L’azienda italiana Komu ha annunciato il rilascio del nuovo smartphone di fascia medio alta K5 Turbo dotato del nuovo processore Mediatek MTK6589T.

Komu K5 Turbo
Komu è un’azienda italiana nato da un gruppo di giovani esperti di nuove tecnologie che puntando di portare nel mercato europeo smartphone di ottima fattura sono a tutte le norme di sicurezza e qualità. Inoltre tutti i device Komu sono coperti da una garanzia italiana al 100% di 2 anni e problema viene gestito presso laboratori fisici sul territorio nazionale italiano. Dopo avervi presentato nei giorni scorsi il modello K5, oggi vogliamo segnalarvi il modello Turbo destinato a diventare il top gamma di Komu.
Komu K5 Turbo è uno smartphone dual sim con display multi-touch IPS da 5.0 pollici e una risoluzione FullHD da 1920*1080 pixel e una densità di 440ppi, dispone di due fotocamere una posteriore con sensore da 13 megapixel con autofocus e flash led e una frontale da 3.0 megapixel. All’interno del nuovo Komu K5 Turbo troviamo un potente processore quad core MTK6589T da 1.5 Ghz e una scheda grafica PowerVX SGX 544MP da 357MHz con 2 GB di memoria RAM e 32 GB di memoria interna espandibile tramite slot microSD.

Tra le altre caratteristiche del nuovo Komu K5 Turbo troviamo di WiFi 802.11 b/g/a/n (con funzione Hotspot WiFi , Tethering & portable hotspot), 3G HSDPA+ fino a 42.2Mbps, Bluetooth 4.0, GPS come sistema operativo troviamo Android 4.2 Jelly Bean nella versione standard senza personalizzazioni, già disponibili in lingua italiana al primo avvio con l’applicazione ufficiale di Facebook e Twitter già preinstallate.
Gli aggiornamenti OTA garantiscono di avere sempre il dispositivo aggiornato e funzionale, misura 143.3×70×8.5mm e pesa circa 150 grammi con una batteria da Li-on da 2000mAh che ci garantisce un’autonomia di un’intera giornata (con 3G o Wifi attivo).
Da segnalare che Komu K5 Turbo è commercializzato da un’azienda Italiana ma prodotto in cina come la maggior parte degli smartphone e tablet attualmente presenti nel mercato.
Il nuovo Komu K5 Turbo viene venduto, per motivi di sicurezza, senza permessi di Root, per avere i permessi di root consiglio d’utilizzare il tool Eroot con Microsoft Windows, basta scaricare i driver da questo link collegare il dispositivo via usb e aspettare caricare correttamente i driver, al termine scarichiamo ed avviamo Eroot e clicchiamo su Root dopo alcuni secondi il nostro dispositivo avrà già i permessi di root attivi.
Komu K5 Turbo lo possiamo acquistare dallo store Komu a Euro 389,90.

Home KOMU

  • Aquils

    Dove lo posso scaricare?

  • Bertuzzi Claudio

    NON ancora provato per dargli un giudizio, ma il deb è per i386… (visto che si parla di un prog in python ho immaginato che non importasse
    l’ho installato con 
    sudo dpkg –force architecture  -i Mige-0.0.4.i386.deb
    per lanciarlo ho dato un mige da consolle e mi sono accorto che falliva con questo errore: import pysqlite2.dbapi2 as sqlite.
    Risolto con una ricerca per trovare il nome del pacchetto mancante
    sudo aptitude search pysql
    seguito dall’installazione
    sudo apt-get install python-pysqlite2
    Ora digitando mige da consolle parte. Per ora mi sono limitato a dirgli di non importare un database esistente ma di crearne uno nuovo. Apparentemente funziona, ma non ho avuto tempo di valutarlo più a fondo

    • Bertuzzi Claudio

      ma il deb è per i386 … Ovvio che intendevo che per me il problema è di avere installato una 64bit

      • Bertuzzi Claudio

        az! E’ vero che la barra vuole nell’altro senso

  • Mte90Net

    root@Host-002:/home/ufficio/Desktop# dpkg –force architecture -i ./Mige-0.0.4.i386.deb
    dpkg: errore nell’elaborare ./Mige-0.0.4.i386.deb (–install):
     parsing file ‘/var/lib/dpkg/tmp.ci/control’ near line 9 package ‘mige’:
     blank line in value of field ‘Description’
    Si sono verificati degli errori nell’elaborazione:
     ./Mige-0.0.4.i386.deb
    Su aptosid 64 bit…

  •  Francesco 

    Ragazzi ma per Fedora non c’è questo programma???

    • Se ti interessa questo We mi installo Fedora e vedo se riesco a creare il pacchetto.

      A scanso di equivoci però torno a precisare che il programma è ancora in fase “MOOOOLTO”  beta e praticamente tutti i giorni aggiungo o modifico qualcosa.

      Per un uso in ambito lavorativo non sarà pronto prima di almeno sei mesi.

  • Mi fa piacere vedere che il mio programmino può essere utile.Lo utilizzo  da un paio di anni in azienda ma ancora devo implementare alcune funzioni e correggere dei piccoli bachi.

    Con l’ultima versione 0.0.4 ho eliminato un fastidioso problema legato alla codifica UTF-8 che non permetteva di inserire alcuni caratteri accentati.

    La prossima (0.0.5) prevederà  la generazione delle distinte per i bonifici e la stampa delle etichette da applicare sui pacchi da spedire.

    l’ultimo passo prima di cominciare a scrivere uno straccio di documentazione sarà il modulo per la gestione delle commesse di produzione e la gestione delle giacenze di magazzino con impegnato e ordinato.

    Già…… la documentazione…….
    Purtroppo il lavoro mi lascia poco tempo libero ma spero di poter scrivere qualcosa di decente entro un paio di mesi.

    Un saluto e grazie per l’articolo lusinghiero.

    Ps. Un ringraziamento a Gerardi e al suo programma Phasis da cui ho preso molti spunti.

No more articles