Linux: come velocizzare una connessione SSH

16
140
In questa guida vedremo come velocizzare SSH protocollo di rete molto utilizzato dagli utenti e sviluppatori Linux per accedere da remoto alla nostra distribuzione.

SSH - Secure shell
SSH o Secure shell è un protocollo di rete grazie al quale è possibile accedere da remoto alla nostra distribuzione o server.
SSH può essere utilizzato ad esempio per accedere alla nostra distribuzione da smartphone o tablet Android grazie ad un client come ad esempio JuiceSSH, oppure da pc Windows con PuTTY o KiTTY ecc. Grazie a SSH potremo accedere al terminale direttamente dal nostro browser attraverso plugin / add-on o applicazioni dedicate, possiamo utilizzarlo per operare in server, Raspberry Pi ecc.
Se utilizziamo molto spesso SSH è possibile velocizzare la connessione da remoto grazie ad alcune piccole operazioni che andremo ad analizzare in questo articolo.

E’ possibile velocizzare SSH attivando solo IPv4 in caso che ci siano problemi con il collegamento via IPv6 (bug o altro)
In questo caso basta digitare da terminale:
ssh -4 user@hostname.com
questo comando andrà a forzare la connessione IPv4 è possibile inoltre attivare solo una connessione IPv6 digitando:
ssh -6 user@hostname.com
Possiamo inoltre velocizzare una connessione SSH migliorando il metodo d’autentificazione evitando cosi d’inserire la password ad ogni accesso. Per accedere ad una connessione SSH senza dover reinserire la password basta digitare:
ssh -o PreferredAuthentications=keyboard-interactive -o PubkeyAuthentication=no user@hostname.com

oppure

ssh -o PreferredAuthentications=publickey user@hostname.com
Possiamo inoltre velocizzare una connessione SSH utilizzando la direttiva ControlMaster digitando da terminale:
nano ~/.ssh/config

e aggiungiamo

Host *
ControlMaster auto
ControlPath /tmp/%r@%h:%p
e salviamo digitando ctrl+x e poi s.
Per maggiori informazioni sulle varie ottimizzazioni consiglio inoltre di consultare il post realizzato dal blog linuxaria fonte del nostro articolo.

Ringrazio il nostro lettore Nicola D.O. per la segnalazione.