QML sta portando in KDE moltissime novità come nuovi plasmoidi con effetti e funzionalità varie in grado di richiede pochissime risorse del sistema con il nuovo Time Keeper.

Time Keeper
Il passaggio sa parte di Plasma in QML sta portando all’ambiente desktop KDE moltissime migliorie non solo riguardanti la stabilità ma anche al consumo di risorse e performance oltre ad include nuove animazioni compreso nuovi progetto davvero molto interessanti come Time Keeper.
Time Keeper è un plasmoide “innovativo” per KDE in grado non solo di indicarci l’ora e data con un look ricorda molto i vecchi orologi meccanici con tanto di fusi lunari integrati. Il plasmoide Time Keeper include tutte le fasi lunari con la possibilità di avere spostare rapidamente la data facendo ruotare la corona dei mesi in modo da visualizzarle tutte le varie fasi. Particolarità di Time Keeper sono gli incredibili effetti del plasmoide difatti basta un click sull’orologio aprire o chiudere il datario con le fasi lunari, cliccando sulla luna o la terra potremo ingrandirli in modo tale da avere maggior dettagli sulla fase lunare. Basato su Marble Virtual Globe il plasmoide Time Keeper riesce a darci un look tutto nuovo al nostro desktop con tanto di sorprendenti animazioni varie.

Prima d’installare Time Keeper dobbiamo controllare di aver installato Marble nella nostra distribuzione, successivamente basta andare nel menu oggetti scegliere di scaricare nuovi plasma widget e dalla barra di ricerca inserire Time Keeper e cliccare su Installa sul risultato.
Una volta installato troveremo il plasmoide Time Keeper nell’elenco dei nostro oggetti basterà trascinarlo dove vogliamo per avviarlo e goderci lo spettacolare orologio QML.

Home Time Keeper

  • Pagliaccio

    lasciamo a i winzozziani il pregio di potersi spennare nelle poker house

  • Brau

    Ma smettere di sp*****arsi lo stipendio col poker on line no, eh? Il bello è che in Italia dovrebbero essere illegali i giochi d’azzardo in quanto creano dipendenza, portano sul lastrico centinaia di migliaia di persone e favoriscono attività illegali mica da ridere, ma il geniale Stato Italiano ci piazza su il monopolio e ti dice “gioca responsabilmente”, così al posto dei criminali i soldi se li pippano loro… Lo vedo quasi come un vantaggio avere Linux a questo punto, perché ti tiene lontano da questi programmi-piaga, fatti per il grande pubblico winzozziano… Invece di buttare i soldi in poker, macchinette, lotto & enalotto, perché non darli in beneficenza allora?

  • Sono d’accordo con entrambi i commenti: anche perché se uno sceglie di spendere 1000 euro per un PC che dopo 2 mesi è già da rottamare per i problemi di Win, può anche sperperare lo stipendio! Chi usa linux credo abbia di meglio da fare che perdere soldi!XD

  • Simone Perriello

    Solo commenti negativi sul poker? Sarebbe bello che qualcuno si informasse prima di parlare a vanvera di un mondo che non conosce nemmeno lontanamente.
    Ottimo articolo comunque, riassume tutte le difficoltà che ho trovato a poter giocare su linux; infatti uso ormai la partizione winzozz solo per l’uso di tutti i programmi connessi al poker.

  • A Dipaolosanti

    Scusate ma l’affermazione ”
     Linux, almeno al momento, è la mancanza di poker room native.” è errata!!! esiste da tempo pokerth nativo per linux 😉 mi dispiace deludervi

    • Simone Perriello

      E’ bellissimo se vuoi giocare l’holdem solo come passatempo, non se è una delle tue fonti di reddito primarie 🙂

      Più che altro, comunque, oltre al supporto per le poker room vere e proprie (aggirabile con wine), è lo sviluppo dei programmi annessi al poker che su ubuntu deficita parecchio.

No more articles