Nuovo aggiornamento per l’ormai famoso tema e set d’icone Numix, la nuova versione include il supporto per Phanteon e GTK 3.4 e migliorie varie.

il nuovo tema e set d'icone Numix in Ubuntu
NUMIX è un’interessante progetto che punta a fornire un completo e moderno tema gtk e set d’icone per Linux. Il set d’icone Numix-uTouch-Style è nato come idea per portare in Ubuntu Touch, il nuovo sistema operativo mobile di Canonical, nuove icone con un look moderno con icone in stile minimale oltre ad essere disponibile in alcune varianti (compreso rosso / arancio per una maggiore integrazione con Ubuntu Unity). Visto il successo gli sviluppatori del progetto Numix hanno deciso di rilasciare anche il tema GTK dedicato con pulsanti per le finestre in stile minimale e un’ottima integrazione soprattutto con l’ambiente desktop Unity.
I nuovi aggiornamenti per Numix hanno incluso al tema il supporto per Phanteon il nuovo ambiente desktop di default in elementary OS e il supporto per GTK+3.4.

Il set d’icone oltre ad alcune correzioni aggiunge nuove icone dedicate a nuove applicazioni, migliorato anche il supporto per i pannelli chiari e per ambienti desktop come XFCE e LXDE. Da notare inoltre che Numix è uno dei pochi set d’icone in grado di includere diverse icone dedicate a Web Apps fornendo quindi l’icona dedica per social network come Facebook, Twitter, Google+, Pinteres ecc e siti web come YouTube, Wikipedia, Rdio, Ebay, Dropbox, Google Drive, Google Play Store, Gmail, e molto altro ancora.

Per installare il nuovo tema e set d’icone Numix in Ubuntu e derivate basta digitare:

sudo add-apt-repository ppa:numix/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install numix-gtk-theme numix-icon-theme numix-icon-theme-utouch

Per installare il tema Numix per elementary OS / Phanteon basta digitare:

sudo apt-get install numix-plank-theme

Sono disponibili anche gli sfondi sviluppati dal team Numix per installarli basta digitare:

sudo apt-get install numix-wallpaper-notd

Home Numix ThemeNumix-uTouch-Style

via – webupd8
  • Sarà pure vecchio ma per me resta sempre il migliore

  • Antonio G. Perrotti

    ma uno a questo punto non fa prima a tenersi lucid? io ce l’ho ancora in una partizione, ho finalmente risolto il problema della qualità audio e non vedo dei gran motivi per installare anche precise o addirittura sostituirlo. forse il supporto per 5 anni. boh, credo proprio che per me ubuntu restera fermo a 10.04.

    • drake762001

       Lucid è stata un’ottima release. Però considera che verrà supportata solo un anno. Se ce l’hai installata fai bene a tenerla, ma se uno deve fare una installazione nuova vale la pena di mettere la nuova lts (appena uscirà). Poi, p.es., alcuni software che uso sono entrati nei repo dopo maverick e su lucid non si trovano o sono troppo vecchi. Per farla breve se lucid ce l’hai e fa tutto quello che serve tienitela stretta un altro annetto, poi deciderai il da farsi. Altrimenti bisogna “adeguarsi” alla nuova lts (se si vuole rimanere in casa Canonical ,altrimenti le alternative non mancano di certo). E se non si riesce a digerire, come me, unity, la gnome-classic può essere la quadratura del cerchio. Stasera la voglio riprovare.

    • Ermy_sti

      pure io ho il 10.04 ma devo dire che anche se consuma più ram (vabbè 100mb in più) precise è più veloce soprattutto nelle operazione di lettura e scrittura su disco (si ok sarà merito quasi solo del nuovo kernel) però se uno come me ha dischi da server a 5.000 giri la differenza è tangibile..

      • Antonio G. Perrotti

        io ho sostituito il kernel di lucid (2.6.32) con quello di maverick, per la qualità audio che è decisamente migliore, indipendentemente dalla versione di alsa. ma ho notato anche un miglioramento nel tempo di avvio e, forse questa è solo una mia impressione, un leggero miglioramento nella definizione grafica in generale. ho quasi deciso di tenermelo fino alla “scadenza” fra circa un anno. per l’uso casalingo generico credo che lucid sia la migliore incarnazione di ubuntu, anche se per avere le applicazioni aggiornate bisogna aggiungere un buon numero di ppa.

    • Millalino

       beh ma se vuoi una lts con il supporto per 5 anni bisognerà passare alla 12.04 e con questa possibilità, tanti utenti avranno ancora un’altra chance per usare Ubuntu. Del resto gnome 3 e Unity li ritengo personalmente inutilizzabili e se hanno rimesso questo DE, magari vuol dire che il ns buon Roberto non aveva tutti i torti a criticare Canonical per le sue scelte.
      Del resto non ci voleva un ingegnere svizzero per capire che per un desktop quelle 2 interfacce sono concettualmente confuse. Per ora rimango con gnome2 in attesa di degni sostituti.

      • Antonio G. Perrotti

        se installerò precise, credo che sarà xubuntu. ma devo ancora vedere se riesco a risolvere una serie i problemi che ho con arch/xfce che sono riuscito miracolosamente ad installare.

        • Millalino

           uehii allora “è definitiva.. l’accendiamo?” possiamo stappare la bottiglia? 🙂 scherzi a parte Antonio complimenti, hai poi risolto il problema della temperatura eccessiva? mi interessa visto che voglio installare anche io Arch in maniera definitiva, dato che fino ad ora continuo a fare prove dentro vbox.

          • Antonio G. Perrotti

            no, continua a scaldare come una stufa 🙁 a volte scatta la sicurezza e si spegne. mi sono reso conto che l’installazione non è poi questa grande impresa, anche se la mia buona conoscenza dell’inglese mi ha aiutato molto, se sai cosa vogliono dire letteralmente certi termini le guide diventano meno astruse.

          • Millalino

             hai provato a caricare “cpufrequtils” o “variazione frequenza cpu”?  perchè da quando l’ho provato su mint 10 ho notato che dopo aver caricato kernel piu avanzati di quello base (2.6.35) accendendo il notebook almeno 1 volta su 3 la cpu va a 1800 (performance) appena caricato gnome2 e senza toccare nient’altro. Grazie a questa applet lo riporto subito a 600 mhz (on demand) e quindi la macchina alza la frequenza solo quando serve.
            Quindi a macchina fredda a volte mi si alza la frequenza senza apparente motivo (non ho mai verificato con il monitor di sistema o htop da terminale cosa è che la alza) e tra l’altro la ventola, nonostante la cpu va alta, non parte subito ci vuole qualche minuto prima che entri funzione e senza questa applet io non  mi accorgerei di nulla.

    • FarangGeek

      Sì, infatti io uso lucid e vivo felice.
      Poi se sei un irriducibile nerd che deve avere l’ultima novità dell’open source, basta farsi un po di partizioni di test ( bastano anche 15 o 20 Giga ciascuna ) dove installare Ubuntu in sviluppo, Debian Unstable, Arch, e chi più ne ha più ne metta.

      Ma per lavorare Lucid tutta la vita.

    • Floflo

      purtroppo un difetto di ubuntu (e non solo) è che alla scadenza vengono chiusi i repository (ma a volte anche prima, basta vedere che razor-qt non è disponibile per la 10.04) e quindi il sistema (ma questo non è grave) e i vari programmi non si possono aggiornare (a meno di sperar di trovare ppa esterni)

  • Ermy_sti

    ma è sempre basato su gnome 3?

  • simone

    E’ possibile installarlo anche su ubuntu 11.10? sinceramente con unity non mi trovo per niente bene..

    • Mamo12

       è possibile

    • sudo apt-get install gnome-shell
      al termine dell’installazione termini la sessione e avvii gnome classico

  • Procton771

    Non sempre l’innovazione è sinonimo di miglioramento, sono tutti all’inseguimento delle mode senza sostanza che non hanno ne testa e ne coda, e risultati sono sotto gli occhi di tutti.
    Bastava implementare tutte le peculiarità di gnome 2 nella nuova release, e non riscrivere il progetto da zero scambiando gli user per dei beta tester.
    Se hanno deciso di reinserire gnome 2 significa che gnome 3 è un fallimento partorito prematuramente e lo hanno capito adesso.

    • la fallback c’è sempre stato dal primo rilascio di gnome 3
      in questo caso è ubuntu che punta a riportare gnome2 per paura del fuggi fuggi degli ultimi rilasci

  • Franco_gatto1

    Sono contento, gnome2 è il mio DE preferito

  • Dlazar18

     Vorrei ricordare che questo non è Gnome 2, bensì il “Fallback Mode” di Gnome 3, che si poteva già installare su Ubuntu 11.10.  Adesso, su Ubuntu 12.04, l’hanno solo un po’ “ritoccato” per farlo assomigliare di più al vecchio Gnome 2. E questi “ritocchi” l’utente li può comunque già fare da solo su Ubuntu 11.10 (ad esempio: l’aggiunta del logo di Ubuntu a sinistra del menù delle Applicazioni).

    • Antonio G. Perrotti

       quoto. gnome 2 “vero” è un’altra cosa.

      • Millalino

         questo senza ombra di dubbio, ma han dovuto fare un “gnome 2.5” non potevano ritornare al 2 sennò sai che commenti, dopo che han voluto creare un DE da smartphone per metterlo su un desktop 🙂

  •  si può ripristinare il vecchio menù applicazioni risorse sistema? era semplicemente perfetto

  • Peppino

    Violentare in questo modo la nostra lingua è offensivo per chi si degna di leggere questo blog.

    •  Capisco i sofismi e la corretta dialettica, ma avete scocciato…
      Il master ha problemi con la lingua italiana, ce ne rendiamo conto. Dobbiamo prendere atto che, oltre al sorriso dovuto allo “strafalcione”, i contenuti sono ricchissimi.
      Quindi se la cosa, invece di farvi sorridere, vi urta, evitate di collegarvi al blog.

      • quoto 🙂

        • Stoccafisso

          mi associo 🙂

          • Antonio G. Perrotti

            idem 😉

    • Antonio G. Perrotti

       chi si “degna”…? vedo che la modestia non manca da queste parti… 😀

      • Stoccafisso

         aggiungo.. lingua “degna” o “indegna” qual si voglia…

        ma un grazie è più che dovuto…. più del saper scrivere o parlare in italiano

        mia nonna non sa mettere due parole in italino… però mi ha insegnato che quando qualcuno ti da una mano gli si deve dire grazie…. 🙂

  • Fabio

    E a consumo di RAM come siamo messi? Mi spiego: ho un pc con 512MB di RAM di un amico, fino a qualche tempo fa gli avrei messo Ubuntu che appunto con 512MB girava decorosamente e aveva tutte le comodità utili a un principiante di linux, ma ora con Unity non ci provo neppure.
    Questa interfaccia qua dovrebbe essere abbastanza usabile? Oppure cosa mi consigliate?
    Grazie

  • Antonio G. Perrotti

    ma quindi non c’è bisogno di installare anche gnome-shell? prendo precise così com’è, installo gnome-panel e poi lo scelgo al login? interessante, specialmente se si possono usare i temi tipo equinox e simili. diventerebbe praticamente identico al vecchio gnomo. e in classic no effects si può usare il compositing di metacity e gconf-editor per la configurazione? io su lucid ho rimosso completamente compiz da un pezzo e ci guadagna nettamente come consumi.

  • Krypton86

    ciao roberto, ho installato su ubuntu 12.04 beta 2, ma non compare il menu con il simbolo di gnome, e le due barre non sono personalizzabili con il click detstro + alt.
    Compare la barra nera con i menu “applicazioni” e “risorse. è come se fosse integrato in unity. devo installare gnome-shell?

    • no
      solo che non ho capito bene cosa ti appare
      fammi un’immagine del desktop e inviamela per commento

      • Krypton86

         ecco la foto.
        ma poi è tutto diverso dal video, ad esempio la personalizzazione aspetto.
        in questo modo mi ritrovo i due pannelli completamente bloccati e non personalizzabili

        • Krypton86

          ciao roberto, hai visto la foto?
          pensi che debba reinstallare per risolvere il problema?

          • Stefano Petroni

            premi super+alt+tasto destro per poter modificare le impostazioni.

          • Krypton86

            Grazie mille, stefano. mi hai risolto un problema enorme! visto che ci sei, sapresti dirmi come avere le impostazioni dell’aspetto uguali a gnome 2 e quindi simili al video? 
            Non riesco a installare i temi e personalizzare gnome

  • Giuseppe

    Ciao Roberto, perché io non riesco ad installarlo?

    gt@gt-computer:~$ sudo apt-get install gnome-panel
    [sudo] password for gt: 
    Lettura elenco dei pacchetti… Fatto
    Generazione albero delle dipendenze       
    Lettura informazioni sullo stato… Fatto
    Il pacchetto gnome-panel non ha versioni disponibili, ma è nominato da un altro
    pacchetto. Questo può significare che il pacchetto è mancante, è obsoleto
    oppure è disponibile solo all’interno di un’altra sorgente

    E: Il pacchetto “gnome-panel” non ha candidati da installare
    gt@gt-computer:~$

    • prova con sudo apt-get install gnome-session-fallback

      • Giuseppe

        Stesso risultato. Ma è cambiato qualcosa da quando hai scritto la guida ad ora?

        • hai aggiunto ppa o attivato altri repository?
          prova con sudo apt-get install gnome-shell
          se ti da ancora errore controlla bene i repository di sicuro il problema è li

          2012/4/30 Disqus

          • Giuseppe

            Come aggiungo i repository dato che synaptic non c’è più?

  • Gnomedue

    unity=fallimento gnome3=fallimento
    gnome2 (che non è questo postato nell’articolo) era la perfezione; si poteva sviluppare l’estetica ok, ma non cambiare un sistema di menu così intuitivo, diretto, ordinato, personalizzabile ……
    unity e gnome 3 sono un sabotaggio ad ubuntu, lo dimostra la perdita di utenti. Questo non è un discorso contro lo sviluppo, viceversa, non si possono sviluppare le cose sostituendole con delle peggiori. 
    PS
    correggi il titolo dell’articolo furbone, che come minimo hai scritto gnome 2 per essere cliccato di più, o davvero ti pare la stessa cosa gnome3 e gnome2?

  • Pietro Cossu

    Qualcuno sa per caso come modificare la barra dei menu in gnome-fallback mode per ripristinare il pulsante sistema e l’icona che era presente a sinistra?

    Cmq roberto, cercando su internet, ho visto che ci sono persone interessate a creare un “Mubuntu” o un Ubuntu 12.04 Classic Edition sostituendo a Gnome il nuovo Mate 1.2.
    Sarebbe interessante vedere se questo progetto decolla! Potrebbe essere potenzialmente molto meglio della fallback mode!

    Ecco l’argomento sul forum di mate: http://forums.mate-desktop.org/viewtopic.php?f=6&t=115

    • creare una derivata son solo mate?
      potrebbe essere un’idea

      2012/5/1 Disqus

      • Antonio G. Perrotti

        io ci ho provato con ubuntu builder, ma sbaglio qualcosa perchè non si avvia, ho provato varie volte. ci vorrebbe una lista dei pacchetti da installare per un sistema base.

  • alex
No more articles