OpenShift è una piattaforma di sviluppo creata da Red Hat dedicata principalmente per la creazione di nuovo progetti web da integrare in server oltre a disporre di diversi strumenti per facilitarne sia lo sviluppo che la condivisione del progetto.

WordPress su OpenShift di Red Hat
Con un’account gratuito di OpenShift potremo creare fino a 3 applicazioni su uno spazio web di 1 Gb per ogni progetto. Dopo aver visto come installare il feed reader Tiny Tiny RSS e il sistema cloud OwnCloud oggi vedremo come installare facilmente WordPress su OpenShift di Red Hat. Per chi non lo sapesse WordPress è piattaforma di “personal publishing” e content management system (CMS) open source sviluppata in PHP e basata su un database MySQL. WordPress è una piattaforma tra le più conosciute ed utilizzate per creare e gestire siti, blog, ecc che possiamo anche installare in locale su Ubuntu oppure possiamo integrarla in un web hosting. Installare WordPress su OpenShift può essere utile per creare un piccolo blog o sito web in maniera gratuita oppure possiamo utilizzarlo per testare nuovi plugin, temi ecc da poi utilizzare nel nostro blog o per altri vari motivi. Attraverso QuickStarts sarà un gioco da ragazzi installare WordPress su OpenShift dato che non richiede alcuna impostazione o configurazione varia basta un semplice click ed ecco installato il CMS open source nella piattaforma di Red Hat.

La prima cosa da fare è quindi creare un’account di OpenShift per farlo basta collegarci in questa pagina. Una volta creato un’account di OpenShift basta collegarci al QuickStarts WordPress e cliccare su “Deploy Now” ci verrà chiesto d’inserire sia il nome dell’applicazione seguito dall’username identificativo del nostro account una volta inseriti avremo il link per accedere al nostro WordPress. Al primo avvio avremo un wizard  (come da immagine in alto) nel quale dovremo inserire i dati d’accesso e altre informazioni sul blog / sito da creare.

Home WordPress 3.x Openshift Quickstart
Home OpenShift

No more articles