Transmission spiato da aziende anti-p2p
Transmission è un client BitTorrent open source che oltre ad un’interfaccia grafica semplice e funzionalità integra diverse funzionalità per migliorare la gestione e download di file utilizzando P2P.
Preinstallato di default nelle più diffuse distribuzioni Linux tra queste anche Ubuntu e Fedora; Transmission di effettuare download selettivi e di gestirne le proprietà dei file, supporta connessioni criptate e dispone anche di strumenti per la creazione di file Torrent. Tra le altre caratteristiche di Transmission troviamo il supporto per magnet links, la possibilità di mappare le porte tramite UPnP/NAT-PMP la possibilità di riprendere velocemente download interrotti e molto altro ancora.
Il nostro lettore Ferik D ci da recentemente segnalato nella nostra community di lffl di come le aziende anti-p2p ci spiano attraverso Transmission anche senza scaricare nessun file. Una cosa alquanto sia strana che grave sopratutto per la nostra privacy dato che proprio Linux incentiva l’utilizzo di Torrent esempio per scaricare nuove distribuzioni ecc il tutto comunque legalmente. Difatti molta gente e sopratutto aziende credono che il Torrent sia utilizzato principalmente per scaricare file protetti da Copyright peccato che in rete troviamo non solo distribuzioni Linux “libere” ma anche video e molto altro materiale copyleft o altre licenze simili che possiamo scaricare e condividere legalmente.

Per verificare se le aziende anti-p2p ci spiano o meno basta utilizzare un’applicazione denominata iplist/ipblock la quale verifica ci fornisce i log della nostra connessione internet e sopratutto ci permette di bloccarla.
Per installare iplist/ipblock su Ubuntu basta installare il pacchetto per 32.bit o 64.bit ed installarlo.
Una volta installato avviamo IPList e Transmission anche senza scaricare nessun file e noteremo che vari siti stanno cercando di controllare se stiamo scaricando o meno file protetti da copyright.
Per risolvere questo problema basta avviare Transmission andare in Preferenze e poi nella sezione Privacy e in “Abilitare Blocklist” inseriamo:
http://www.bluetack.co.uk/config/level1.gz

e clicchiamo su Aggiorna.

Transmission blocklist

Ci verrà confermato l’aggiornamento delle regole di blocklist grazie a queste potremo bloccare l’accesso di siti anti-p2p all’interno del nostro Transmission.
Ringrazio il nostro lettore Ferik D e tutti i lettori che ogni seguono lffl e sopratutto la nostra community lffl.
  • Antonio G. Perrotti

    niente 64 bit?

    • non c’è ma la puoi installare tranquillamente anche su un 64bit
      inoltre la differenza è minima richiede meno risorse e sopratutto da meno problemi

      • Antonio G. Perrotti

        installata, e sembra molto meglio di kubuntu. solo che sono riuscito ad avere la traduzione italiana solo parziale, per esempio iceweasel resta in inglese (non che sia un problema, ma mi puzza di errore, e io sono “svizzero…:-)), anche vlc, muon, la data e qualcos’altro. ho installato tutti i pacchetti relativi alla lingua italiana ma non funzionano tutti, a quanto pare. in rete solo nebbia, forse devo aspettare qualche aggiornamento?

        • dalle impostazioni hai inserito italiano come lingua predefinita se non la imposti ti rimarrà sempre cosi

  • Gianluca

    interessante questa distro. se è vero come dicono loro che è basata su debian testing possiamo quindi dire che è una rolling? è possibile installarci gnome 3 o xfce seguendo lo stesso procedimento per debian?

    • Gianluca

      mi rispondo da solo. si è possibileinstallare gnome 3 o xfce  non avevo letto la parte finale del post. sorry

  • Ferdiocaid

    Ciao.
    che tu sappia si può installare anche in italiano?

    • si una volta installata la puoi avere in italiano installi i pacchetti della lingua italiane e sei apposto

  • Ginino

    Proprio non resisto… questo sito è davvero interessante, ma prima di pubblicare gli articoli, rileggete almeno una volta le vostre parole? L’italiano è assurdo, confuso, la grammatica da asilo; è una fatica incredibile capire cosa viene detto; se questo sito vuole avere una parvenza di frofessionalità, sarebbe bene migliorare queste cose…

No more articles