Android TV Stick Quad Core
Le TV Stick Android stanno prendendo sempre più piede anche in Italia dato che con meno di 100 Euro è possibile acquistare ottimi dispositivi con i quali aggiungere alla nostra tv contenuti multimediali come accesso ad internet, social network e via dicendo, oltre a riprodurre file audio e video di qualsiasi formato presenti sia in locale che via web. Pratiche e funzionali le nuove Tv Stick Android hanno un hardware che si sta avvicinando sempre più a quello di un normale pc, velocizzando sia la navigazione che l’avvio di applicazioni, nonché migliorando la visualizzazione di video in alta definizione.
Oggi vi vogliamo presentare il nuovo modello di Android TV Stick con processore ARM Cortex A9 Rockchip RK3188 quad core da 1.8 GHz e una scheda grafica Mali-400 quad core, in grado di riprodurre filmati in alta definizione 1080p senza problemi. Altro punto importante, viste la potenza “sprigionata” dal processore e dalla gpu quad core, è che il dispositivo rimane sempre a temperatura molto bassa anche dopo ore ed ore d’utilizzo.

Android TV Stick Quad Core dispone inoltre di 1 GB di memoria Ram DDR3 e 8 GB di memoria interna che possiamo espandere fino a 64 GB tramite microSD. Per la connettività troviamo Wireless 802.11 b/g/n con antenna per migliorare la ricezione e Bluetooth, presente anche un microfono incorporato con il quale possiamo effettuare chiamate Voip utilizzando ad esempio Skype, Viber ecc. Oltre alla HDMI per collegare il dispositivo ad una tv o motitor pc di nuova generazione, in Android TV Stick Quad Core troviamo una microUSB 2.0 OTG e una porta USB 2.0 per collegare un mouse. Il form factor indicato è di 102.2 x 47 x 11 mm con peso di circa 36g.
Android TV Stick Quad Core viene dotato di Android 4.1.x con alcune personalizzazioni e applicazioni dedicate alla configurazione / gestione del dispositivo in una tv.

Android TV Stick Quad Core lo possiamo acquistare da Amazon a EUR 85,00.

  • Robygo1958

    Ferramberto ti faccio i complimenti per il tuo sito ( da te ho incominciato ad apprezzare linux), ma non ti sembra di esagerare con ubuntu? Il 70% degli articoli sono su ubuntu quando ci sono decine di distro migliori.
    scusa se te lo dico.

    • Stefano

      Scusa se ti rispondo io, ma visto che ubuntu in sé è un disastro, questi articoli servono anche per rendere ubuntu più simile alle altre distromigliori, in questo caso linux mint 12, ma questa è soltanto una mia opinione…

      • Jay Baren (AB)

        Quoto

        • Ivan De Felice

          Certo…ma io mica contestavo l’articolo anzi…m’à chi ha scitto Ubuntu è  e resterà la migliore che è una gran panzana…….Mint piace a tantissimi….Archlinux mi dicono è davvero buono e anche Fedora molto stabile….sta di fatto 1 cosa,se vuoi giocarci  o trovare parecchio software ovviamente devi andare su una distro basata su Ubuntu …..e ne escono molte…..ma Mint rimane anche quella un po piu leggera e con un efficente software center…..e se è salito primo in classifica in Distrowoch non’è piu solo una cosa ho notato io,ma significa piace a molti…..Ubuntu altro difetto,istalla di defaulth troppe cose che nessuno usa ed è tutto fuorchè attenta alle risorse……

          • Xslash76

            Secondo me non bisogna dimenticare che mint è una derivata ubuntu in primo luogo … le versioni basate su debian non mi sembra abbiano avuto lo stesso riscontro delle altre, magari ce l’avrà in futuro, ma al momento no. Eppure anche ubuntu deriva da debian.. Secondo, io le ho provate entrambi, se devo essere onesto, allo stato attuale unity ancora non la digerisco anche se bisogna ammettere che passi in avanti ne ha fatti… mint l’ho usata ma sono sempre tornato ad ubuntu per qualche motivo … vuoi il mint menu che non mi piace e che a volte si rifiutava di darmi tutte le applicazioni, vuoi per il gestore aggiornamenti che mi diceva sempre che i pacchetti non erano autenticati, vuoi per il menu classico di gnome 2 su mint, dove i caratteri mi apparivano piu’ o meno grossi a seconda che i programmi richiamati oltre al nome avessero anche un commento o no… Personalmente sono passato a xfce nel pc piu’ vecchio e a kde in quello piu’ dotato… detto questo sono sicuro che lisa mi stupirà, anche se credo che qualcosa ancora non vada: mate per esempio non mi sembra ancora proprio stabile … prima mi si sono freezzati i pannelli poi sono scomparsi e anche riavviando non si vedono … la gestione non è ancora al pari di un gnome 2 a cui eravamo tanto affezionati. si critica unity perche’ non stabile ma si tollera che un fork di gnome 2 lo sia? il prodotto che dai all’utente dovrebbe essere sempre stabile !!! Finisco questo sproloquio dicendo che sicuramente usero’ mint lisa perche’ sono sicuro che faranno un ottimo lavoro, ma ubuntu, a parte essere il papa’ di lisa, rimarrà sempre nelle mie attenzioni più vive e sono sciuro che se non si faranno prendere troppo dalla mania per i tablet ecc con la 12.04 la situazione migliorerà …

      • Come ho già detto questi articoli sono viziati  da un astio pregiudiziale verso Ubuntu in genere, checchè se ne dica. E non mi si venga a rispondere che non è vero perchè – è solo l’ultimo esempio, ma basta scorrere tanti altri post –   anche questo articolo con quel “purtroppo” cancellato ( ma così debitamente messo in rilievo), la dice lunga. Quel “purtroppo” domando all’estensore dell’articolo, aggiunge qualcosa di tecnicamente valido alla discussione?

        Chissà perchè nessuno parla – o linka – giudizi di ben altro spessore (tipo PCmag bibbia delle Review Technolgy -altro che le classifiche di Distrowatch – ) che giudicano e valutano con criteri sicuramente più obiettivi. Qua un esempio:
        http://www.pcmag.com/article2/0,2817,2396204,00.asp#fbid=2PZrgONOrny

        Ubuntu, al pari di tutte le distro Linux – ma aggiungo di tutti i SO – non è esente da pecche, da bug – anche di lungo corso -, da scelte opinabili. Tutt’altro. Ma definirla la peggiore distro, la rovina di Linux, instabile, che vuol far cassa ( cito a memoria ma ho letto questo e altro) solo perchè la scelta di Unity non piace o perchè non si condividono le scelte di Canonical, questa permettetemi, si chiama disonestà intellettuale.

        Questo sito sponsorizza due distro: Arch Linux e Mint. Davanti alla prima mi tolgo il cappello; la seconda – che ho  provato, che non uso ma che soprattutto non la disprezzo a prescindere  – la lascio  ai giochi dei tanti fanboy neomintiani che leggo su questo sito.

        Spero di essere pubblicato.

        • ubuntu non è la peggiore distro ma nemmeno la migliore è semplicemente una “normale” distribuzione linux (non gnu/linux)
          vuoi un link eccolo
          http://www.datamation.com/open-source/ubuntu-netbooks-vs.-tablets-1.html
          ps te lo già detto se non ti piacciono gli articolo di lffl nessuno ti obbliga a leggerli

        • Stefano

          Io non mi ritengo, anzi, NON SONO un fanboy di Mint, è solo che usando tutte e 2 le distro indicate, tra Ubuntu e Mint scelgo Mint perché è più stabile e ha meno fronzoli, che poi ce ne siano di migliori non lo metto in dubbio, io ho detto che “Ubuntu è un disastro” perché allo stato attuale delle cose è molto instabile e mi dà problemi, poi ho scritto che “è soltanto una mia opinione”, non devi mica prenderla per verità, manco fossi Dio in persona… Ah, e anche questa è “soltanto una mia opinione”! :-))

          Lunga vita e prosperità

    • Vorrai dire il 70% degli articoli sono astiosamente contro Ubuntu. Poi affermate che ci sono addirittura diecine di distro migliori… mah… Scusa se ti rispondo eh? Ma alle bischerate come si fa a stare zitti? Avessi detto tre,cinque….

      • Ivan De Felice

        È Mint…quella si sta dimostrando migliore sia per semplicità  di utilizzo,sia per i tool aggiunti…Sia perchè l’interfaccia va…inoltre la semplifica anche ai meno esperti permettendo di farlo conoscere anche ai meno esperti…..Affermare Ubuntu sia sempre la migliore è una Gran Baggianata….o vuol dire si è provato poche distro….è la peggiore,seccaso è l’unica per cui trovi piu software e piu repository…….Se il raggio utenze va ampliato ed è giusto sempre piu gente si affidi a un buon prodotto quello è LINUX MINT….

    • Ferdiocaid

      E’ sempre una mia opinione ma UBUNTU rimarrà sempre il migliore, sia per facilità d’uso, configurazione, Help e via dicendo. Dei bug, tutte le distribuzioni linux ne sono piene.

      • o usi solo ubuntu e non hai mai testato le altre distribuzioni oppure le hai testati ma non funzionano nei tuo pc
        opensuse è facile da installare e configurare, fedora lo stesso
        ubuntu è come le altre tutto qua

    • Dopo un lungo pensare alla fine mi sono deciso a scrivere.. andiamo per ordine:

      1) Riposta a Rodygo1958: Suppongo che Roberto pubblichi più informazioni possibili sul mondo linux a prescindere dal nome della distribuzione e altro, come un “dovere”/”forza trainante”  dettata dallo spirito open source! (Roberto se ho sbagliato nel pronunciarmi in tal maniera o mi sono preso qualsiasi tipo di libertà non dovuta richiamami pure!)

      2) Riguardo il blog:
      Ultimamente (a parer mio, non voglio imporlo come verità assoluta che sia ben chiaro!) si respira aria anti-open source e più verso l’essere “fan”.
      La struttura del mondo open source lascia ogni utente la libertà di modificare e di esprimere la propria opinione “cadendo” (passatemi il termine) in una sorta di anarchia individuale.

      Riflessione generale:
      Credo profondamente che sia totalmente inutile criticare pesantemente una distribuzione, poiché non esiste la miglior e la peggior distribuzione in un mondo open source.

      Vi sono utenti che criticano Ubuntu affermando che “fa schifo” e altri che lodano Ubuntu affermando che “è bellissima”.
      Altri ancora lodano Fedora e altri criticato Fedora e così via per tutte le distribuzioni esistenti.

      Oltretutto una distribuzione linux con modifiche apportate dall’utente diviene unica nel suo genere (a differenza di qualsiasi o.s. a codice chiuso) e questo rende ancor più difficile un qualsiasi paragone confrontando la medesima distribuzione.

      Ho la netta impressione che ogni distribuzione equivalga ad ogni dio e ognuno, schierato nella propria distribuzione/credo, intraprenda una “crociata” contro il pseudo-nemico.

      Tutto ciò mi lascia un po’ di amarezza e anche un pizzico di tristezza…

      • lffl cerca di parlare di linux logicamente si parla dipiù della distribuzione più usata e conosciuta,
        il bello di linux è la scelta il problema è che fin’ora gli utenti non sapevano nemmeno che c’era difatti molti utenti pensano che esista erroneamente solo ubuntu oppure sono smaliziati a provare altre distribuzioni perché hanno sentito dire che son difficili o altro
        noi cerchiamo di far conoscere un po tutto il mondo linux

  • Ivan De Felice

    Si infatti Ubuntu non piace piu a nessuno,da solo rogne è la peggiore Distro linux……..

  • Stefano

    Ma è un caso che, dopo la procedura, non mi funziona più sia l’Ubuntu Software Center sia le sorgenti software? C’è un modo per tornare indietro?

    • Stefano

      Anche perché nelle informazioni di sistema non mi mette “oneric”, ma “lisa”… mi tocca reinstallare da capo?

    • se hai fatto come indicato funziona controlla bene il repo se è stato inserito correttamente

      • Stefano

        Se non era inserito correttamente non mi installava MATE, invece dando il comando di installazione di Mate, in pratica mi ha quasi convertito Ubuntu in Mint (che forse è meglio), ma non posso neanche più gestire gli aggiornamenti graficamente, mi tocca farlo da terminale… Forse è meglio che cancello e ci installo su Mint che è meglio…

      • Stefano

        Se no spetta un momento, c’è il modo di sostituire il gestore degli aggiornamenti di Ubuntu col Mintupdate?

    • controlla bene di aver inserito i repository correttamente

  • Andrealucchesi

    come si fa a rimuovere tutto?

    • sudo apt-get remove mint-meta-mate
      e poi da
      sudo gedit /etc/apt/sources.list
      rimuovi il repo mint

      • Andrealucchesi

        l’ho fatto ma il kernel e il grub sono rimasti quelli di mint!

  • raftel

    Regola basilare: CHI AMA MINT NON PUO’ ODIARE UBUNTU !!!
    Io uso mint ma non biasimo ubuntu. Quando MINT passerà definitivamente a DEBIAN (se mai lo farà) allora la regola non vale più. 

    • Ivan De Felice

      Non’è la si detesta Ubuntu…ma non trova mai una stabilità nell interfaccia….il pregio di Ubuntu è che ha tantissimo software si adatta ad essa…..a me ciò che piace di Mint è soprattutto che non istalla troppi programmi predefiniti…e teli lascia scegliere….poi con tutti i tool che ha mi piacerebbe impararci un po di piu…..alla fine è Ubuntu ottimizzata….se si basasse su Debian potrebbe essere buona cosa…..vedremo….

  • andrea

    ho installato mate..ma l’ho subito tolto non mi piace…..ora però non funzionano piu sorgenti software e ubuntu center…..come risolvere?

    • in che senso i sorgenti software e ubuntu center?

      • andrea

        non si aprono piu……..se clicco sull’icona……

        • Paolo

          Io ho installato mate ma non l’ho tolto perché mi piace, però succede anche a me che non funzionano più “sorgenti software” e “ubuntu software center”

          • non è che hai combinato casini con i repository?

          • Paolo

            non ho aggiunto molti repository, saranno 3 o 4 (compreso questo di Linux Mint 12) e quando faccio l’update da terminale mi sembra tutto a posto.

          • vuol dire che è aggiornata

  • Angela

    Nulla contro il sito, ma consiglio a tutti di non seguire questa guida e di non installare Mint su Ubuntu. Le conseguenze sono assurde… L’ubuntu software center che non si avvia più e disinstallare completamente mint per tornare alla situazione precedente sembra impossibile! -.-

No more articles