Sony ha presentato il nuovo phablet Xperia Z Ultra candidato ad essere uno dei più performanti e completi “big” smartphone di fascia alta attualmente disponibili.

Sony Xperia Z Ultra
Il 2013 è sicuramente l’anno dei phablet nuovi e potenti dispositivi con schermo da 5 a 7 pollici grado di coniugare le caratteristiche degli smartphone con mini tablet con la possibilità d’integrare anche stylus dedicate. Sony ha presentato in queste ore il nuovo phablet Xperia Z Ultra dispositivo che si candida a diventare il top gamma della multinazionale nipponica. Sony Xperia Z Ultra è un phablet con schermo da 6.4 pollici con una risoluzione HD integrato in una scocca molto resistente sia agli urti che all’acqua (con tanto di sistema waterproof con certificazione IP55 e IP58) e polvere. Con il nuovo Sony Xperia Z Ultra debutta anche la tecnologia Sony Triluminos la quale aggiunge delle migliorie ai colori dello schermo, presente inoltre anche Sony X-Reality tecnologia che opera nei livelli delle immagini migliorandone sia i colori che la nitidezza.

Sony Xperia Z Ultra di basa su un potente processore quad core Qualcomm Snapdragon 800 da 2,2 GHz con 2 Gb di memoria RAM e 16 Gb di memoria interna espandibili tramite microSD fino a 64 GB, per la connettività troviamo oltre al Wireless e Bluetooth anche 4G LTE, il dispositivo inoltre include anche due fotocamere una frontale da 2 MP e una posteriore da 8 megapixel e sensore Exmor RS in grado di catturare immagini e video in modalità HDR. Come sistema operativo il nuovo Sony Xperia Z Ultra dispone di Android 4.2 Jelly Bean con alcune applicazioni e funzionalità dedicate come ad esempio il riconoscimento della scrittura a mano libera e il supporto per qualsiasi tipo di stylus che abbia una punta di oltre 1mm.
Il nuovo Sony Xperia Z Ultra arriverà nel mercato europeo (compreso quello Italiano) a partire dal terzo trimestre 2013 ad un prezzo ancora da stabilire.

via

  • Diego
    • lo anche indicato nell’articolo
      grazie comunque x la segnalazione

  • Millalino

    Ottimo programma, completo. Peccato non poter vedere il tipo di ram installata (come cpu-Z).
    Grazie per la segnalazione Roberto

    • I will try to add an option in next version

      • Thanks 🙂

      • Millalino

        great news, thanks and congratulations …

  • rolly

    Nulla da dare sulla mia 10.04 LTS:

    ~$ sudo apt-get install i-nex
    Alcuni pacchetti non possono essere installati. Questo può voler dire
    che è stata richiesta una situazione impossibile oppure, se si sta
    usando una distribuzione in sviluppo, che alcuni pacchetti richiesti
    non sono ancora stati creati o sono stati rimossi da Incoming.
    Le seguenti informazioni possono aiutare a risolvere la situazione:
    I seguenti pacchetti hanno dipendenze non soddisfatte:
      i-nex: Dipende: coreutils (>= 8.5) ma 7.4-2ubuntu3 sta per essere installato
             Dipende: gnome-screenshot ma non è installabile
             Dipende: x11-xserver-utils (>= 7.6) ma 7.5+1ubuntu2.1 sta per essere installato
    E: Pacchetto danneggiato

  • Jagemal

    lo uso già da tempo ma adesso sto avendo un problema: da qualche giorno i pacchetti che servono di Gambas3 sono passati alla revisione 3.1.0 mentre i-nex richiede revisioni inferiori alla 3.0.9 … il risultato è che non riesco ad installarlo più

    c’è la possibilità di ablitare un repositoy di Gambas3 per le vecchie versioni in attesa che i-nex si aggiorni?

    • Jagemal

      mi rispondo perché per ora sono costretto a desistere, tanto fortunatamente non è un software fondamentale ..
      da repository sembra disponibile la versione 0.4.3, mentre direttamente su lunchpad è disponibile una versione 0.4.8 rilasciata pochi giorni fa, il problema è che neanche questa supporta Gambas 3.1.0 … ho provato a scaricare direttamente il .deb, a installare manualmente i pacchetti che le servono, ma quando vado a dare il .deb in pasto a gdebi non me lo fa installare e dpkg risponde che servono le gambas <3.0.9

      • Jagemal

         ok, quelli di i-nex hanno risolto con la revisione 0.4.8.1, solo che non è installabile da repository si deve scaricare il .deb da lunchpad

No more articles