprodurre, tramite una comoda interfaccia grafica i comandi scritti manualmente nella guida per installare e selezionare un tema.

    • Marco Pagliaro

      Non dovresti avere problemi. Ho testato la guida sul mio portatile (ma ha Intel) e per completezza ho riportato le stringhe per le altre schede video. Casomai riavvii in Modalità Recovery, ripristini le modifiche e riavvii.

      • qualcun’altro

        Quindi funziona? qualcuno ha provato ad utilizzarlo con i driver proprietari?

  • Sortospino

    Aggiungerei nei tag Linux Mint LMDE … domani lo provo..;) 

  • Alessandro Garuffi

    dove posso trovare altri temi plymouth?

  • Proxima8

    […]

    OSError: [Errno 2] File o directory non esistente: ‘/home/moreno/Pictures’
    moreno@moren:~$

    La mia cartella (cassetto 🙂 si chiama Immagini.

  • ale

    ciao ho fatto la guida e devo dire che tutto funziona eccetto il reboot cioe in pratica il boot e a velocita normale mentre il reboot o shoutdown e velocissimo come posso risolvere grazi in anticipo

No more articles