AMD ha annunciato che integrerà nel nuovo Kernel 3.11 ben 165 che andranno a migliorare il supporto hardware per CPU e schede grafiche in Linux.

Negli ultimi mesi AMD ha abbandonato il feeling con Microsoft puntando maggiormente al supporto per device mobili e Linux. Le nuove console di Sony e Microsoft avranno CPU AMD inoltre l’azienda di Sunnyvale sta progettando nuove CPU pronte per approdare in nuovi smartphone e tablet oltre a puntare anche in Linux offrendo un maggior supporto sia per le nuove CPU che per le schede grafiche.
Il team di sviluppatori AMD già da alcuni mesi ha introdotto diverse ottimizzazioni riguardanti sia il supporto hardware per CPU APU che nuovi driver proprietari che vanno a migliorare le performance e stabilità in Linux. Grazie anche alla collaborazione con Valve, AMD ha introdotto molto nuovi codice nel Kenrnel Linux già dalla versione 3.9 e 3.10 ed inoltre ha annunciato che nel nuovo Kernel 3.11 introdurrà 165 nuovissime patch che andranno a migliorare notevolmente il supporto in Linux. Le nuove partch che verranno introdotte nel Kernel 3.11 migliorano il supporto per le nuove CPU includendo il Dynamic Power (DPM) per GPU R600 e il supporto per ASPM (Active State Power Management), tante migliorie riguardano i driver open source e proprietari che vanno migliorare sia l’accelerazione OpenGL e 3D e soprattutto il risparmio energetico.

Kernel 3.11 sarà quindi la svolta per AMD in Linux fornendo quindi un supporto per Linux alla pari (se non migliore) di Nvidia e Intel. Da notare inoltre che il Kernel 3.11 sarà molto probabilmente di default in Ubuntu 13.10 Saucy e Fedora 20 quindi potranno già beneficiarne moltissimi utenti già dal prossimo ottobre.
Complimenti ad AMD e per l’impegno nel supporto in Linux, colgo l’occasione per ringraziare il lettore Leonardo (kinetocore86) per la segnalazione.

via

No more articles