Notepad++ è uno dei più conosciuti ed utilizzati editor di testo open source per Microsoft Windows. Utilizzato sopratutto da sviluppatori e professionisti Notepad++ si basa su Scintilla e viene scritto in C++ utilizzando esclusivamente API Win32 che lo rendono impossibile da compilare anche in sistemi Linux.
Notepadqq su KDE
Visto che non è possibile portare Notepad++ in Linux alcuni sviluppatori hanno deciso di avviare un nuovo progetto Notepadqq un clone del famoso editor di testo per Windows. Il progetto si basa sul codice sorgente di Notepad++ dal quale (grazie anche a qscintilla) hanno rimosso le varie dipendenze con le API di Microsoft riadattando il tutto per Linux con un’interfaccia grafica scritta in QT. Notepadqq è un’editor di testo open source che offre le stesse funzionalità di Notepad++ compreso il supporto per più diffusi linguaggi di programmazione e di marcatura. Tra le tantissime funzionalità presenti in Notepadqq troviamo il supporto per l’auto-completamento, la possibilità di effettuare ricerca mirate o sostituire parti di testo attraverso espressioni regolari, la scrittura a schermo diviso, il code folding, i segnalibri, la possibilità d’evidenziare le parentesi e l’indentazione.

Inoltre Notepadqq supporta anche l’integrazione di nuove macro e plugin oltre a supportare nuove plugin di terze parti. L’interfaccia grafica, menu e funzionalità ricalcano fedelmente Notepad++ cosi che l’utente non potrà avere difficoltà ad utilizzare il “clone” in Linux.
Notepadqq è disponibile per Arch Linux attraverso AUR (immagini articolo) per Ubuntu e derivate è possibile scaricare il pacchetto deb 32-bit / 64-bit e una volta scaricato basta dare un doppio click su di esso e confermare l’installazione. Ringrazio il nostro amico lettore Domenico P. per la segnalazione.

Home Notepadqq
Home Notepad++

No more articles