HexChat 2.9.6, in arrivo tantissime novità per il nuovo client IRC open source

10
109
Gli sviluppatori del progetto HexChat hanni rilasciato le novità previste per la prossima versione 2.9.6 la quale introdurrà diverse migliorie anche per Linux.

HexChat in Ubuntu Linux
HexChat è un nuovo client IRC multi-piattaforma open source basato sul buon vecchio XChat progetto ormai obsoleto presente però nella stragrande maggioranza delle distribuzioni Linux.
L’idea di HexChat è quella di riportare in vita il progetto XChat fornendo agli utenti un completo client IRC leggero e sicuro che includa molte opzioni ed un buon supporto per Linux.
Dal successo della versione 2.9.5 di HexChat, aggiornamento che ha portato molte ottimizzazioni all’interno del client IRC open source, gli sviluppatori hanno rilasciato la prima pre-prelease della nuova versione 2.9.6 la quale porterà altre importanti novità che renderanno l’applicazione ancora più completa.
HexChat 2.9.6 introduce la nuova finestra per la lista delle reti completamente ridisegnata e molto più completa ed intuitiva con nuove opzioni nel menu contestuale per connetterci velocemente in più reti contemporaneamente inoltre troviamo il supporto per ipv6 per la rilevazione degli url.

Rivisitate le notifiche, il nuovo gestore delle notifiche ci permette di leggere le notifiche dei nostri amici arrivate in precedenza con tanti di numeratore di notifiche e funzionalità avanzate.
La nuova versione 2.9.6 di HexChat migliorerà anche il supporto multi-monitor attraverso il quale potremo consultare il client IRC sul monitor preferito oppure avviare ad esempio una conversazione separata in un monitor ecc. Per Linux troviamo completato il supporto per Python 3 e libcanberra e la compatibilità per server-time e znc.in/server-time[-iso] migliora anche il supporto per FreeBSD correggendo alcuni bug riscontrati durante la compilazione.
In questa pagina potete consultare il changelog della nuova versione in fase di sviluppo di HexChat 2.9.6

HexChat 2.9.6 arriverà a breve nella versione stabile, sarà possibile installare l’applicazione in Ubuntu e derivate attraverso i PPA dedicati.

Ringrazio il nostro lettore Aldo L. per la segnalazione.

Home HexChat