VirtualControlPanel su Ubuntu 13.04 Raring
Di recente abbiamo presentato un’interessante applicazione denominata Droid@Screen con la quale è possibile avere nel nostro desktop lo schermo del nostro dispositivo Android e cattura screenshot oppure effettuare registrazioni video utile come segnalato da alcuni lettore per presentare ad esempio nuove applicazioni ecc. Oggi vi presentiamo un’altra applicazione davvero molto utile la quale ci permetterà di far diventare il nostro smarthphone e tablet il un touchpad virtuale in modo tale da poter operare in esso a distanza via Wireless o Bluetooth.
VirtualControl è in progetto italiano, sviluppato dal team romano dell’Università della Sapienza, che offre un’applicazione per device Android con la quale è possibile operare a distanza nel nostro pc come se avessimo un touchpad e tastiera collegata. Semplice e sopratutto completamente gratuita VirtualControl può essere utile ad esempio in pc dove non funziona correttamente il mouse o una tastiera e dobbiamo operare urgentemente in esso oppure per operare in presentazioni e molto altro ancora. Tra le principali caratteristiche di VirtualControl troviamo il supporto per Linux che Microsoft Windows ogni pressione effettuata sul touchpad virtuale viene accompagnata da una vibrazione per facilitare l’inserimento dei comandi. Attraverso un pulsante dedicato è possibile accedere alla tastiera inoltre VirtualControl supporta tutti i 94 caratteri ASCII stampabili e i tasti SPAZIO, INVIO e CANCELLA.

VirtualControl su Android

Utilizzare VirtualControl su Microsoft Windows e Linux è molto semplice basta installare l’applicazione da Google Play (accedendo anche dal link posto sotto) una volta installata e avviata potremo collegarci al pc via Wireless o Bluetooth scegliendo il primo basta cliccare su Scan per effettuare la scansione della nostra rete e scegliere un’indirizzo IP indicato. Una volta scelto l’indirizzo IP vi verrà chiesto d’inserire il sistema operativo con il quale utilizzare l’applicazione successivamente ci apparirà un link da inserire nel nostro browser per scaricare il software denominato VirtualControlPanel. Il software VirtualControlPanel per PC non richiede nessuna installazione basta scaricarlo e dare un doppio click sul file VirtualControlPanel presente all’interno del file. Si aprirà una finestra che ci segnalerà un’indirizzo ip da scegliere una volta scelto dall’applicazione VirtualControl per Android potremo operare sul nostro sistema operativo a distanza.

Home VirtualControl

  • Carloluciani96

    comunque x avere gnome 3 su ubuntu basta fare da terminale
    sudo apt-get install gnome shell
    e al riavvio del computer scegliere gnome

    • Salvatore Colombo

      verissimo… ma comunque avrai anche unity installato. E’ relativamente facile rimuovere unity ma l’operazione di rimozione a me ha creato qualche fastidio. E’ interessante avere una distribuzione basata su Ubuntu che offra solo gnome-shell, che personalmente trovo superiore ad unity 😉

      • +1 idem per me. Ho tolto unity e qualche problema l’ho avuto pure io e si è persa la stabilità. Sarebbe bello avere un’installazione partendo da zero e installando solo gnome-shell.

        • questa qua è solo gnome shell installata da 0

          • Lo so, ma purtroppo:  You will not be able to upgrade to a newer version of Ubuntu
            when using this remix. You will have to do a full install once the next
            Ubuntu release is available. This is due to the Remix being an
            unofficial release.

          • non te la fa installare per il problema della scheda grafica?

          • no, dice proprio che gli avanzamentii di versione non sono possibili.. Dunque quando uscira’ la nuova ubuntu 12.04, l’unico modo per aggiornare questa Gnome-Shell remix sara’ una NUOVA installazione da zero..

          • Esatto e poi per ammissione di coloro che hanno fatto questa versione, di problemi ce ne sono … http://ubuntu-gs-remix.sourceforge.net/p/release-notes/
            Mi pare però di capire che se vorrò avere ubuntu stabile, o mi tengo unity o sarò sempre a rischio con gnome-shell.. o sbaglio?

          • se è questo il problema
            aggiornare lo sconsiglio a tutti è maglio installare da 0 ad ogni versione

      • Battibecco2011

        ragazzi, se volete SOLO gnome-shell, stabile, distro pulita e brillante…è ora di cambiare aria e respirare un po’ di Fedora.. 😀 😀

        sono un amante di ubuntu, tuttavia ho traslocato su fedora senza pentirmene…
        quando si sente parlare di fedora si può cadere nell’errore di pensare che non sia user-frindly come ubuntu e derivate debian.. forse una volta .. con le ultime distro non più! 

        se non ve la sentite ancora, una prova con la versione live non fa male a nessuno! 😉

        poi per eventuali FAQ c’è sempre il grandioso Roberto che rilascia le guide post-installazione, a misura di utente medio (come me e penso come tantissime altre persone)!!

        🙂

        • Axias41

          Però anche Fedora ha i suoi problemi. Ho un note con dual gpu intel/ati, con Fedora 14  nessun problema, me le riconosce e posso attivare quella che mi serve, con la 15 e la beta della 16 non c’è verso, la Shell parte solo in modalità fallback. Invece con Ubuntu 11.10 nessun problema, hardware riconosciuto e Unity che parte, anche se ora che sto su KDE mi interessa più il lato HW che di Unity 🙂

        • quoto 🙂

      • sopratutto non portando niente di unity e con gdm al posto dell’instabile (ma bello) lightdm
        vedrai che la distro va che è una meraviglia

    • Si, ma nel post viene detto che è possibile installare gnome-shell. Qui si parla di una distro (mi risulta difficile definirla tale) senza Unity e con solo gnome-shell come desktop manager.

    • c’è anche scritto sull’articolo difatti ma rimane sempre unity con le sue overlay memenu e cavolate varie
      prova ubuntu scritto da 0 con solo gnome shell senza alcuna personalizzazione targata canonical e vedrai che sarà più veloce e reattiva
      prova se non ci credi

  • Torno a dire che trovo Gnome-shell più pesante di Unity. E comunque – cito – ” grazie alle molte estensioni permette una certa personalizzazione”. Molte? Personalizzazione? Suvvia se c’è una shell poco configurabile – al momento spero – è proprio gnome-shell.

    • preferisco che non abbia le finestre traballanti o il cubo o altre fesserie mangia ram ma che sia stabile

      prova a notare il consumo di risorse di gnome shell e di unity ma non farlo con ubuntu dal login fallo con questa dell’articolo e ubuntu normale dato che il shell che c’è assieme a unity è un disastro
      vedrai che la differenza che c’è

  • vitto

    Scusate ma le finestre tremolanti e qualche altro piccolo effetto su gnome shell non si può avere?

    • no non è possibile averle dato che non supporta compiz
      alla fine gnome ha pensato di avere pochi effetti ma avere una distro stabile e che richieda poche risorse

  • Giulio

    Usate Xfce, Xubuntu e’ il top

  • Ale91g

    Ciao! La versione del GDM è la 3.2 o quella vecchia già disponibile nei repo di Ubuntu?

    • quella di default di ubuntu
      ma guarda che la nuova gdm ha solo di diverso che si vedono le immagini dell’utente poi è uguale all’altra

      • Ale91g

        no, il nuovo GDM fa parte di Gnome-shell, infatti come esso utilizza CSS.

        Peccato comunque, aspetto OpenSUSE o Fedora 16

  • Daliatrolli

    io sto “migrando” a kde,e lo trovo molto più bello di gnome ora che lo uso,e solo all’ inizio che lascia un pochino diciamo disorientati,ma dopo poco e tutto più facile

  • Giulio

    questo e’ il sito dell’autore

    http://ubuntu-gs-remix.sourceforge.net/p/home/

  • mah, quasi quasi una possibilita’ gliela do’.. sono ancora a caccia della distro su misura del mio netbook. Ubuntu (e unity) a me piacciono parecchio. Ma effettivamente su un hardware non da urlo sono lentine..

    • c’è xubuntu o lubuntu
      oppure installa arch io ho un lettore che usa gnome shell con 256mb di ram
      logicamente deve usare un browser leggero come midori ma per il resto va da dio

      • si, sto appunto scaricando xubuntu.. voglio vedere se xfce ha fatto passi avanti.
        ma, a parte questo..
        ma davvero vi piace gnome shell??

        L’avevo provato agli albori, su una suse, e mi sembrava promettente.. Ma mi sembra che continui a promettere, senza mantenere!! A livello di usabilità generale, Unity è avanti, ma di parecchio.. esempi:

        -il desktop VUOTO è assolutamente inutile. Uno spreco di spazio. Punto. Si, si puo’ cambiare, ma devo farlo io.
        -rivoglio massimizza e minimizza. Li ho gia’ rimessi, ma minimizzare una finestra, per spedirla nella dash ( o come si chiama) è anche questo inutile. Tanto valeva il buon Super+W di compiz. Tra l’altro, ma qui andiamo sulle preferenze, a destra ormai non li trovo piu’.
        -la dash è usabile SOLO col mouse, o scrivendo il nome dell’applicazione che si cerca. Mi aspettavo una qualche scorciatoia rapida, o un TAB per muoversi tra applicazioni-finestre, o in ogni caso una qualche possibilita’ di utilizzo da tastiera, e invece niente. A questo punto diventa inutile anche la barra dei preferiti a lato, se l’unico modo per accedere velocemente alle applicazioni salvate è andarci col mouse. Non era meglio una dock, allora? Ottimo invece, se uno il mouse lo usa e non preferisce le combinazioni di tasti come me, che basti “buttare” il cursore in altro a sx per aprirla, cosa che su Unity, da quando hanno spostato l’icona principale sulla dock (bella cazzata), non è piu’ vera.
        -sempre nella dash, se scrivo, ad esempio, “Calc”, dopo averci messo una vita a ricercare mi ritrovo selezionata la calcolatrice. Invio e parte. Fin qui tutto ok. Ma se io volevo il foglio elettronico, che si trova A DESTRA della calcolatrice, selezionata, devo andare con la freccia non a destra, ma IN BASSO! Assolutamente senza senso.
        -Ancora, nella dash nessuna ricerca nei file di default. Bisogna installare zeitgeist a parte.
        -l’idea di Unity di integrare titolo e menu delle finestre nella barra superiore è a mio avviso geniale, specie su schermi piccoli. Qui la barra superiore è spazio sprecato. Che senso ha scrivere a fianco di “Attivita’” (orribile, non era meglio un logo?) il titolo della SOLA finestra attiva, per poi lasciare un altra barra sulla STESSA finestra attiva con scritta la stessa cosa? Quello, piu’ la barra dei menu, fanno un sacco di spazio che su Unity è utilizzabile, qui no.
        -Zero personalizzazione di default.
        -Molto bella l’area di notifica, e funzionale anche, se funzionasse. Ma per lo piu’ fa come gli pare. Se metto una chiavetta, parte nautilus in automatico PIU’ la notifica che c’e’ una chiavetta, mezzo schermo occupato, a chiedermi se la voglio aprire o espellere. Ma GIA’ la ha aperta! E non se ne va!! A meno che non espello la chiavetta o apro DI NUOVO nautilus.

        Ottima invece (e finalmente, direi) la possibilita’ di collegare un account google.

        Insomma, per me dal lato dell’interfaccia utente non ci siamo proprio. Unity lo usa mia madre, 65 anni e zero adattabilità ad un apparecchio che non sia un ferro da stiro o al massimo un microonde. Con Shell sto soffrendo io, che un filino piu’ abituato di lei ci sono.

        Fuga, repentina, in attesa di tempi migliori.

  • Giulio

    Installata e rimossa, per prima cosa  e’ stata personalizzata dall’autore  inoltre c’e’ un repo attivo dello stesso autore, nautilus è la versione dell’autore si apre ma il cursore resta per molto tempo in attesa. Inoltre devo essere chiaro sia la shell di gnome che quella di unity non mi piacciono, speriamo in altre distribuzioni con altri De perche’ se la strada e’ questa Linux non mi appartiene più.
    Attualmente xfce lo trovo più gradevole e molto simile al vecchio gnome senza sfronzoli, forte e stabile

  • shady804

    Sto provando questa Ubuntu remix sul mio portatile, non certo recentissimo, ma che ancora si difende e devo dire che mi piace molto. E’ veloce, reattiva, pulita e senza crash di sorta. Tutto funziona a dovere, estensioni comprese, e consuma davvero pochissima ram: 292Mb all’avvio su 2Gb.
    A chi dice di trovare Unity più leggera mi domando se l’abbia provato, o se abbia provato Unity-2d che per quanto ottima non è l’interfaccia di default.
    Sullo stesso portatile Unity-Compiz succhiava circa 500 e rotti Mb all’avvio, e sempre di 11.10 si parla, quindi io direi promossa questa versione. Se fosse stata aggiornabile (ma qui l’autore non ha colpa) o magari una rolling partendo da questa base, imho avrebbe spaccato. Gnome-shell, che non avevo mai provato fino a 3 gg fa quando ho installato sul fisso Fedora 16, non è sto gran male di cui si dice, e neanche questa accozzaglia. E’ un work in progress, ovviamente, e come tale ancora non completa, ma già si può fare tutto senza troppi sbattimenti, con qualche lavoretto extra di personalizzazione.
    Considerando che l’utonto win pigro non cambia neanche il tema su win alla fine mancano delle personalizzazione che comunque non inficiano l’uso del DE.
    Per quanto riguarda scelte stilistiche ed ergonomiche io credo che un’idea quando tradotta in codice debba essere testata per vedere se tutto funziona a dovere, se poi qualcosa va migliorata, provando si migliora e si cambia.
    Oggi tutti dicono che KDE è l’alternativa migliore, ma nessuno si ricorda quando si passò a KDE 4 che gran casino ci fù?
    Kde diventò usabile dopo diverse versioni, alcuni dicono addirittura alla 4.5, quindi se già questo gnome-shell alla 3.2 va così, posso solo sperare in bene.
    Mi ci sono accostato a mente aperta e non mi sono trovato così male, anzi.

  • Mauri

    A me piace tanto!!!
    E finalmente qualcosa che mi funziona senza smanettare…

  • Alessandro R.

    Scaricata e funziona alla grande, altro che Unity ! Ho un problema però, non riesco a rendere la dock sempre visibile … ho seguito sia la guida qui su lffl che su webupd8, ma niente ! 

  • Giulio Tortasso

    Io ho dei grossi problemi con le .iso, non mi parte il kernel né 64 né 32 bit e nè da cd né con USB o persino Unetbootin. Qualcuno sa darmi una dritta?

  • Bomb Jack

    ciao, mi puoi dire come posso fare l’upgrade dalla versione “normale” di Oneiric all’ultima di Gnome shell remix??

    Grazie

No more articles