Ad un’anno dal precedente rilascio è finalmente disponibile la versione numero di tre di Mageia distribuzione nata come un fork di Mandriva ed interamente supportata dalla comunità senza fini di lucro e sopratutto facendo scelte democratiche sullo sviluppo e mantenimento del progetto.
Mageia 3 introduce moltissime novità ed aggiornamenti che rendono ancora più completa, stabile e sicura la distribuzione. Tra le principali novità di Mageia 3 troviamo il nuovo RPM aggiornato alla versione 4.11 e nuove ottimizzazioni per URPMI il gestore dei pacchetti migliora sia in stabilità che nelle performance velocizzando quindi i processi d’installazione, rimozione ed aggiornamento dei vari pacchetti i quali saranno  compressi con XZ invece di gzip. Rpmdrake (il gestore grafico dei pacchetti) corregge diversi bug e migliora sopratutto la gestione, download ed installazione delle varie dipendenze dei pacchetti rendendo il software center finalmente stabile e sopratutto affidabile. Mageia 3 aggiunge anche diverse ottimizzazioni riguardanti l’aggiornamento del kernel migliorando anche il supporto per nuove device comprese nuove schede wireless Broadcom, migliora anche MCC il quale permette anche la gestione di server NFS.

Mageia 3 KDE

Il nuovo Mageia 3 viene rilasciato con il kernel 3.8.13 e systemd 195 e finalmente approda di default in nuovo GRUB 2.0 il quale migliora il supporto per i più diffusi file system. Tra gli aggiornamento approdati in Mageia 3 troviamo KDE aggiornato alla versione 4.10.2 la quale porta sicuramente una maggiore stabilità e sopratutto in minor consumo di risorse confronto le versioni precedenti. Aggiornato anche GNOME che troviamo nella versione 3.6, XFCE invece è disponibile nella versione 4.10 e LXDE 0.5.5 inoltre approda anche RazorQT l’ambiente desktop “light” 0.5.2.

Mageia 3.0 viene rilasciato in varie versioni: livecd disponibile in 2 varianti KDE oppure GNOME mentre la versione DVD ci permette di scegliere quale ambiente desktop installare tra KDE, GNOME, XFCE, LXDE e RazorQt inoltre è disponibile anche la versione netinstall.
In questa pagina troverete le note di rilascio della nuova Mageia 3

Home Mageia
Download Mageia 3.0

  • Ale91g

    Certo che quelli di GNOME si stanno dando davvero da fare!
    sono davvero esemplari, l’unica cosa e che ormai ci sono davvero tanti progetti, e forse solo con GNOME 3.8 o 4.0 potremo avere qualcosa di davvero solido.
    Vedremo 🙂

    • ce ne sono molti altri progetti avviati molto interessanti logicamente lo sviluppo è un po lento questo boxes ora che ci sto lavorando sopra non è per niente male

      • cattivocliente

        ma da dove l’avete scaricato?

        • lo installato su arch linux attraverso aur

          • Izzard

            A me non funziona (sempre su Arch): quando metto i primi dati e clicco per creare la box, ritorna alla schermata iniziale di boxes…

          • prova a inserire una iso salvata nella home con me ha funzionato

          • Izzard

            Niente, da terminale mi dà un errore “there is no option group “spice”
            spice is not supported by this qemu build.”, e da ciò che ho trovato su Google questo spice esiste solo nella versione 64 bit di arch… Oppure non ho capito io (probabile). Riproverò ancora, grazie dell’aiuto. Tu hai installato la versione git? Io no.

  • Alessandro Bertolini

    Molto interessante soprattutto il fatto che è molto veloce e consuma meno risorse di virtual box, però non mi piace troppo il fatto che è “abbastanza stabile” e soprattutto che non offre il supporto per le periferiche usb; comunque spero che migliori molto e che sia solo l’inizio;

No more articles