Whatsapp è un’applicazione per dispositivi mobili tra le più conosciute ed utilizzate dagli utenti di tutto il mondo. Particolarità di Whatsapp è di poter chattare tra più utenti anche con sistema operativo mobile diverso gratuitamente oppure pagando meno di un’euro per un’abbonamento annuale. Dal successo di Whatsapp stanno approdando diverse applicazioni dedicate compresa la nuova Whosthere.
Whosthere su Ubuntu 13.04
Di recente abbiamo segnalato il progetto Whatsapp Desktop Client sofrware open con il quale è possibile utilizzare la versione mobile di WhatsApp su  un normarle pc (anche se attualmente funziona non tanto bene e solo su Microsoft Windows). Aspettando che il WhatsApp rilasci la versione ufficiale per Ubuntu Touch il nuovo sistema operativo mobile di Canonical alcuni sviluppatori hanno da poco annunciato il nuovo progetto Whosthere. Whosthere è un progetto open source che punta di portare WhatsApp su Ubuntu e Ubuntu Touch offrendo quindi agli utenti di poter chattare sia da pc oppure da smartphone o tablet con Ubuntu Touch con i propri amici utilizzando il servizio WhatsApp. Basato su Telepathy, Whosthere permette all’utente d’integrare o sincronizzare i contatti di WhatsApp sul proprio pc o dispositivo mobile ed utilizzare il servizio come l’applicazione ufficiale offrendo anche la possibilità d’inviare immagini ecc ed operare sullo stato, profilo ecc.

Attualmente il progetto è solo agli inizi e ancora molto instabile inoltre è possibile utilizzare Whosthere solo se abbiamo già attivato WhatsApp sul nostro dispositivo, al primo avvio dell’applicazione dovremo inserire il numero di cellulare associato ad Whosthere e cliccare su “Request Code” per farci inviare un sms con il codice d’autentificazione per accedere al servizio da Ubuntu. Una volta inserito il codice dovremo cliccare su Request Password per richiedere la password per accedere al servizio una volta inserita la password potremo finalmente utilizzare l’applicazione. Durante i miei test non sono riuscito a farmi inviare il codice d’attivazione causa problemi con il server WhatsApp a causa di un bug che molto probabilmente verrà corretto nei prossimi aggiornamento dell’applicazione.
In data odierna Whosthere è disponibile attualmente solo per Ubuntu 12.10 attraverso i PPA Dedicati, ho provato ad installare l’app su Ubuntu 13.04 (immagine in alto) non funziona quindi è consigliabile aspettare che venga aggiornata e supportata correttamente dall’ultima versione stabile di Ubuntu.

Per installare Whosthere su Ubuntu 12.10 basta digitare:

sudo apt-add-repository ppa:m-gehre:ppa
sudo add-apt-repository ppa:canonical-qt5-edgers/qt5-proper
sudo add-apt-repository ppa:ubuntu-sdk-team/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install whosthere telepathy-whosthere

una volta installata l’applicazione clicchiamo su Alt+F2 e digitiamo:

/usr/lib/telepathy/telepathy-whosthere
ed infine avviamo Whosthere dal Dash.
Inoltre sto lavorando anche sul progetto open source whatsapp-purple che permette d’integrare WhatsApp in Pidgin anche se fin’ora non sono riuscito a farla andare.

Home Whosthere
Whosthere su Launchpad

No more articles