Dal Comune di Genova arriva l’annuncio del progressivo passaggio verso il software libero. A breve verrà installato Linux e software liberi sui personal computer di scuole e uffici amministrativi e tecnici.

Da Genova arriva la notizia della delibera comunale nella quale il sindaco di Genova Marco Doria in collaborazione con l’assessore al Personale Isabella Lanzone, hanno confermato l’inizio del processo che porterà l’utilizzo di Linux in scuole ed enti pubblici.
Il motivo principale della scelta del passaggio vero il software libero indicato nella delibera è “Il Software Libero è gratuito e il codice sorgente è accessibile e modificabile da tutti, per cui è un modo per garantire l’emancipazione dai grandi monopoli e limitare i costi, si tratta di un software versatile sia per le esigenze del Comune che della cittadinanza“.
Assieme all’annuncio ufficiale del passaggio il comune di Genova ha indicato che già da alcuni anni viene utilizzato software libero principalmente per la posta elettronica, l’anagrafe dei residenti e il sito istituzionale invece vengono utilizzate software proprietari per la videoscrittura, elaborazioni di immagini e video.

La delibera però tende a precisare che per il momento non tutti i pc subiranno il passaggio a Linux, per ora approderà nelle Informagiovani e nelle scuole su computer datati e negli uffici amministrativi e tecnici, in modo tale da rivitalizzarli con sistemi più leggeri.
Speriamo quindi che il successo dell’iniziativa porti Linux in altri comuni liguri e del resto dell’Italia.

Per maggiori informazioni su passaggio al “free software” da parte del comune di Genova basta consultare questo articolo.

No more articles