Da pochi giorni è disponibile la nuova versione stabile di Linux Mint 15 distribuzione basata su Ubuntu 13.04 Raring disponibili in 2 varianti una con Cinnamon e l’altra con Mate DE. Particolarità di Linux Mint 15 è quella di disporre di diversi tool dedicati dal software center al gestore degli aggiornamenti ecc applicazioni non troppo amate dagli utenti. Ad offrire una valida alternativa a Linux Mint 15 ci pensa Snowlinux 4 “Frosty.
Snowlinux 4 "Frosty"
Snowlinux è una derivata di Ubuntu e Debian la quale punta d’offrire un completo sistema operativo disponibile in vari ambienti desktop e sopratutto con alcune personalizzazioni dedicate. A sei mesi dal rilascio della precedente versione 4 “Glacier” basata su Debian 7.0 “Wheezy” arriva la nuova variante “Frosty” basata sul nuovo Ubuntu 13.04 Raring. Snowlinux 4 “Frosty” viene rilasciato in 2 varianti una con Cinnamon e l’altra con Mate DE proprio come Linux Mint 15 Olivia. Tra le novità di Snowlinux 4 “Frosty” troviamo Cinnamon aggiornato alla versione 1.8.x con file manager Nemo 1.8, Cinnamon-Control-Center e Cinnamon-Screensaver l’altra variante dispone di Mate De aggiornato alla versione 1.6 con file manager Caja 1.6 tutte e 2 si basano sul nuovo Kernel 3.8.x e dispongono di browser Firefox 21.0.0 e Thunderbird 17.0.5 oltre ad altre applicazioni preinstallate compreso la suite per l’ufficio LibreOffice 4.x.

Snowlinux 4 “Frosty” aggiunge un nuovo tema dedicato completamente rivisitato e nuovi sfondo Snowlinux Full HD. Con Snowlinux 4 “Frosty” potremo avere quindi valida alternativa a Linux Mint 15 Olivia la quale però dispone di Ubuntu Software Center, Ubuntu One ecc. In questa pagina troverete le note di rilascio del nuovo Snowlinux 4 “Frosty”.

Home e Download Snowlinux

  • Tomateschie

    La valida alternativa alla valida alternativa alla valida alternativa alla valida alternativa di Microsoft Windows.

    • Proxima8

      Ubuntu Ubuntu Ubuntu :-)))

      • Tomateschie

        Snowlinux, Linux Mint, Ubuntu, Debian 😉

  • muchoman

    troppe troppe distro…va bene la scelta, ma io credo che si sta esagerando….non ci si capisce più nulla…la classifica di distrowatch è lunga chilometri

    • Alessandro Giannini

      Questo è quello che succede quando crei un ambiente grafico che divide la comunità degli utenti, invece di unirla: incoraggi la proliferazione selvaggia delle alternative. Alla lunga, forse assisteremo comunque a una “selezione naturale” delle distro, ma, nel frattempo, temo che la comunità Linux ne uscirà indebolita più di quanto non sia già…

    • Dea1993

      finalmente qualcun altro che lo dice.
      per carità è vero il bello di linux è la liberta.
      ma adesso non è che tutti quelli che si creano una derivata di ubuntu possono iniziare a pubblicarla.
      è diventato un gran casino ci sono 4 distro madri principali: archlinux, debian, gentoo, slackware.
      e di queste ci sono 1000 mila derivate.
      a cosa servono? quando hai 2-3 derivate delle distro madri che facilitano l’installazione e l’uso bastano, nessuno sente la mancanza di un’altra derivata di ubuntu.

  • ArchiUnix

    Debian… forever!! 😉

  • Drumsal

    Effettivamente non ne capisco le particolarità, sembra sempre la solita minestra!
    Se qualcuno la conosce, mi può dare qualche dettaglio in più? Tnx

No more articles