Gli sviluppatori LXDE hanno rassicurato tutti gli utenti indicando che il prossimo LXDE-QT sarà molto leggero e performante quanto l’attuale versione GTK.

Il 2014 avremo ben due ambienti desktop che passeranno da GTK a Qt, parliamo di Unity e LXDE.
Sia Canonical che LXDE hanno deciso di passare i propri ambienti desktop a Qt fornendo quindi maggiori dettagli grafici oltre ad una maggiore personalizzazione e performance. L’annuncio dello sviluppo del progetto LXDE-Qt ha portato diverse discussioni riguardanti soprattutto il rischio di trovarsi un’ambiente desktop molto più bello da vedere ma che richieda molte più risorse del sistema. A chiarire un po di critiche scaturite nei giorni scorsi da alcuni utenti sono proprio gli sviluppatori LXDE in un recente post intitolato “No, LXDE-Qt is not bloatedsul blog ufficiale.
Gli sviluppatori hanno indicato che LXDE-Qt viene sviluppato in Debian Testig, la versione attualmente in fase di sviluppo richiede 91 Mb di memoria RAM per avviarsi contro gli 86 richiesti dalla versione GTK sullo stesso sistema. Niente male quindi visto che è ancora una versione in fase di sviluppo nella quale il team sta lavorando principalmente nella stabilità e non sulle varie ottimizzazione dell’ambiente desktop.

Per la versione stabile di LXDE Qt ci dovremo aspettare quindi un’ambiente desktop molto più moderno con  maggiori personalizzazioni il tutto richiedendo anche minori risorse confronto l’attuale versione Gtk.
Staremo a vedere inoltre  se verrà rivisitato anche il file manager PCManFM e le altre applicazioni di LXDE cercando di portare un’interfaccia grafica più moderna ed intuitiva.
Aspettiamo quindi il rilascio della versione stabile (che arriverà molto probabilmente nel 2014)  per vedere le tante novità che verranno introdotte nel nuovo LXDE-Qt.
No more articles