HP 225 un nuovo notebook con Ubuntu Linux preinstallato

HP 225
Hewlett-Packard, la famosa azienda statunitense produttrice di personal computer, sta iniziando a proporre al mercato nuovi modelli di pc portatili e desktop anche con Linux preinstallato.
Dopo HP Pavilion 20-b101, il pc all-in-one, e i 2 laptop HP 630 e HP 655 con SUSE preinstallato, arriva il nuovo notebook HP 225 disponibile anche con Ubuntu Linux. Sembra che HP voglia puntare sui mercati emergenti come  Cina e Sud America dove Linux comincia a prendere sempre più piede, e molto probabilmente HP sta lavorando proprio con Canonical (oltre a SUSE) per proporre al mercato pc supportati al meglio da Ubuntu con tanto di certificazione della stessa Canonical.
HP 225 è un notebook con schermo da 15.6 pollici e una risoluzione da (1366 x 768) disponibile in diverse varianti che si differenziano principalmente dal processore:

– AMD Dual Core E2–3000 APU da 1.65 GHz e una GPU AMD Radeon HD 8280
– AMD Dual Core E2–2000 APU da 1.7 GHz e una GPU AMD Radeon HD 7340
– AMD Dual Core E2–1800 APU da 1.4 GHz e una GPU AMD Radeon HD 7340

– AMD Dual Core E1–2500 APU da 1.48 GHz e una GPU AMD Radeon HD 8240
– AMD Dual Core E1–1500 APU da 1.65 GHz e una GPU AMD Radeon HD 7310
– AMD Dual Core E1–1200 APU da 1.4 GHz e una GPU AMD Radeon HD 7310
– AMD Quad Core A4–5000 APU da 1.5 GHz e una GPU AMD Radeon HD 8330
– AMD Quad Core A6–5200 APU da 2.0 GHz e una GPU AMD Radeon HD 8400

2 o 4 GB di RAM DDR3 e un’hard disk da 320/500/640/750 GB con masterizzatore DVD DL, Wireless Qualcomm 802.11 b/g/n, Bluetooth 2.1 o 4.0, 3 porte USB 2.0, 1 VGA, 1 HDMI, 1 RJ–45 (Ethernet), Card Reader, Webcam HD e sistema audio High Definition.
HP 225 misura 37.6 x 24.7 x 3.58 cm e pesa circa 2.45 Kg. Viene rilasciato con Windows 8 – 64 bit, Windows 8 Pro 64, con Ubuntu Linux o FreeDos.
HP 225 / 255 lo possiamo acquistare in vari store  italiani a partire da:

sdoo_partnerId = “ifflorg”;
sdoo_search = “hp_255”;
sdoo_width = 200;
sdoo_height = 160;
sdoo_format = “textCompact”;
sdoo_linkColor = “#CC0000”;
sdoo_langCode = “it”;
sdoo_countryCode = “it”;
sdoo_categoryId = 10; // opt.

via

32 Commenti

    • C’è anche 32 bit 🙂 Comunque han tirato fuori anche la versione Honeycomb? Avranno fatto un porting dato che di quella versione di Android non sono mai stati rilasciati i sorgenti… forse meglio aspettare il 17 che escono quelli di ICS (che essendo multi interfaccia, cioè tablet E smartphone dovrebbe adattarsi bene ad entrambi). Peccato solo che l’Android Market non ci fosse quando avevo provato la 2.2 su eeePC (oltre a dare problemi di connettività wireless…). Progetto interessantissimo lo stesso, speriamo possa diventare una valida alternativa (forse la migliore) per i vecchi netbook.

  1. Mi piacerebbe provare la versione 4.0 ICS, quando sarà disponibile un piccolo articolo sarebbe molto gradito.
    Grazie e come sempre complimenti per il sito 🙂

  2. Provata live la 3.2RC2 su un eeePC900.

    Strabiliante, il Market è presente seppur manchino molte applicazioni (presumibilmente tutte quelle non presenti per Honeycomb nativamente, non avendo mai avuto un tablet sotto mano però non posso dire). Mi riservo il diritto, però, di attendere la versione ICS, una cosa è certa però: stica**i ho trovato la MIA distro per il netbook (avendo un N1 mi viene naturale).

    • nel marcket son presenti le applicazioni supportate tutto qua ma puoi fare una ricerca in rete scaricarti gli apk e funzionano senza problemi
      io ho appena installato google music flash e anche alcuni game e tutto funziona correttamente
      ho un tablet con android 2.3 ma sicuramente la versione 3.2 è veramente fenomenale

  3. Argh!! io ho un pc con dual boot nativo android e windows.. per sbaglio ho fatto partire con LiLi su D (partizione fissa del pc) e adesso mi si apre sempre una il primo android (come sempre), ma poi invece che windows mi parte android da live usb (in pratica legge una usb su d)…come posso fare??

  4. Domanda:
    ho provato ad installarlo su virtualbox e di usare la live sempre su virtualbox, però non riconosce il mouse, quindi mi ritrovo senza possibilità di interazione, essenso android un sistema operativo che prevedere il touchscreen.Come risolvo la cosa?

  5. Per il mio Vaio con Intel Centrino del 2005 (!), quindi single core 32bit, volendo provare la 3.2, quale versione devo scaricare? La tegav2?
    Grazie

  6. Ho un tabletpc della hp e funziona solo la versione asus-laptop solo che non riconosce il touchscreen, avete idee di come risolvere?

  7. Purtroppo chi vorrebbe capire bene come funziona e come si configura una macchina virtuale non riesce a trovare niente di utile nei presunti tutorials che sembrano invece tutti orientati a gente che già conosce molto approfonditamente il funzionamento e la configurazione di tali macchine.
    Io sto andando a tentativi ma moltissime cose o non funzionano o non so neanche come farle funzionare: tra i problemi principali 
    come far riconoscere tutte le periferiche del PC alla macchina virtuale e configurarle, 
    come simulare la memoria SD che molte applicazioni richiedono e che evidentemente non è presente nell’ ambiente simulato sul PC 
    ed infine, il problema più importante per me, come si installano le applicazioni trovate su internet in android che gira su Virtualbox e come si fa a farle restare permanentemente installate anche dopo l’ uscita dall’ ambiente virtualizzato.
    Ringrazio chiunque potrà essermi utile a capirci qualcosa di più scrivendomi all’ indirizzo email:
    calo.gianfranco@alice:disqus .it
    Grazie a tutti.

    • Ma per testarla non ti serve una virtual machine, basta scaricare la iso adatta al tuo supporto e installarla su cd, o su una chiavetta usb con unetbootin (http://sourceforge.net/projects/unetbootin/?source=dlp).
      L’attacchi al pc e la provi in modalità live per vedere se tutto ti funziona, se qualcosa non va o non ti piace al riavvio è tutto come prima. Riguardo le applicazioni invece non so come aiutarti, non ho mai provato.

  8. Ho installato la versione 4.0 su eeepc asus, funziona tutto a meraviglia. Unica pecca è che non avendo il touchscreen per muoversi comodamente tra le applicazioni c’è da usare il tasto “fn”+ le freccie direzionali. Ugualmente con il browser fn+su/giù oppure tenendo premuto tasto destro e scorrendo. Comunque ci si abitua velocemente. È davvero velocissimo considerando la poca ram dell’eeepc. Ho provato ad installare un paio di applicazioni e non mi hanno dato problemi.

      • ok, grazie per la dritta, l’ho installato da poco in effetti, e tra l’altro mi accorgo ora che il browser di default non vede i video su you tube. Forse ho installato una versione di flash player non adeguata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here