Google Earth 7.1
Google Earth è un software multi-piattaforma con il quale possiamo creare visualizzare immagini della terra utilizzando le immagini satellitari, fotografie aeree e dati topografici gestire dalla piattaforma GIS. Disponibile anche per dispositivi mobili Android, Google Earth ci permette di visualizzare anche edifici in 3D oltre a permette anche di visualizzare varie tipologie di mappe visualizzare video e molto altro ancora.
Google ha recentemente annunciato il rilascio della nuova versione 7.1 di Google Earth la quale aggiunge il supporto per le gesture 3D di Leap Motion. Per chi non lo sapesse Leap Motion è un nuovo progetto che attraverso vari sensori e telecamere ad infrarossi ci permette di scansionare con una risoluzione di un centesimo di millimetro tutto quello che accade nell’area attorno al dispositivo (il produttore parla di un metro cubo di spazio disponibile). Dalle dimensioni simili ad una chiavetta internet Leap Motion ci permette di operare sul nostro sistema operativo attraverso i gesti delle mani, dalla classica navigazione internet ai giochi ai disegni e ora anche gestire Google Earth (per maggiori informazioni basta consultare questo nostro articolo). Leap Motion offre già il supporto per Linux e sarà possibile utilizzare Google Earth con le varie gesture di Leap Motion con Ubuntu o altra distribuzione Linux.
Google Earth 7.1 è già disponibile nei repository Google per chi ha già installato l’applicazione basterà aggiornare la distribuzione per ricevere l’aggiornamento.

Per installare Google Earth 7.1 su Ubuntu basta scaricare il pacchetto deb da questa pagina e installare l’applicazione dando un doppio click sul pacchetto deb.
Una volta installato e avviato Google Earth 7.1 potremmo riscontrare alcuni problemi con i caratteri o la visualizzazione delle mappe. Per risolvere il problema basta avviare il terminale e digitare:
sudo apt-get install ttf-mscorefonts-installer 
cd
sudo apt-get install p7zip-full
wget http://sourceforge.net/projects/linuxfreedomfor/files/Font/replacement.7z
7z x replacement.7z
cd replacement/
sudo cp -r * /opt/google/earth/free/

Google Earth 7.1 è disponibile anche per Microsoft Windows e Mac OS X.

Ringrazio il nostro lettore Domenico P. per la segnalazione.

Home Google Earth

  • Attix

    Utile!!Grazie 1000.

    Le performance migliorano o la fluidita’ resta sempre la stessa,na schifezza?

    • drake762001

      La seconda che hai detto (almeno sul mio misero netbook), per quello ci vorebbe un miracolo … o installare Archlinux.

    • migliorano eccome se migliorano

  • Sam

    Grande Gram…..

  • Aniello Luongo

    Io ho formattato, mi ha rotto dopo 2 giorni interi di test, è nautilus che si blocca, lightdm metto la password e si inceppa,canonical ha fatto un pessimo lavoro.

    • tutte le altre distro con meno bug ritardano i rilasci per dare agli utenti un distro stabile
      ma canonical non ritarda anzi se potesse perfino anticipa i rilasci
      sarà ma ultimamente sta rilasciando distro ancora in fase pre-alpha

  • Giulio Tortasso

    Onestamente non vedo l’ utilità di questa operazione. Questa impostazione non è un vero Gnome Classico, ne è solo un’ imitazione nel look senza la possibilità di personalizzazione né disponibilità di applets del vecchio Gnome 2.x. Se si vuole mantenere il doppio pannello è sicuramente meglio rimanere su Natty o Mint o qualsiasi altra distro con Gnome 2.x – se si desiderano le applicazioni GTK3 c’è sempre XFCE o si può attendere il nuovo Mint il mese prossimo. Questa “Fallback” evidenzia solo gli svantaggi di Gnome 3 senza esaltarne le qualità.

    • drake762001

      I pannelli sono personalizzabili come su gnome 2 (basta premere alt+tasto dx del mouse), le applet ci sono quasi tutte.

    • le funzionalità sono le stesse di gnome 2 compreso gli applet solo per avviare il menu devi cliccare alt+tasto destro del mouse sul pannello

  • Gitikappa

    Lavevo installato ieri sera per mezz’ora. Ora rileggendo questa guida vedo che non era installato il gdebi. Roba da matti… ubuntu trasformato in un’interfaccia da telefonino.Con questa guida forse riproverò a reinstallarlo.
    Grazie ferra per questa guida.

    • drake762001

      Il gdebi non è necessario in realtà, era un piccolo consiglio (insieme ad aptitude e synaptic) per poter installare sw da gui senza aprire software centre, che sul mio atom è pesantuccio.

  • TMZ

    Bellissime guide, come anche il supporto. Sono davvero contento di aver scoperto questo sito oggi.

  • Pagliaccio

    pensate dissero lo stesso quando da terminale si passo all’interfaccie grafiche a finestre,
    che abominio, meglio scrivere su terminale, meglio e ascii art.

    • assolutamente no allora non c’era alternative che ora ci sono con gli ambienti desktop linux

      • Pagliaccio

        il mio era un commento riferito a chi non digerisce i nuovi ambienti grafici definendoli “da tablet pc” e preferisce soluzioni sgangerate per rimettere le cose come prima.
        perchè non passare a xfce? oppure alla fork di gnome mate?

        • Michele

          Si appunto. Ed era fuori luogo e inutilmente provocatorio.
          Che c’azzecca il paragone con la shell e i tempi in cui gli ambienti grafici non c’erano. Solo un modo un po’ zoppicante per spalleggiare a tutti i costi le proprie motivazioni.
          Unity è una cagata! Lo dice mezzo mondo. Ci sono tonnellate di ambienti grafici tutti con idee migliori di quellei di Unity, che sembra solo una scopiazzatura di Windows.
          E se la gente tenta di rimettere le cose com’erano è solo perchè è affezionata ad ubuntu e la ritiene ancora una buona distro perchè se non fosse per questo l’avrebbe mandata a quel paese da un pezzo!!

          • proprio oggi ho parlato con un’amico che anche se ha ubuntu che non funziona vuole tenerla solo perché ha “paura” di usare altre distro
            mi sa che mi tatuo sul collo la scritta ubuntu non è linux….per fortuna

          • Michele

            Non dirlo a me. Io ho inziato con debian, per cui…

  • mikronimo

    Pensare che già da tempo, proprio per avere la scrivania (le 6 scrivanie, per la precisione, che mi porto dietro su pclos kde) completamente sgombra, avevo settato la 10.4 con i pannelli a scomparsa automatica; tutto questo lavoro di Canonical (con risultati scarsi, sul lato della stabilità, funzionalità, ecc. da quello che leggo), solo per fare spazio sul desktop; neanche scaricherò il live, dato che già la 11.04 mi faceva lavorare solo in fallback (sia unity che gnome 3); pensare che kde (non esattamente leggerissimo) gira perfettamente sul mio pc e in quanto a personalizzazioni e funzionalità è semplicemente favoloso… pannelli a comparsa automatica su tre lati; scambia desktop di ogni genere (con il cubo, con scorciatoie da tastiera, cliccando sulle icone delle finestre sul pannello superiore); impostazione di trasparenze (ma non solo) settabili per ogni scrivania o per ogni applicazione separatamente; ogni dettaglio dell’aspetto (icone, puntatore, colori di sfondo, del testo, sfumature, ecc., ecc., ecc.,) personalizzabile; ubuntu mi ha davvero deluso; andare verso soluzioni troppo pesanti e complicate solo per fare i “diversi”, con tutte le eccezioni del caso, mi fa troppo Win.

  • Who_else

    In questo modo mi si disabilita l’autologon…

    • drake762001

      Si, questo perchè si sostituisce lightdm (che mi ha piantato in asso a metà dell’opera) con gdm. Va configurato gdm per l’autologin, appena ho un momento guardo come fare (si dovrebbe poter fare da impostazioni di sistema -> account e user -> Accesso automatico su on, ma non l’ho provato)

      • drake762001

        No, la procedura sembra corretta ma gdm non la digerisce, ci deve essere qualche settaggio di ubuntu che non gli piace. Cerco una soluzione, nel frattempo meglio rimanere senza autologin. Nel caso l’aveste abilitato (come ho provato a fare io) e non vi parte, entrate in una console (ctra-alt-f1), loggatevi e date il comando
        sudo rm /etc/gdm/custom.conf && sudo service gdm restart

    • no basta che rivai in account utente e lo attivi o disattivi
      http://www.lffl.org/2011/10/ubuntu-1110-attivare-o-disattivare-il.html

  • Borgio3

    Allora io sono marziano. Com’è che a me in Unity funziona tutto?
    Devo preoccuparmi?

    A me Unity sembra una gran figata!

  • Judas

    Scusa ma che senso ha installare la 11.10?? Resta alla 10.04

    • drake762001

      Non hai tutti i torti, ma se vuoi sw più aggiornato (kernel, applicativi ecc) può essere utile trovare un modo di ricreare il prorpio abitat sull’ultima release. Poi ognuno sceglie, ma prima o poi il problema si presenta, anche le LTS hanno una scadenza.

  • Ferdiocaid

    Bando alle chiacchiere. Grande Canonical. Date fiducia e vedrete che UBUNTU 11.10 vi soddisferà.

    • mikronimo

      Che facciamo le tifoserie anche nel mondo linux? Questa distro si sta rivelando catastrofica; una distro con simili ambizioni non deve assolutamente essere rilasciata con tutti questi problemi, dopo che già ha voluto forzatamente rivoluzionare qualcosa che funzionava perfettamente; con oltre 300 distro linux, non è certo obbligatorio tenersi Ubuntu; abbandonare Windows per linux e poi tenersi Ubuntu per forza? Giusto un atto di fede…

      • ubuntu per fortuna non e linux
        guardiamo il tutto nel lato positivo almeno cosi alcuni utenti scopriranno nuovi ambienti desktop e altre distribuzioni

        • mikronimo

          Infatti è quello che ho fatto io stesso; mi piaceva kubuntu quando la provai, ma mi trovo molto bene con pclinuxos, che è rolling, stabile, completa; fino alla 10.10 mi sono trovato benissimo, ma come detto altre volte, se mi rivoluzioni la distro (l’accordo con Vodafone fa capire molte cose), dammi la possibilità di mantenere l’interfaccia grafica che preferisco (gnome 2, per es.) senza complicarmi la vita con un mare di correzioni, aggiustamenti e quant’altro da fare.

  • Robygo

    Non capisco tutto questo gran parlare e scrivere su ubuntu, sembra quasi non ci sia altro nel modolinux. Ma quando uno prova un arch o anche mint non riesce a tenere ubuntu più di due giorni.  Spero che qui si dia sempre più spazio ad arch; decisamente
    l merita.

    • Sì, e quando comincia ad aggiornarla non riesce a tenere Arch più di 2 giorni 😀

      • ho 10 distribuzioni installate e arch è l’unica che non ha mai dato nessun problema di aggiornamento

  • Cybersocio

    Alternative : Ubuntu sensa unity , sono Mint, PinguyOs, Ultimate, SalentOS, questa ultima con open Box.

  • RobertoCalabrese

    Ho un problema, la disinstallazione di unity e’ andata benissimo senza nessun problema, la cosa  strana e’ che non mi funzionano piu’ alcune estenzioni di gnome-shell (Cardapio e Zeitgeist). Per quanto mi riguarda Cardapio e’ FONDAMENTALE in quanto uso docky, e mi serve per “passargli” le applicazioni che voglio sulla dockbar. E’ possibile che queste 2 estenzioni utilizzino qualcosa di unity che ora non c’e’ piu’? Ieri in gnome-shell mi funzionavano perfettamente (con unity cmq non disinstallato) oggi invece no (unity disinstallato).

    PS non riguarda quest’articolo, ma ho un problema enorme con gdebi…praticamente lo posso lanciare SOLO dal menu contestuale del mouse, niente doppio click (apre ubuntu software center) ho provato con apri con altra applicazione ma non viene visualizzato gdebi (e non essendoci piu’ la riga di comando per personalizzare il lancio non so come fare). Se vado da proprieta del file (un punto.deb ovviamente) nel tab “apri con”,  la stessa cosa niente gdebi. Inoltre per quei pacchetti che richiedono dipendenze mi da errore e non mi permette l’installazione.
    Praticamente sono costretto a fare sudo dpkg -i nomefile.deb e dare poi sudo apt-get install -f per le dipendenze.
    C’e’ qualche soluzione?

    • semplicemente non supportano il fallback di gnome 3
      per il secondo problema anch’io ho problemi con gdebi e ubuntu software center
      finché non risolvono l’unico metodo per installare i pacchetti è con dpkg

      la 11,10 è proprio ottima vero?

  • Yon

    Buonasera,
    ho seguito alla lettera le istruzioni, a parte il punto 7. Fino al punto 2 tutto ok, ho anche riavviato e mi è partito il Ubuntu con gnome, poi ho seguito gli altri passaggi fino all’8, ho riavviato e Ubuntu non parte più. L’errore che mi dà è il seguente, che ho ricavato facendo partire Ubuntu da modalità provvisoria e poi selezionando recovery menu, resume:

    stopping sistem V initialisation compatibility

    inictl: event failed
    stopping failsafe boot delay                  OK
    starting load fallback graphics devices    FAILED

    seguono una serie di operazioni con OK, poi si panta e non parte.
    Un altro utente ha avuto il mio stesso problema seguendo le istruzioni di questo articolo. C’è un errore? Cosa posso fare?

    Grazie.

    • stesso problema anche per me, non riesco a trovare un modo per farlo ripartire normalmente, mi sa che toccherà fare una nuova installazione :/

      • Yon

        Sai dirmi come posso procedere? Non sono così pratico di Linux, l’unica cosa che mi viene in mente è accedere come root, ma poi non so cosa fare.

        • ho scaricato la distribuzione e installato tramite usb facendo l’update del sistema, che preserva tutti i dati e i programmi, anche se le impostazioni le dovrai re-immettere manualmente.

          ovviamente ritornerà la unity, ma a questo punto, piuttosto che perdere tutti i dati, la tengo 🙂

          • Yon

            Capito. Dunque, io ho il disco partizionato, come posso procedere una volta scaricato su usb la distribuzione? Devo accedere a Linux tramite root? e che comandi devo dare? perché proprio non riesco ad entrare in Linux, posso solo scegliere la modalità provvisoria ma da lì non mi so muovere…

    • drake762001

      Dall’errore sembra si sia tolto qualche pacchetto di troppo. Purtroppo nelle installazioni su cui ho provato non mi è capitato, per capire cos’è successo bisognerebbe vedere che pacchetti sono stati rimossi. La cosa più sensata è quella di p@sco a quest punto. Se vuoi riprovare puoi fermarti anche al punto 2. Il resto serve a fare pulizia ma non influisce troppo. Magari prima di procedere nei vari punti puoi postare l’output del terminale prima di dare “si” e vediamo in quale punto si incasina e come risolvere.

      • Yon

        Ok perfetto. Il problema però adesso è far ripartire linux. Come posso fare? Ho scaricato la versione 11.10 su chiavetta usb, ma non so come installarla dato che posso accedere solo a windows. Nel senso, non so come dire al computer di farmi l’update della versione nel disco dove ho installato linux. Ci accedo da root? E cosa devo dirgli?
        Grazie.

        • drake762001

          Se hai creato una chiavetta usb bootabile (il come fare è descritto sul sito di ubuntu passo per passo) esegui il boot da chiavetta (come hai fatto creod quando l’hai installato) ma devi utilizzare l’opzione di ripristino per evitare la reinstallazione.

          • Yon

            No, Linux me lo hanno installato.
            Puoi passarmi il link, ho cercato su internet ma mi sono perso su un sito dell’istitutomajorana.
            E’ complicata come operazione?

  • Pasquale Cerone

    Ragazzi aiutatemi vi prego…Dopo aver seguito tutti i passi , ed ubuntu 11.10 è diventato perfetto con un solo difetto alt+tasto destro sulla barra non mi funziona come faccio?? funzionava prima di fare queste modifiche…

    EDIT :

    Ho risolto , praticamente devo preme Alt+AltGr+tasto destro….boh…vabbe..

    • drake762001

      Io devo togliere il num-lock per farlo andare, non chiedermi il motivo.

  • luca ciccotelli

    ciao, anche a me (sono un neofita di ubuntu) non parte più ubuntu dopo aver fatto tutti i passaggi suggeriti. rimango al logo iniziale ubuntu all’infinito (non avevo messo autologin, il tutto su un vecchio portatile con x3100 integrata). se qualcuno può aiutarmi. nel caso reintallo unity (basta un “sudo apt-get install unity”?) da ripristino poi come renderlo l’ambiente desktop predefinito?

    edit: risolto reinstallando unity da ripristino… forse nella guida è “consigliabile” rimuovere la parte alla disinstallazione di uniti per sicurezza… cmq questo unity è una vera por***ria… anche mettendo gnome classic sparite molte cose utili, primi fra tutti con il tasto destro “crea lanciatore” (ho dovuto creare un lanciatore per creare un lanciatore…) e “mostra desktop” sulla barra. per fortuna ho aggiornato a 11.10 su un pc di prova, sugli altri pc col kaiser che aggiorno! ciao 🙂

  • a me resta un problema: i due pannelli, che con gnome 2 erano configurabili e retraibili, ora sono fissi con i colori di sistema. il mouse destro non apre nessun menu e non lo sopporto proprio. c’è una soluzione?
    questa nuova versione di ubuntu mi sta portando a pensare di passare a Xubuntu che ha un’interfaccia grafica più gradevole, oramai…

    • drake762001

      Alt+tasto destro del mouse e ottieni le solite possibilità di personalizzazione.

  • embeddedPROJECTS

    Unity e Gnome Shell dovrebbero esistere per i tablet, quindi non capisco perche’ costringere tale soluzione anche per i desktop, con quelle icone per portatori di handicap….io rimango con Maverick Meerkat, appena ho tempo testo su uh HDD a parte Xubuntu, ho visto un po’ in giro video e foto, XFCE sembra meglio anche del vecchio Gnome., Canonical ha pisciato fuori, ma per fortuna qui non e’ casa Microsoft e possimao scegliere il DE che vogliamo, viva l’open source.

  • Paoloharabaglia

    Grazie mille

  • Paoloharabaglia

    Leggendo i commenti mi sono reso conto che molti hanno avuto i miei stessi problemi. Io ho fatto l’upgrade da internet, ho seguito questo post e mi sono inchiodato al reboot. Poi ho messo l’11.10 su una chiavetta, ho modificato l’ordine di boot con F2, ho ripristinato il sistema e, cosa più importante, prima di seguire un altra volta le istruzioni di questo post, ho aggiornato tutto. Dopo l’aggiornamento ho applicato tutte le proposte da 0 alle rifiniture. Seguendo il consiglio ho anche riportato numerose cose sul pannello ma, … non trovo il cestino!

  • LaMuertePeluda

    Sto usando Cairo-dock + compiz. Dopo un po’ di configurazione è quasi come un mac. Addio Unity!

  • Yon

    Volevo segnalare che leggendo questo articolo mi si è irreversibilmente piantato il computer. NON seguite queste istruzioni.
    Io ho il computer fuori uso da più di una settimana, rischio di perdere tutti i dati e inoltre ci rimetterò almeno 50 euro per il tecnico che me lo deve aggiustare.

    Naturalmente sarà mia cura fare la maggior pubblicità possibile a lffl.

    • nessuno ti ha obbligato a seguire la guida sopratutto se sei un’utente inesperto
      dove molto probabilmente avrai dato qualche comando errato
      puoi fare tutta la pubblicità che vuoi ma dato che ci sei leggiti qualche guida su linux forse ti farà risparmiare i 50 euro del tecnico
      saluti

      • Yon

        Se ho scritto quanto sopra è perché non sono l’unica “vittima” di questo articolo. Sul forum di Ubuntu almeno un altro utente riporta lo stesso problema, idem dicasi per i commenti qui sotto. Mi viene quindi da pensare che l’errore sia nell’articolo, e non in un comando dato erroneamente dal sottoscritto, come lei si affretta a sentenziare. Tra l’altro, i comandi sono stati copiati ed incollati,  non ci ho messo nulla di mio e in aggiunta a questo, dopo la mia lamentela, la redazione del sito ha aggiunto “(opzionale)” al punto 3, il che non significa che non dovrebbe funzionare, però mi pare significativo almeno del fatto che forse non funziona su tutti i computer o che ci sia qualcosa da rivedere.
        In terzo luogo, se pubblicate una guida che voi ritenete per “esperti” dovreste almeno avere l’accortezza di scriverlo, perché altrimenti chiunque può pensare che così non sia ed incappare in errori. Non è comunque il caso di questa guida, che è molto semplice ed uguale nella struttura a tante altre accessibili anche agli utenti meno esperti.

        • il problema può esserci per molti motivi non dovuti per forza alla guida come al tuo hardware per esempio o altre cose
          ogni guida a volte può portare dei problemi se non vuoi averli basta solo che utilizzi le applicazioni di ubuntu software center senza dover poi dare la colpa agli altri

    • embeddedPROJECTS

      Se il sistema parte puoi reinstallare i pacchetti da riga di comando (ctrl-alt+F1) .

  • Udsamuele

    è vero!!! fino al punto 2 la guida funziona!! ma non fate la pulizia!! o almeno fatela solo se siete davvero convinti e se siete esperti di Ubuntu!!

  • Ettore_doc

    Credo che l’errore sulla tua guida sia solo la rimozione di unity-greeter. In questo caso il sistema (almeno il mio) si rifiuta di inizializzare il desktop e tutto si ferma lì.

    • Airwaves1973

      perfetto avevo lo stesso problema ed è bastato reinstallare unity-greeter

      grazieeeeeeeeeee

  • Tigerbobbo

    E’ vero caro fabrizio(drake762001) e’ proprio una vera e grande soddisfazione poter togliere unity ed allegati dal tanto caro gnome classic, grazie per questa guida dettagliata, semplice, precisa gooooodbyyye

  • yupiter01

    grazie per questa guida,ho tolto l’odiato unity,e tutto funziona alla grande.

    sei un grande  ciao.

  • Comunque spero che Mark Shuttleworth si renda conto delle difficoltà che crea Unity e che possa rivedere quell’interfaccia odiosa perché altrimenti io mi butto su Linux Mint o openSUSE.

  • Pietro Cherubini

    Il problema è che non si posso applicare gli effetti di Compiz ! Cosa a cui io te nevo molto… Quindi resto a Unity !

  • Marcosicuso

    ciao volevo chiederti una cosa…come faccio ad avviare xcompmgr?

    • Marcosicuso

      nel senso esiste un gestore come per compiz??

  • c’è un modo semplice per riportare il menù fallbackato ad avere il triplice menù (applicazioni, risorse + la terza che non mi ricordo che avevano le ubuntu), in modo che ciò che ora , fallbackando finisce nel lurido applicazioni->altro possa tornare al suo posto?

  • Sono diventato una vittima di questo articolo. Bha, ne approfitterò per provare Mint

  • niente da fare, la live di Mint funziona ma l’installer mi crasha. pare che sarò condannato a tenermi unity. questa famosa libertà di scelta mi ricorda molto quella antigravidanze: puoi prendere la pillola del giorno dopo, quella di alcuni giorni dopo, puoi fare l’aborto o la pillola abortiva. però ti riempiono farmacie e ospedali di obiettori, fanno fare carriera solo a loro, e te la prendi nel secchio. ecco, con linux inizio a sentirmi tale e quale.

    • mi sembra strano che dia errore non è che installi da usb?

  • Fattimiei

    già al primo passaggio mi dice che fallback è mancante o obsoleto… mi sa che cambio distro.. non mi piacciono gli obblighi, altrimenti avrei usato winzozz

    • embeddedPROJECTS

      Puoi installare CommodoreOS, e’ Mint con Gnome vecchio e Compiz installato con gia’ vari effetti configurati, lo utilizza la Commodore per i nuovi Amiga e new Commodore 64, sono una figata di PC – WWW*COMMODOREUSA*NET

  • ERIK

    spero che l’ubuntu team faccia un passo indietro per quanto riguarda Unity. questa “grafica” non gira bene in tutte le macchine, secondariamente mi sembra più una grafica da iPad e congeneri, quello che voglio dire è che il PC deve restare PC altrimenti ci compreremmo le tavolette. L’altro aborto grafico in vista è “Metro” di windows 8. mah! speriamo bene..

  • Scrivetemi Fd

    Grazie mille !!! Disinstallare unity è veramente una soddisfazione. Ho ritrovato tutti i settaggi della vesione 10.04 e 10.10 che usavo abitualmente.
    Unico appunto: sudo apt-get install gdm non funziona oppure ha tempi di esecuzione interminabili.

     

  • Gabriele Castagneti

    È come mangiare il panettone senza canditi: Ubuntu senza Unity perde di senso.

  • Sergio

    Grazie mille per tutto quanto. Unity aumenta il lavoro degli strizzacervelli.
    Ho dovuto eseguire tutto due volte perché alla prima il sistema si fermava su schermo nero ma si poteva entrare su terminale.
    Credo che il problema sia nello sblocco all’accensione che avevo attivato. Cioè avevo impostato perché non mi chiedesse la password all’accensione e questo probabilmente lo faceva passare da unity e si perdeva.
    Ora funziona tutto con il simpatico Gnomo.

  • Leodeo

    Guida eccezionale, 30 e lode.

  • Leodeo

    il difetto che devo segnalare è quello di dover usare synaptic dovendo lanciarlo dal terminale come utente root.

  • Tonino

    Grazie! Grazie! Grazie!
    c’è anche chi deve lavorare e non può perdersi in pulsantoni colorati del cavolo.
    E’ che ormai sono partito con ubuntu da qualche anno concedendomi un po’ di xubuntu; ma se continuano di questo passo bisogna rispolverare puppylinux o archlinux.
    Io sono passato a linux apprezzandone la velocità e spesso spartanità rispetto a windows, ma qui i programmatori hanno fatto harakiri….

  • Romolo

    Un rignraziamento a Fabrizio che mi ha permesso di ripristinare il Menu Classico sul mio Ubuntu 11.10 avvenuto subito dopo il Logout del Punto 1.
    Saluti
    Romolo

  • Ottimo post, senza unity il vecchio portatile che prima si incriccava a ogni piè sospinto adesso va una bomba! Credo che procederò anche sul vecchio fisso con 12.04.

  • Stefano Acierno

    cp: l’obiettivo “/opt/google/earth/free/” non è una directory

    • devi avviare google earth prima di fare questa procedura e poi vedrai che funziona

      • Pino

        Resta sempre il problema della localizzazzione. Cioè chiedo Roma e mi restituisce il continente africano. Con la vers. precedente non succedeva.

  • dany80

    Ottimo 🙂

  • andrea

    dopo la procedura google earth non parte più

  • Pino

    Solo portando il file scaricato in “Scrivania” è stato possibile installarlo. Per chi puo’ interessare

  • Pino

    A me interessa risolvere; fatta l’installazione come da procedura, riavviato. Resta sempre il problema della localizzazzione. Cioè chiedo Roma e mi restituisce il continente africano.

    Ma è mai possibile?Come fare? Chi è “l’intelligentone”?, grazie se volete rispondetemi, senno’ pazienza.

    • il problema il questo caso non è dell’installazione ma di google

  • Major Version 7
    Minor Version 1
    Build Number 0001
    Build Date Apr 19 2013
    Build Time 19:38:48
    OS Type 3
    OS Major Version 3
    OS Minor Version 8
    OS Build Version 0
    OS Patch Version 0
    Crash Signal 11
    Crash Time 1367203215
    Up Time 0,870542

    Stacktrace from glibc:
    ./libgoogleearth_free.so(+0x23876c)[0x7fa1c6c3276c]
    ./libgoogleearth_free.so(+0x2389cd)[0x7fa1c6c329cd]
    /lib/x86_64-linux-gnu/libpthread.so.0(+0xfbd0)[0x7fa1c7900bd0]
    ./libbase.so(_ZN5earth15GfxCardInfoUnix25GetGraphicsCardMemoryInMBERi+0xe)[0x7fa1c0e9e6fe]
    /opt/google/earth/free/libevll.so(_ZN5earth4evll13VisualContext26DetectHardwareCapabilitiesEv+0x450)[0x7fa1b4df4490]
    /opt/google/earth/free/libevll.so(_ZN5earth4evll13VisualContext11OpenContextEN3Gap3Gfx25igRenderDestinationFormatERKNS0_8InitInfoE+0x1f4)[0x7fa1b4df48d4]
    /opt/google/earth/free/libevll.so(_ZN5earth4evll13VisualContext4initERKNS0_8InitInfoE+0x123)[0x7fa1b4df4a33]
    /opt/google/earth/free/libevll.so(_ZN5earth4evll17RenderContextImpl4initERKNS0_8InitInfoE+0xeb)[0x7fa1b4ca24db]
    ./librender.so(_ZN12RenderWidget6SetApiEPN5earth4evll3APIE+0x7a)[0x7fa1be3a3a6a]
    ./librender.so(_ZN5earth6render12RenderWindow12createWidgetEv+0x17c)[0x7fa1be392d6c]
    ./libgoogleearth_free.so(_ZN5earth6client12ModuleWidget9showEventEP10QShowEvent+0x86)[0x7fa1c6c12fc6]
    ./libQtGui.so.4(_ZN7QWidget5eventEP6QEvent+0x599)[0x7fa1c5d3a299]
    ./libQtGui.so.4(_ZN19QApplicationPrivate13notify_helperEP7QObjectP6QEvent+0xac)[0x7fa1c5ce349c]
    ./libQtGui.so.4(_ZN12QApplication6notifyEP7QObjectP6QEvent+0x20f)[0x7fa1c5ceb73f]
    ./libQtCore.so.4(_ZN16QCoreApplication14notifyInternalEP7QObjectP6QEvent+0x8c)[0x7fa1c4012a6c]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate11show_helperEv+0x12a)[0x7fa1c5d3c2ca]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate12showChildrenEb+0xb1)[0x7fa1c5d3c0e1]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate11show_helperEv+0x3f)[0x7fa1c5d3c1df]
    ./libQtGui.so.4(_ZN7QWidget10setVisibleEb+0x1aa)[0x7fa1c5d3c5da]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate12showChildrenEb+0x146)[0x7fa1c5d3c176]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate11show_helperEv+0x3f)[0x7fa1c5d3c1df]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate12showChildrenEb+0xb1)[0x7fa1c5d3c0e1]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate11show_helperEv+0x3f)[0x7fa1c5d3c1df]
    ./libQtGui.so.4(_ZN7QWidget10setVisibleEb+0x1aa)[0x7fa1c5d3c5da]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate12showChildrenEb+0x146)[0x7fa1c5d3c176]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate11show_helperEv+0x3f)[0x7fa1c5d3c1df]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate12showChildrenEb+0xb1)[0x7fa1c5d3c0e1]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate11show_helperEv+0x3f)[0x7fa1c5d3c1df]
    ./libQtGui.so.4(_ZN7QWidget10setVisibleEb+0x1aa)[0x7fa1c5d3c5da]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate12showChildrenEb+0x146)[0x7fa1c5d3c176]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate11show_helperEv+0x3f)[0x7fa1c5d3c1df]
    ./libQtGui.so.4(_ZN7QWidget10setVisibleEb+0x1aa)[0x7fa1c5d3c5da]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate12showChildrenEb+0x146)[0x7fa1c5d3c176]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate11show_helperEv+0x3f)[0x7fa1c5d3c1df]
    ./libQtGui.so.4(_ZN7QWidget10setVisibleEb+0x1aa)[0x7fa1c5d3c5da]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate12showChildrenEb+0x146)[0x7fa1c5d3c176]
    ./libQtGui.so.4(_ZN14QWidgetPrivate11show_helperEv+0x3f)[0x7fa1c5d3c1df]
    ./libQtGui.so.4(_ZN7QWidget10setVisibleEb+0x1aa)[0x7fa1c5d3c5da]
    ./libQtGui.so.4(_ZN7QWidget10showNormalEv+0x3d)[0x7fa1c5d2dc0d]
    ./libgoogleearth_free.so(_ZN10MainWindow18readScreensizeInfoEv+0xbc5)[0x7fa1c6c0f855]
    ./libgoogleearth_free.so(_ZN5earth6client11Application12SetupMainWinENS0_3Kvw7ProductEb+0x323)[0x7fa1c6cbbc03]
    ./libgoogleearth_free.so(_ZN5earth6client11Application3runEv+0x700)[0x7fa1c6cc26d0]
    ./libgoogleearth_free.so(+0x238182)[0x7fa1c6c32182]
    ./libgoogleearth_free.so(earthmain+0x1dc)[0x7fa1c6c3238c]
    /lib/x86_64-linux-gnu/libc.so.6(__libc_start_main+0xf5)[0x7fa1c7245ea5]
    ./googleearth-bin[0x4008b9]

  • nn funziona..

  • Marco Antonio Stefanelli

    Che significa rimuovere le truzzate di ubuntu?

No more articles