Fedora 19 – aggiungere i principali repository di terze parti

11
2
In questa guida vedremo come aggiungere i principali repositiory di terze parti nella nuova Fedora 19 Schrödinger’s Cat e derivate.

Da pochi giorni è disponibile la nuova release numero 19 di Fedora distribuzione che oltre a moltissimi aggiornamenti include diverse ed importanti novità come abbiamo visto in questo recente articolo. Nei repository ufficiali di Fedora troviamo moltissimi pacchetti, applicazioni e giochi presenti nella stragrande maggioranza delle altre distribuzioni Linux a parte codec e software proprietari che per motivi di licenza non vengono inseriti in nessun repository ufficiale. Nei repository ufficiali Fedora non troviamo ad esempio VLC Media Player famosissimo software open source il quale però include alcune librerie proprietarie e per questo motivo non è disponibile di default. Per gli utenti che vogliono installare VLC, SMPlayer, driver proprietari per le proprie schede grafiche AMD e Nvidia, tool come FFMpeg, unrar, unace ecc possiamo utilizzare i repository RPM Fusion. RPM Fusion sono repository di terze parti sviluppato dalla comunità Fedora che includono pacchetti che per motivi di licenza sono inclusi nei repository ufficiali di Fedora.

Integrare i Repository Fusion in Fedora 19 è molto semplice basta avviare il terminale e digitare:
chmod +x *.bin
su -c 'yum localinstall --nogpgcheck http://download1.rpmfusion.org/free/fedora/rpmfusion-free-release-$(rpm -E %fedora).noarch.rpm http://download1.rpmfusion.org/nonfree/fedora/rpmfusion-nonfree-release-$(rpm -E %fedora).noarch.rpm'
fatto questo basta aggiornare i repository ed avremo disponibile VLC, SMPlayer, codec, font, driver proprietari ecc direttamente dal Software Center.
Se vogliamo installare e mantenere aggiornato il plugin Adobe Flash Player in Fedora 19 potremo farlo grazie ai repository forniti da Adobe digitando da terminale:

Per Fedora 19 32-bit

su
rpm -ivh http://linuxdownload.adobe.com/adobe-release/adobe-release-i386-1.0-1.noarch.rpm
rpm --import /etc/pki/rpm-gpg/RPM-GPG-KEY-adobe-linux

Per Fedora 19 64-bit

su
rpm -ivh http://linuxdownload.adobe.com/adobe-release/adobe-release-x86_64-1.0-1.noarch.rpm
rpm --import /etc/pki/rpm-gpg/RPM-GPG-KEY-adobe-linux

aggiorniamo i repository e installiamo Flash Plugin digitando:

su
yum check-update
yum install flash-plugin 
Google rilascia repository per Fedora per mantenere l’aggiornamento delle proprie applicazione come Google Chrome, Google Earth e Google Music Manager in questo caso basta installare il pacchetto per aggiungere automaticamente i repository nella distribuzione.
Può succedere però non venga inserita correttamente la key d’autentificazione in questo caso basta digitare:
wget https://dl-ssl.google.com/linux/linux_signing_key.pub
su 
rpm --import linux_signing_key.pub

ed avremo importato le key di Google.

Home RPM Fusion
Home Adobe Flash
Home Google Linux Repository