Approda definitivamente in Ubuntu il nuovo sistema di pacchettizzazione denominato “Click”, a breve potrebbe arrivare l’integrazione anche in Ubuntu Software Center.

Ubuntu 13.10 Saucy
Tra le tante novità che troveremo ad ottobre in Ubuntu 13.10 Saucy oltre a MIR, Unity Smart Scopes e altri vari aggiornamenti troveremo nei repo ufficiali anche il nuovo sistema di pacchettizzazione Click il quale renderà le installazioni e aggiornamenti di app e giochi di terze parti più veloci e soprattutto più sicure.
Discusso al recente UDS 13.05, il nuovo sistema di pacchettizzazione Click (sviluppato principalmente per Ubuntu Touch)  ci permetterà d’installare facilmente nuove applicazioni e giochi nella home invece del sistema rendendo il sistema più sicuro oltre a non richiedere permessi come amministratore per installare, aggiornare o rimuovere le applicazioni.

Se in Ubuntu Touch tutte le applicazioni saranno gestite da Click per la versione desktop invece saranno solo alcune applicazioni di terze parti a supportare il nuovo sistema di pacchettizzazione le quali verranno introdotte direttamente in USC attraverso un nuovo sistema semi automatico dedicato a caricare i nuovi pacchetti in Ubuntu Software Center (sistema simile ad Android e iOS).
Attualmente Click è disponibile solo per Ubuntu 13.10 Saucy ed è ancora un progetto ancora in fase di sviluppo che sicuramente non andrà a sostituire deb ma fornirà una maggiore sicurezza riguardo alle applicazioni proprietarie di terze parti installate nella nostra distribuzione.

Home Click

  • Starei abbastanza tranquillo sul fatto che non vengano tagliati i ponti con i deb, a ubuntu fa sicuramente comodo il lavoro svolto da una signora distro come Debian… però non vorrei che aumenti ancora l’incopatibilità tra ubuntu e il resto del mondo. Se poi come per steam basta estrarre gli eseguibili dall’archivio e ripacchettare, non ho obiezioni

    • DeeoK

      Alla fine comunque di norma la creazione dei pacchetti partendo dal tar è sempre piuttosto semplice, quindi non credo che si creeranno problemi. Se poi click si rivelasse un ottimo formato per i pacchetti sarebbe bello se anche altre distro iniziassero ad un usarlo.

  • Dario · 753 a.C. .

    ma è sicuro il fatto che si installa software senza la richiesta di password???

    • si perchè si installa in home e non nel sistema cosi non richiede alcun permesso di root

      • TopoRuggente

        Ottimo, così nei sistemi con più utenti, più copire del software?

  • Falegnamino

    Comunque Canonical da un certo punto di vista va ammirata per lo sforzo che fà per uscire dalla nicchia,anche se poi avrà uno svolto commerciale,ma tutta la comunità Linux ne avrà dei benefici…credo:)

  • eticre

    Ma guarda un po’ a cosa sono arrivati !!!
    Non è che qualcuno in canonica ha installato archlinux e ha provato yaourt o abs?

No more articles