Al recente Apple Worldwide Developers Conference (WWDC) il patron di Apple mr Tim Cook tra le varie presentazioni ha avuto modo di attaccare Android indicando che l’ultimo iOS è presente nel 93% dei device Apple.

Il successo di Apple iOS e Google Android ha fatto si che fra i due sistemi operativi mobili nasca una vera e propria battagli a suon di statistiche, specifiche tecniche e altro ancora. Al recente Apple Worldwide Developers Conference (WWDC) il numero uno di Apple ha parlato degli sviluppatori delle applicazioni e giochi e delle difficoltà che si trovano davanti ad ogni loro progetto a causa delle tante versioni di Android in circolazione. Secondo Cook agli sviluppatori non conviene lavorare per Android dato che la frammentazione del sistema operativo mobile di Google richiede troppi interventi che vanno ad aggravare sul costo totale dell’applicazione. Il patron di Apple ha indicato inoltre che l’ultima versione 6 di Apple iOS è presente sul 93% dei device di casa Apple, mentre l’ultima di Android 4.x è presente solo sul 33%.

Avere l’ultima versione operativo non sempre vuol dire che questa sia migliore in alcuni casi porta più problemi confronto la versione precedente e questo vale non solo per Apple iOS o Android ma anche Windows sia phone che desktop e Linux. In Apple non è la prima volta che un cambio di versione provoca problemi (vedi esempio l’ultimo Mac OS X Leon) , la stessa cosa è accaduta anche in Linux (il passaggio da KDE 3 alla versione 4, il passaggio da Gnome 2 a Gnome Shell o Unity ecc) o per Windows (esempio da Xp a Vista o da Win 7 alla nuova versione 8). Quindi caro Cook non sempre l’ultima versione è la migliore e soprattutto non vuol dire che il tuo sistema operativo proprietario sia migliore di Android.

via androidiani

No more articles