Oltre a Canonical con il suo Ubuntu Touch anche il team KDE ha iniziato negli anni scorsi a lavorare su un nuovo sistema operativo mobile in grado di portare le qualità sopratutto su tablet grazie al progetto Plasma Active. Lo sviluppo di Plasma Active ha portato diverse novità in questi mesi e si prepara ad approdare di default nel nuovo Tablet Vivaldi.
Tablet Vivaldi
Con un recente post sul proprio blog Aaron Seigo sviluppatore KDE ha annunciato che manca davvero poco al rilascio del nuovo Tablet Vivaldi il primo dispositivo ad avere preinstallato il nuovo Plasma Active. Il nuovo tablet Vivaldi però rischia di essere già in dispositivo datato prima ancora d’esser rilasciato. Stando all’hardware riportato nei recenti post il nuovo Tabet Vivaldi verrà rilasciato con processore Allwinner A10 monocore da 1.5 Ghz Cortex A8 e una scheda grafica Mali 400 con 1 Gb di memoria Ram. Lo schermo multi-touch da 7 pollici avrà una risoluzione da 800×480 pollici e 4 Gb di memoria interna espandibile tramite microSD, dispone di Wireless. una microUSB e Gsensor.

Se fosse questo l’hardware con il quale verrà rilasciato il nuovo Vivaldi si rischia di avere un dispositivo ormai datato dato attualmente troviamo tablet con processore quad core a prezzi davvero molto allettanti. E’ anche vero che il sistema operativo è stato ottimizzato per questo hardware e quindi dovrebbe essere stabile e performante  ma avere un sistema con almeno un dual core a mio avviso sarebbe molto meglio. Il ritardo nello sviluppo del Tablet Vivaldi rischia d’avvero di portare un dispositivo che difficilmente potrà competere con device Android con hardware molto più performante. Ricordo che non c’è nulla di ufficiale in tutto questo sono solo ipotesi sui dati fin’ora rilasciati in questi mesi proprio da Seigo. Ricordo che è possibile testare Plasma Active anche su pc grazie alla versione dedicata di Kubuntu 13.04 Raring (funziona anche da live).
No more articles