Da IBM arriva la il nuovo PowerLinux 7R4 un potente server dedicato principalmente a soluzioni Cloud”  basate su  Linux.

IBM PowerLinux 7R4
L’International Business Machines Corporation o IBM è una delle più famose aziende al mondo nel settore informatico, specializzati principalmente in soluzioni hardware e software per aziende. Negli ultimi IBM sta puntando molto su nuove tecnologie dedicate principalmente su Linux dal server alle varie applicazioni proprietarie e open da integrare in esso.
Proprio in questi giorni IBM ha presentato il nuovo PowerLinux 7R4 un nuovo e potente server sviluppato per supportare al meglio Linux e software di database open source di EnterpriseDB in grado di aiutare le azienda a gestire grandi quantità di dati fornendo anche un’ottimo supporto per la migrazione dai database Oracle.

Come per i precedenti PowerLinux 7R1 e 7R2 anche il nuovo 7R4 di basa su 4 socket e ben 32 core con ottimizzazioni varie per Linux offrendo cosi incredibili performance per gestire grandi carichi infrastrutturali dal web e database o cognitive computing e analitics ecc.
Durante la presentazione del nuovo IBM PowerLinux 7R4 l’azienda americana ha parlato di come l’integrazione di Cognos Business Intelligence e WebSphere integrate su Power Systems con Linux vadano a fornire una soluzione completa soprattutto per aziende che cercano ottime performance e  sicurezza.

IBM è un’azienda che sta puntando molti su Linux e soluzioni open source, e confermarlo è anche Doug Balog, General Manager per IBM Power Systems, ha parlato del motivi principali che stanno spingendo l’azienda verso l’open source e Linux indicando che “Linux e le applicazioni open source sono in continua evoluzione, stiamo registrando una  domanda sempre più crescente di  sistemi hardware di più elevato valore, ideati per gestire carichi di big data e cloud complessi e mission-critical in ambiente open. Per rispondere a questa esigenza, IBM ha deciso di investire sull’ecosistema Power Systems open per supportare i carichi di lavoro Linux emergenti“.

A confermare le qualità fornita da Linux e dai nuovi server IBM è anche Robert Swann, IBM vice President Business Line Executive per Power Systems: “Forniamo una piattaforma che offre un’incredibile varietà di scelta. Per i nostri clienti che utilizzano soluzioni esclusive per Linux ora offriamo tre server PowerLinux, mentre per i nostri clienti che desiderano far girare applicazioni Linux assieme ai loro dati e workload AIX e IBM i esistenti, mettiamo a disposizione diversi gli strumenti di virtualizzazione che rendono possibile questa combinazione. IBM è pronta a fornire la soluzione che soddisfa al meglio le esigenze del cliente“.

Per IBM il futuro è sempre più concentrato su Linux, soprattutto in ambito server rimane la soluzione numero uno per le aziende di tutto il mondo.
Per maggiori informazioni sul nuovo IBM PowerLinux 7R4 basta consultare questa pagina.

No more articles