In concomitanza con il rilascio del nuovo Vine approda su Android il quarto capitolo della saga di Final Fantasy gioco che si candida come anche dei più costosi per dispositivi mobili.
 Final Fantasy IV per Android
Final Fantasy è una popolare saga di videogiochi di ruolo sviluppata dalla Square una tra le importanti case di produzione di videogiochi giapponesi. Final Fantasy IV per Android ripropone il classico gioco pubblicato nel lontano 1991 introducendo però alcune migliorie sia da parte della grafica che nella giocabilità con alcune varianti per una maggiore esperienza utente con schermi touch. Tra le novità di Final Fantasy IV troviamo il sistema di attivazione del turno di battaglia (ATB) e il sistema degli Augment attraverso il quale è possibile acquisire le abilità di altri personaggi, in modo tale da offrire al giocatore maggiori potenzialità nei combattimenti.

In Final Fantasy IV per Android troviamo il doppiaggio rivisitato delle scene più significative inoltre gli eventi chiave si svolgono attraverso dialoghi parlati. Altra novità approdata in Final Fantasy IV la nuova funzione di mappatura che aggiunge un elemento d’incognita all’azione inoltre i personaggi attraversano diverse fasi emotive. Arriva la nuova funzione Jukebox con la quale i giocatori possono ascoltare la musica del gioco in qualsiasi momento. Tante novità quindi per questo famoso titolo il quale viene venduto su Google Play Store a Eur. 14,49 prezzo che lo candida tra i giochi “più cari” per Android.

Final Fantasy IV per Android su Google Play Store

  • pietro

    ma vaff…

    • Un pò tantino in effetti, chissà come mai.
      Posso capire la lavorazione per il riadattamento per Android e per la tecnologia touch…. ma non ha senso tale prezzo.

    • Matteo

      Se lo tengono..

  • maniuz

    e che problema c’è? basta usare l’emulatore e ripescare la vecchia rom per snes 😉

    • jans

      Sì, peccato che è illegale…

      • guido

        è illegale se non possiedi il gioco originale su cartuccia

        • jans

          Ovvio.

          Ma quindi il problema c’è. Non basta usare l’emulatore. Bisogna prima possedere la cartuccia originale. Il che è un po’ diverso.

          • maniuz

            in termini legali è come dice guido 🙂 ma moralmente non rechi danno a nessuno visto che in un certo senso possono essere considerati quasi degli abandoware. Con ciò non voglio promuovere comportamenti illegali, ma in fondo se uno vuole giocarsi un vecchio titolo per console ormai fuori commercio e quasi introvabili, mi sembra l’unica alternativa

  • Cardanico69

    Mi sembra un prezzo accettabile considerando i contenuti: un gioco come questo impegna una moltitudine di persone, non uno sviluppatore solitario. Vorrei vedere le stesse lamentele per il prezzo improponibile di certi capi di moda o per alcune consumazioni in bar e ristoranti…

  • Dea1993

    gli utenti mobile sono abituati ai prezzi bassissimi che si aggirano sotto 1 euro o massimo 3 euro.

    però quelli sono giochi di sviluppatori indipendenti che spesso ti prendono per un periodo di tempo poi non ti divertono più.

    adesso capisco che questo non è un lavoro fatto da 0 ma comunque è un lavoro fatto da una grande software house e quindi li i soldi che girano sono molti di più rispetto a quelli degli sviluppatori indipendenti che praticamente non hanno spese.

    alla fine 15euro per un gioco così non è tanto visto anche quanto costava ad esempio final fantasy 3 per nintendo DS.

    è solo che gli utenti mobile non sono abituati a spendere queste cifre, ma non è che possono pretendere tutti i giochi a 70 centesimi

  • Jacopo Ben Quatrini

    si vabbè ma vogliamo paragonare i prezzi di giochini come angry birds e cut the rope con final fantasy ? come prezzo secondo me è giusto.

No more articles