Ubuntu Touch System Settings
Al recente UDS Online tra i temi più discussi da parte degli sviluppatori troviamo al primo sposto Ubuntu Touch e lo sviluppo del nuovo sistema operativo mobile targato Canonical. L’idea degli sviluppatori è quella di rendere completo e funzionale Ubuntu Touch già da ottobre con il rilascio di Ubuntu 13.10 Saucy, integrandone già anche il nuovo sistema di pacchettizzazione Click. Successivamente gli sviluppatori opereranno sia alla correzione di bug per rendere stabile il nuovo sistema operativo mobile per il rilascio di Ubuntu 14.04 sviluppando anche alcune novità. Dopo aver visto questo recente video su Unity 8.0 / MIR in un Galaxy Nexus possiamo dire che il nuovo Unity Touch risulti già abbastanza stabile e reattivo (per quanto possa lasciar intendere un video e non un test), oltre ad aver integrato le prime applicazioni del progetto Core Apps come il nuovo File Manager e il terminale, anche se mancano ancora diverse applicazioni per iniziare a rendere usabile il nuovo sistema operativo mobile. In occasione del secondo UDS Online il designer Matthew Paul Thomas ha presentato in anteprima le prime immagini del nuovo System Settings, il gestore delle impostazioni che troveremo di default in Ubuntu Touch.

Il nuovo System Settings è uno strumento indispensabile per il sistema operativo mobile dato che da li l’utente potrà gestire bene o male le principali funzionalità di Ubuntu Touch. L’idea di Paul Thomas è stata quella d’integrare le maggiori qualità delle impostazioni di Apple iOS e Android e portarle in Ubuntu Touch, offrendo un’interfaccia grafica semplice e intuitiva. System Setting si divide in varie sezioni dalla “Personal” dove troviamo la gestione del tema, suoni, lingua, account, tastiera e accessibilità, alla sezione “Network” dove troviamo la gestione del Wifi, 3G / rete e Bluetooth e infine “System” dove sarà possibile accedere per gestire batteria, ora e data, sicurezza, chiamate, display e aggiornamenti.
Il nuovo System Settings di Ubuntu Touch potrebbe approdare nella versione in fase di sviluppo già nelle prossime settimane, da queste prime immagini alla versione finale (molto probabilmente) l’interfaccia grafica e alcune opzioni saranno rivisitate, quindi è probabile che il risultato finale sia ben diverso da queste prime immagini.
No more articles