Kup su Kubuntu
Alcune delle qualità di Linux sono sicuramente stabilità e sicurezza, questo tuttavia non esclude che non si possano in futuro riscontrare problemi. E’ quindi consigliabile salvare i dati più importanti effettuando dei backup, utilizzando una delle tante applicazioni disponibili. Se utilizziamo Kubuntu o altra distribuzione con ambiente desktop KDE possiamo sfruttare ad esempio Kup.
Kup è una semplice applicazione open source, scritta in QT e specifica per ambienti desktop KDE, con la quale possiamo creare backup incrementali di file e cartelle presenti nel nostro sistema operativo.
Grazie a un’interfaccia grafica semplice e ben strutturata possiamo gestire i backup nella nostra distribuzione programmandoli in conformità alle nostre preferenze, e mettendoli anche al sicuro da occhi indiscreti. Tra le principali caratteristiche di KUP troviamo appunto i backup incrementali che ci permettono di ripristinare cartelle o file a una determinata ora, oppure a una data prestabilita, il tutto senza effettuare salvataggi completi per ogni backup creato.

Per fare questo Kup utilizza un tool a riga di comando denominato bup e lo mantiene in background, aggiornando quindi ogni modifica che viene effettuata per ogni singolo file o cartella che vogliamo salvare. Kup tra le tante opzioni disponibili ci permette di salvare il backup dei nostri file e cartelle preferiti in un hard disk esterno, pendrive usb oppure in un server.
Semplice e davvero molto utile, Kup una volta avviato aggiunge un collegamento nel pannello con il quale è possibile effettuare i backup sopraccitati, oppure accedere alle varie opzioni a disposizione. Richiede pochissime risorse di sistema e quindi possiamo utilizzarlo anche in pc datati o con poche risorse disponibili.
Kup è disponibile per Kubuntu, Debian, Fedora, openSUSE e Arch Linux scaricando il pacchetto deb, rpm o pkg.tar.gz da questa pagina.

Home Kup Backup System

No more articles