Con alcune settimane di ritardo è finalmente approdata nella versione in fase di sviluppo di Ubuntu 13.10 Saucy la nuova ed attesissima funzionalità Unity Smart Scopes.
Unity Smart Scopes su Ubuntu 13.10 Saucy
Unity Smart Scopes è una nuova funzionalità, accessibile dal lens home del Dash, con la quale potremo effettuare ricerche mirate sia in locale che online in molti siti web e applicazioni. Attraverso Unity Smart Scopes potremo ad esempio effettuare ricerche su un’artista sia su Wikipedia per averne informazioni varie, consultare video su YouTube, effettuare ricerche su brani in SoundCloud oppure Ubuntu One Music Store oppure verificare se presente nella nostra raccolta musicale attraverso Rhythmbox o Banshee ecc per ogni risultato ottenuto potremo averne anche un’anteprima senza accedere al browser oppure all’applicazion. Dal Lens Home potremo scegliere in quali servizio o applicazioni effettuare le ricerche web o locali il tutto con molta facilità.

Attualmente i servizi web e applicazioni attivi in Unity Smart Scopes su Ubuntu 13.10 Saucy sono: Amazon, Audacious, Banshee, Calculator, Chromium bookmarks, Clementine, Colour Lovers, Commands, DevHelp, DeviantArt, Dictionary, DuckDuckGo Related, Facebook, Firefox bookmarks, Flickr, Gallica, GitHub, gMusicBrowser, Google Drive, Google News, Gourmet, Guayadeque, Manpages, Ubuntu One Music Store, Ubuntu One Music Search, Musique, OpenClipArt, OpenWeatherMap, Picasa, Remote Videos, Rhythmbox, Shotwell, Skimlinks, SoundCloud, TexDoc, Tomboy, VirtualBox, Yahoo Finance, Yelp, Zotero, Wikipedia.

Il nuovo Unity Smart Scopes non è ancora da considerarsi stabile dato che ci sono ancora diversi problemi con alcuni servizi web che comunque saranno risolti prima del rilascio della versione stabile di Ubuntu 13.10. Inoltre gli sviluppatori Canonical sono al lavoro per integrare nuovi servizi ed applicazioni a Unity Smart Scopes fino ad arrivare ad oltre 100 disponibili al momento del rilascio di Ubuntu 13.10 Saucy.

via omgubuntu e webupd8

  • JobuYiY

    Non so se è una buona cosa questo scambio di applicazioni…secondo me se uno vuole godersi linux se lo può benissimo scaricare e installare…che bisogno c’è di installarselo su windows?

    • Giovanni

      guarda io uso sempre linux però a volta per questioni “universitarie” devo usare anche windows e non mi dispiace affatto utilizza kde su windows anzi…non credo proprio sia una cattiva idea magari userò windows anche senza scocciarmi 🙂

    • Io invece sono d’accordo con Giovanni: una volta che gli utenti avranno visto le potenzialità di KDE, passeranno direttamente a Linux! XD

      • Marcos

        Quoto. Io stesso tre anni fa usavo soltanto Win come S.O. con alcuni programmi nati per Linux (Vlc, OpenOffice) e mi trovai bene nell’assaggiare quella fetta di Linux. Successivamente in Dual Boot iniziai ad usare anche Linux (maggiormente per la navigazione internet) e dopo un mese passai definitivamente ad Ubuntu. Insomma, per quanto pericolosa possa essere questa mossa, alla fine non penso che stiamo aprendo a tutte le nostre applicazioni su Win

      • quoto

    • vero anche se un utente che non conosce linux può avvicinarsi a linux utilizzando le stesse applicazioni su windows
      far conoscere che le applicazioni libere di linux non hanno niente da invidiare a quelle proprietarie di windows anzi in alcuni casi sono anche migliori
      penso che se un’utente è un po incerto sul conoscere o testare linux questo può essere d’aiuto per portarlo ad avvicinarsi a linux

  • Miky

    Per chi come me… è passato a linux e per costrizione di qualche programma alle volte usa ancora windows.

    Ormai non riesco più a star senza Amarok ed altri programmi di KDE.

No more articles