Google Chrome sia nella versione desktop che mobile permette di sincronizzare password, segnalibri ecc il tutto anche fra pc con diverso sistema operativo. Può accadere però che la sincronizzazione non vadi a buon fine facendoci sparire le favicon, ecco come risolvere questo problema.

Google Chrome / Chromium è un browser che in questi anni ha saputo integrare moltissime funzionalità e migliore per renderlo sempre più sicuro, completo e funzionale. Tra le funzionalità molto apprezzate dagli utenti troviamo la sincronizzazione dei segnalibri, password, estensioni ecc tra più pc compreso anche i dispositivi mobili. La sincronizzazione si basa su ogni account Google e possiamo anche personalizzare il tutto direttamente dalle impostazioni del browser. Può capitare che la sincronizzazione non vada a buon termine facendoci sparire tutte le favicon. Terminata la sincronizzazione troveremo i segnalibri con un’icona bianca al posto dell’immagine dedicata (esempio in lffl trovate la lettera lf in rosso). Per risolvere questo problema dovremo semplicemente rimuovere il file favicon all’interno della cartella dedicata ai nostri dati di Chrome o Chromium.

Per Linux basta semplicemente chiudere Chrome o Chromium. avviare il file manager e cliccare su Ctrl+H per visualizzare le cartelle e file nascosti (se abbiamo Dolphin in KDE dovremo cliccare su F8). A questo punto dalla nostra home andiamo nella cartella .config e poi nella cartella chrome oppure chromium e successivamente nella cartella default.

Favicon in Ubuntu Linux

Nella cartella default dovremo eliminare il file favicon (attenzione a non confonderci con favicon.journal) e riavviare il browser. Al riavvio la sincronizzazione ripristinerà correttamente le favicon nei nostri segnalibri.
Per Microsoft Windows dovremo rimuovere il fila favicon presene in C: Users vostro_nome_utente AppData Local Google Chrome User Data Default mentre per MAC OS X dovremo andare in /Users/ vostro_nome_utente/ Library/ Application Support/ Google/ Chrome/ Default.
Se avere lo stesso problema con Mozilla Firefox basta consultare questa nostra precedente guida.
No more articles