Gli sviluppatori Fedora hanno da poco rilasciato la Release Candidate di Fedora 19 confermando che manca ormai poco all’attesissimo rilascio della versione stabile.

Fedora 19 RC
Gli sviluppatori Fedora hanno quasi terminato lo sviluppo della nuova Fedora 19 “Schrödinger’s Cat” distribuzione che dovrebbe approdare nella versione stabile il due luglio 2013. La Release Candidate di Fedora 19 ha confermato la stabilità della distribuzione la quale include diverse migliorie e aggiornamenti tra questi il nuovo Gnome 3.8.x e KDE 4.10.x per le Spin invece troviamo l’ambiente desktop XFCE 4.10 oltre a LibreOffice 4.0.x, GCC 4.8, The GNU C Library 2.17, Openstack Grizzly e Haskell Platform 2013.2. Il kernel Linux aggiornato alla versione stabile 3.9.x migliora il supporto per nuove periferiche e aggiunge diverse ottimizzazioni riguardanti le schede grafiche Intel, AMD e Nvidia e migliorie varie riguardanti i filesystem EXT4, Btrfs e soprattutto il supporto ALSA. Fedora 19 Schrödinger’s Cat porta con se diverse migliorie riguardanti l’installer Anaconda più completo e funzionale inoltre troviamo il nuovo supporto per la stampa 3D e il passaggio da MySQL a MariaDB oltre a Node.js disponibile nei repository ufficiali.

Per maggiori informazioni sulla Release Candidate di Fedora 19 in questa pagina troverete l’annuncio ufficiale del rilascio, in questa pagina troverete le immagini ISO della versione RC. E’ possibile installare la RC, al momento del rilascio della versione stabile di Fedora 19 basta aggiornare dal gestore degli aggiornamenti per ricevere la versione stabile.

Home Fedora

  • Marco Baroncini

    La gente deve imparare che Android non è Windows e che i servizi, i processi, la RAM e le componenti di sistema sono gestite in maniera diversa.  Non servono task killer, non servono antivirus infestati e non servono trucchi di magia per rendere il sistema più reattivo. 

    • E’ tutto vero ma in un sistema con solo 100mega di ram anche i 5mega di facebook sono necessari se serve fare una chiamata al volo od usare la calcolatrice. Comunque basta usare un gestore con il quale si killano le app che non si ritiene necessario lasciare in background ed evitare le app che consumano troppa ram in background

  • Pagliaccio

    io ho processi che si attivano da soli. uso il task kille più per uccidere possibili “spiwere” delle solite app come facebook o wordpress che non capisco perchè si attivino senza che io le apri.e cmq con 100mb di ram libera il telefono è + libero che con 50mb + 50mb di processi zombie.

    • Marco Baroncini

      No, non è così. Quelli che tu chiami “processi zombie” non vanno affatto a rallentare il telefono: può essere una percezione (magari vedi la home più fluida), ma appena apri un’app qualsiasi ti rendi conto che la RAM teoricamente guadagnata non c’è. Non sono spyware o altro, sono servizi: sincronizzazione di contatti, notifiche et simila. E’ un po’ come per le app preinstallate: in realtà, eliminandole, non si ottiene assolutamente spazio ma, anzi, si rischiano instabilità e danni. Purtroppo queste cose non le spiega nessuno e si è (giustamente!) portati a credere che il tutto funzioni come su un PC.

No more articles