Vi vogliamo segnalare One Touch S-POP un’interessante smartphone economico prodotto da Alcatel in grado di farci scoprire tutte le qualità di Android a soli 88 Euro.

Alcatel One Touch S-POP
Il 2013 ha portato nel mercato moltissimi modelli di smartphone Android low cost dedicati ad un pubblico giovanissimo oppure all’utente che utilizza il cellulare per chiamare o inviare qualche sms e non interessano performance, internet o i giochi. Alcatel ha rilasciato nei mesi scorsi il nuovo One Touch S-POP, smartphone economico in grado comunque di supportare Android 4.1 Jelly Bean e altre interessanti caratteristiche.
Nei dettagli Alcatel One Touch S-POP è uno smartphone Android dual sim che ci consente quindi di utilizzare contemporaneamente due operatori telefonici (esempio uno per chiamare e l’altro per navigare) con display capacitivo multi-touch da 3.5 pollici e una risoluzione HVGA da 320 x 480 pixel con sensore di luminosità e prossimità. Con Alcatel One Touch S-POP avremo anche due fotocamere una anteriore da 0.3 megapixel e una posteriore da 3.2 megapixel in grado di registrare video in VGA a 30fps.

Sotto la scocca troviamo un processore Mediatek MT6575M single core da 1.0 Ghz (supporta Flash Player) con 512 MB di memoria RAM e 4 Gb di memoria interna espandibile fino a 32 GB tramite slot microSD. Per la connettività
Alcatel One Touch S-POP dispone di 3G / UMTS 900/2100, WiFi 802.11b/g/n con wi-fi tethering e wi-fi direct, Bluetooth 4.0 con A2DP, G-sensor, accelerometro e Radio FM con RDS.
Misura 115 x 61.2 x 12.2 mm e pesa 122 grammi compreso la batteria litio da 1400mAh, come sistema operativo troviamo Android 4.1 Jelly Bean ottimizzato per SoC MT6575M con alcune applicazioni preinstallate (tra queste anche il browser Google Chrome for Android e Skype).
Alcatel One Touch S-POP lo possiamo acquistare da 88 Euro compreso iva e spedizione nel color bianco o nero
  • Luca Cosco

    la cosa bella è che la gente compra mac per “le prestazioni migliori”   ^_^

    • la gente non compra mac per le prestazioni migliori ma o per fare i sboroni (80%) o per far girare applicazioni professionali o perchè malati della mela
      le prestazioni ormai sono alla pari con i pc

      • Ilgard

        Infatti per alcuni il mac è una necessità (offre determinati vantaggi difficilmente ottenibili altrimenti) ma quasi tutti li prendono per fare i fighi.
        Pensate che addirittura un mio amico fan del mac ha avuto il coraggio di dire che il mac è il re della grafica (in quanto a “fighezza” estetica), Windows viene subito dopo e per ultimo c’è Linux. Mi chiedo perchè la gente si limiti a vedere esclusivamente perchè non può spegnere il nervo ottico e non inizi ad osservare…

        • Antonio87

          facile…semplicemente perchè è molto facile giudicare ciò che si vede e non capire numeri di prestazioni di sistema che sfrutta a fondo l’hardware..te lo dico da possessore di mac e anche linux user

  • sanzo

    Il fatto è che la gente che spende minimo 1000 euriii per un mac si aspetterebbe che tutto vada alla perfezione visto che apple sono sistemi chiusi.

  • LGH

    che driver hanno usato?

  • GiorgioLoi

    Per la grafica, sicuramente è dovuto al fatto che i driver delle schede grafiche su linux non  sono ancora il massimo.

    • inoltre mac lavora sui suoi hardware
      metti linux lavorare solo su alcune tipologie di hardware e vedrai che migliorerà
      io uso mac e sicuramente è un’ottimo sistema operativo
      forse in passato (vedi tiger) faceva la differenza confronti altri sistemi operativi e lo stesso linux
      ora come ora è alla pari di linux (windows non lo conosco quindi non posso giudicarlo)

  • Ale91g

    Chissa che risalutati si sarebbero ottenuti con Arch 😛

  • Merasoulfunky

    il mac è ottimo anche per la musica. per produrre, mixare, infatti la maggior parte degli studi,usano mac. Anche i dj, ormai mixano con “dischi finti” e il mac, perchè è difficile che si pianti e ti faccia fare brutte figure. 

    • se vuoi stabilità puoi anche averla con linux installi debian stabile e non s’impalla mai
      mac molto probabile che abbia applicazioni dedicate ottime per i dj

      • Oscar

         
        Si lo so, ma infatti quello che volevo dire io, e che i software musicali tipo Ableton live, traktor, reason ecc…con Mac girano alla grande, senza doverci smanettare. Installi,colleghi i vari controller, scheda audio… e funziona alla grande. Certo, se i vari Ableton e company ci fossero anche per linux…sarei il primo a comprarli.Io ho provato i vari software linux per fare musica, ma purtroppo non sono la stessa cosa

  • Erbet

    scusami ma da quando la ram ha mandato in pensione gli HDD?? perché 500 gb di ram sono forse troppi XD

    • corretto
      mi ero sbagliato con la ram minima richiesta da winzoz

  • Mar_pagliaro

    Ma perchè non fanno mai un test tipo: Debian 6 vs Mac?

    • perché chi fa il test pensa che linux sia solo ubuntu
      per fortuna non è vero anzi è quasi il contrario

  • Chi compra Mac lo fa solo per moda senza capire realmente quello che sta facendo e di quanti soldi butta via inutilmente per avere pure meno

    • non tutti per fortuna
      io ho comprato il primo mac nel 2003/2004 quando aveva ancora i processori motorola e phanter
      lo comprato perché portava unix a tutti rendendolo facile inoltre l’ambiente desktop di allora era veramente rivoluzionario
      poi pian piano anche linux è migliora e secondo me con kde lo ha superato

  • Antonio G. Perrotti

    con quale DE hanno fatto il test? io sono diventato un fan di xfce, ormai. se non si hanno troppe pretese di sbrilluccichi estetici, è il più razionale e personalizzabile. lxde è troppo piatto, ho provato con xcompmgr, ma è instabile.

    • Millalino

       da quel che ho visto sulla live di Bridge Linux, xfce mi è sembrato niente male quasi quasi mi tentava …. ma mi è difficile rinunciare a gnome 2.

      • Antonio G. Perrotti

        sono d’accordo, ma se ci smanetti un po’ xfce diventa praticamente uguale al vecchio gnomo. ed è un po’ più veloce. alla fine ho mollato il vecchio lucid per xubuntu e bridge/xfce, per ora senza rimpianti. gnome 3 proprio non mi va giù, è troppo irrazionale.

        • Millalino

           si hai ragione, del resto sto aspettando di sapere come va a finire lo sviluppo di mate dato che volevo fare un installazione di Arch con mate. Del resto gnome 3 non lo posso uilizzare e quindi o uso la modalità fallback o uso xfce ed intanto continuo con mint 10 anche se, devo mettere Arch sul mio macinino perchè la differenza con Ubuntu è abissale, almeno sul piano delle prestazioni con macchine datate.

  • Millalino

    Ho provato il mac quasi 2 anni fa e devo dire che è una macchina ben bilanciata che nell’utilizzo normale è persino noiosa da tanto funziona bene . La differenza notevole (rispetto a windows) la noti quando si utilizza il mac con software tosti per il fotoritocco, montaggi video e sopratutto abbinato a strumenti musicali con software specifici.
    Il costo cmq è un po elevato e sinceramente con gli stessi soldi preferisco assemblarlo da solo (con + di 1000 euro ti esce un pc niente male) e sopratutto espandibile senza problemi. Poi con Linux non sento cmq la necessità di un mac e se ci fossero dei driver funzionanti al 100 % saremmo al top

No more articles