Per far conoscere Ubuntu anche agli utenti con connessioni internet lente Canonical fino a poco tempo fa spediva gratuitamente una copia dell’ultima release di Ubuntu a casa di qualsiasi utente la richiedesse tramite il servizio denominato SHIP-IT.
Successivamente i cd/dvd d’installazione di Ubuntu venivano forniti da Canonical ai vari Lug o Ubuntu Loco e rilasciati in alcune fiere, eventi ecc il tutto per far avvicinare gli utenti ad Ubuntu Linux.
La crisi e sopratutto le connessioni sempre più veloci (almeno all’estero in Italia un po meno) e i supporti ottici ormai sostituiti dalle pendrive per effettuare l’installazione hanno fatto si che bene o male l’utente che vuole testare Ubuntu possa scaricarsi velocemente la propria ISO per poi passarla su una normale pendrive o memoria SD.

Per questo motivo Canonical con un recente comunicato ha deciso di non stampare più i CD/DVD di Ubuntu almeno per le versioni non LTS.

Niente quindi DVD d’installazione per Ubuntu 13.04 Raring, sarà disponibile tra un’anno con il rilascio di Ubuntu 14.04. Per chi ha problemi di connessione internet può sempre rivolgersi ad un’amico oppure ai Lug vicino a casa. Possiedo ancora diverse copie originali di vecchie versioni di Ubuntu (l’immagine in alto è la mia) se qualche collezionista volesse qualche disco mancate posso fornirglielo.
  • Danilo

    ottimo!!!
    grande guida!

  • Manca una “r” a “scopiamo insieme” 🙂

  • pol

    ho aggiornato ma dopo il login ho solo il wallpaper…attendo qualche risposta dalla comunità di arch. qualcun altro ha avuto lo stesso problema?

    • prova da fallback a reinstallare gnome
      pacman -S gnome
      riavvia e vedrai che funziona

      • pol

        fallback fa esattamente la stessa cosa…già provato a rimuovere tutto gnome e reistallarlo ma nada..
        ho un aspire one quindi credo possa essere la scheda video..però la 3.0 è sempre andata bene. mah
        grazie cmq

        • strano se andava la precedente allora dovrebbe andare anche questo

  • Alessandro

    stabilità?

    A me crascha ogni volta (9 su 10) che faccio termina sessione… (fresh install…). Non ho fatto apposta l’aggiornamento ma ho reintallato da zero sapendo delle estensioni che non andavano…
    Potevano aggiungere il tasto spegni…
    Pensavo migliorassero il menu applicazioni, ma è rimasto uguale… un aggrovigliamento di applicazioni che non servono e non si possono rimuovere… (non dico disinstallare, ma almeno non far vedere)
    click destro sul desktop? Ma quando mai…
    Un tool per cambiare l’apparenza del DE, tipo la trasparenza della barra??
    Trasparenza delle finestre? (terminale in particolare). ZERO. Solito problema dell’ombra se il terminale non è a schermo pieno.
    Il volume adesso mi da probemi. Parte sempre muto…
    Non riesco più a configurare l’account gmail su Evolution…

    Non vedevo l’ora uscisse, i video sembravano ottimi e le anticipazioni promettevano bene…

    Diagnosi??? Passo a Openbox, così magari mi viene voglia di imparare ad usarlo…

    • forse secondo me il tuo problema non dipende da arch ma dalla scheda grafica
      anche a me su un pc muletto con una vecchia ati 9200 va in crash dopo 10 secondi ma la scheda è vecchia che nemmeno dovrebbe andare gnome shell
      secondo il tuo problema è proprio questo

      • Alessandro

        guarda, gnome shell (3.0) ha sempre filato liscio… Mancavano un sacco di funzionalità, ma non ha mai mai mai crashato… boh…

    • jk

      non si può non non notare che, oggettivamente, le critiche riguardo gnome3 ci sono sempre e sono sempre quelle:

      pulsante shutdown rimosso. con la 3.2 non sì può nemmeno configurare l’azione alla pressione del pulsante di spegnimento. 
      https://bugzilla.gnome.org/show_bug.cgi?id=660463

      Appmenu? abortissimo.
      a dire il vero, usando un netbook, ero molto a favore di menu integrati nel pannello. ora decisamente non più, penso sia solo una scopiazzatura di macos controproducente (non vi dico se nascosta come in unity…). quanto sono comodi i menù sempre visibili nella finestra?
      appunto per il futuro: rimuovere più voci menu possibili grazie a UI migliorate.
      allo stesso tempo, mi piacerebbe effettivamente vedere le finestre massimizzate senza decorazione.

      ma.. per draggare una finestra, premere ALT non è più sufficiente ora o che?

      temi, caratteri.. boh, sinceramente non mi interessano, ma ritengo che debbano essere supportati.

      personalmente, mostrerei il Dash e il Workspace pager sul desktop, reintroducendo il pulsante Minimize.

      sarà arch, ma anche a me la 3.2 è molto più buggata della precedente, che era di incredibile qualità per essere una 1.0.

      evolution è un moloch.. penso che un vero evolution 3.0, ovvero un redisign, arriverà, forse, per la 3.6..

      per il resto gnome 3 mi garba molto.
      sarà quel che volete, ma  Lucid resterà la mia distro fino al 2013.

      my 2 cents. gran sito.

  • Gennaro Langella

    Non vedo l’ora che arrivi anche su Debian.

  • Daniele

    Il servizio di consegna gratuita dei CD viene chiamata “SHIP-IT” non “SHIT-IT”.

    • Kia

      hehehe lol che lapsus 😀

  • Direi una scelta più che saggia.

    • Vero…pero’ mi dispiace un po’…:(

      • Effettivamente ma del resto capisco pure le scelte di Canonical, in rete erano pure stati segnalati dei furboni che vendevano i dischi visto che ne si chiedeva più del solito.

  • Massimo

    Per avere comunque i dischi stampati (per 6$ l’uno) c’è osdisc(dot)com.

  • lorenzo s.

    Quanti cd di instalazione con Ubuntu sono stati richiesti nel corso del 2012? Forse la risposta a questa domanda spiega la decisione di Canonical.

  • Nicola

    La maggior parte degli utenti poi installa da live Usb

No more articles